Alla Sua presenza… Vangelo della Domenica 22 ottobre 2017

0

Domenica 22 Ottobre 2017
XXIX del Tempo Ordinario, Anno A.
+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 22,15-21)
In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo Gesù nei suoi discorsi. Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verità. Tu non hai soggezione di alcuno, perché non guardi in faccia a nessuno. Dunque, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?». Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose: «Ipocriti, perché volete mettermi alla prova? Mostratemi la moneta del tributo». Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domandò loro: «Questa immagine e l’iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare». Allora disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».
Condividere la Parola…
Oggi troviamo due fazioni diverse e solitamente in contrasto tra loro, farisei (osservanti rigidi della legge) e erodiani (seguaci di Erode Antipa e politici); unite da un unico obiettivo: tendere un tranello a Gesù! A volte, anche i nemici sono disposti a collaborare quando si ha un nemico in comune. Cosa Gesù avrebbe potuto rispondere alla loro richiesta? Se avesse detto :“bisogna pagare! ” si attirava l’ira del popolo d’Israele; se avesse risposto: “non bisogna pagare!” sarebbe passato per il rivoluzionario di turno. Con la libertà che lo contraddistingue, Gesù invita a non fare confusione e piegare Dio a nostro piacimento, trattandolo come un burattino nelle nostre mani a cui diciamo cosa fare. Impariamo ad avere un rapporto libero con le cose e le realtà umane e avendo la coscienza di dare a Dio quello che è di Dio ricordandoci che il primo nostro impegno è “cercare il regno di Dio e la sua Giustizia”.

A cura di Guido Santagata

Share.