15/2/1944: il bombardamento di Montecassino

0

Il 15 febbraio 1944 alle ore 9.45 gli aerei Alleati, su ordine del generale statunitense Mark Wayne Clark, iniziarono il bombardamento dell’ abbazia di Montecassino, una delle più note abbazie del mondo, fondata da San Benedetto da Norcia nel 529 d. C.

L’operazione proseguì per l’intera mattinata e furono sganciate circa 500 tonnellate di bombe: il più imponente bombardamento della storia contro un singolo edificio. 

Secondo molti storici il bombardamento si dimostrò una mossa inutile e dannosa dal punto di vista strategico: infatti gli americani ritenevano che il monastero fosse occupato dai soldati tedeschi. Paradossalmente, proprio le macerie dell’abbazia consentirono alle truppe tedesche di trovare rifugio e di proseguire una sanguinosa battaglia che proseguì fino al maggio del 1944.

Al termine del secondo conflitto mondiale, ha avuto inizio la ricostruzione dell’abbazia che ha mirato ad una riproduzione esatta delle architetture distrutte.

Share.