11/2/1929: i Patti Lateranesi

0

L’11 febbraio 1929  a Roma il capo del governo italiano Benito Mussolini e il segretario di Stato vaticano il cardinale Pietro Gasparri firmarono i Patti Lateranensi, ponendo fine alla cd. “Questione romana”, l’annosa controversia tra Chiesa e stato italiano che proseguiva dall’Unità d’Italia.

Il nome deriva da San Giovanni in Laterano, il luogo che ospitò la firma degli accordi.

Con i Patti Lateranensi fu sancita la nascita dello Stato della Città del Vaticano e furono regolati le relazioni civili e religiose in Italia tra la Chiesa e il Governo. 

Con l’avvento della Repubblica italiana tali accordi sono stati recepiti nell’art. 7 della Costituzione: “Lo Stato e la Chiesa Cattolica sono ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani. I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi”.

 

 

Share.