20/3/1800: Alessandro Volta presenta la pila

0

Il 20 marzo del 1800 il fisico italiano Alessandro Volta in una lettera inviata a Joseph Bank, presidente della Royal Society presenta al mondo la sua invenzione rivoluzionaria: l’apparato elettromotore o pila voltaica. Si trattava del primo prototipo di generatore statico di elettricità, predecessore della batteria elettrica.
La pila di Volta è costituta da dischetti sovrapposti di zinco, feltro imbevuto di acqua salata e rame. Collegando gli estremi superiore e inferiore della colonna per mezzo di un conduttore elettrico si crea un circuito nel quale passa corrente continua.
Nel 1801 Volta si recò a Parigi all’Institut de France per presentare a Napoleone Bonaparte la sua invenzione. In quell’occasione gli fu conferita dall’Accademia la medaglia d’oro e venne nominato membro straniero dell’Istituto.

Share.