25/4/1945: Pertini proclama l’insurrezione generale contro i nazifascisti

0

«Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire»

Con queste parole il 25 aprile 1945 a Milano Sandro Pertini, membro della giunta militare del  Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia (CLNAI), insieme a Luigi Longo e Emilio Sereni proclama l’insurrezione generale in tutti i territori ancora occupati dai nazifascisti, con l’ordine diretto a tutta le forze partigiane di attaccare i presidi fascisti e tedeschi.

Il 22 aprile 1946 su proposta del capo del Governo provvisorio Alcide De Gasperi, venne stabilito con decreto che il 25 aprile diventasse “festa nazionale” a celebrazione della totale liberazione del territorio italiano.

Share.