A Pietramelara tra clavicembalo, violini e prodotti locali la magia del Duca Caracciolo continua

0

PIETRAMELARA – Il silenzio e le note hanno reso magica la due giorni dedicata al duca Caracciolo anche lo scorso fine settimana. Sabato 24 e domenica 25 il convento agostiniano sede del Municipio ha ospitato altri due momenti della rassegna che si appresta a cedere il passo ad altre due importanti giornate, l’1 e il 2 dicembre, quando, stavolta presso il Palazzo Ducale, si terrà un convegno di studi sul tema “Por Bien Ver” – paesaggi, monumenti, storia, prodotti per la società e l’economia dell’Alta Terra di Lavoro”.

“Solite 5 battute che si sono ripetute in modo ossessivo”, questa è stata la chicca che ha caratterizzato il concerto di domenica, magistralmente presentato dal maestro Pietro Di Lorenzo che ha deliziato i presenti con il suo clavicembalo, accompagnato da due violini.

“Stiamo riscontrando un successo che ci lusinga, – ha precisato l’assessore alla cultura Giovanni Zaronenon solo pietramelaresi stanno apprezzando gli incontri e questo è importante che avvenga”.

Altrettanto entusiasta Domenico Caiazza, il direttore artistico e scientifico del progetto, che ha dichiarato: “Il duca Lucio Caracciolo di Roccaromana è stato uno dei grandi personaggi dell’Ottocento. Ma soprattutto è stato un guerriero valorosissimo di cui essere fieri. Un uomo che abitava in un palazzo meraviglioso che ha 500 anni di storia, recuperato con lo stesso progetto con il quale si stanno svolgendo questi eventi. Quindi tutto questo merita l’attenzione di tutti”.

Grazie alle Associazioni: “Ave Gratia Plena” (per la musica e le danze) e “Tempo di Festa” (per gli eventi e gli allestimenti enogastronomici), tutto prosegue con successo, aspettando il prossimo fine settimana.

 

 

Share.