Alla sua presenza… Vangelo della Domenica di Guido Santagata

0

Domenica 22 Luglio 2018

XVI Domenica del Tempo Ordinario (Anno B)

+ Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6, 30-34)

In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare. Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da tutte le città accorsero là a piedi e li precedettero. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose.

Condividere la Parola…

Questa Domenica il Vangelo ci propone l’immagine tenera e premurosa di Gesù che si prende cura di ciascuno di noi e con il suo sguardo ci ama per ciò che siamo, c’è una parola che descrive questo atteggiamento: COMPATIRE che significa sentire l’altro, le sue sofferenze, le sue fatiche, i suoi affanni; Cristo si commuove per noi, si commuove per questa umanità, come possiamo dire non c’è speranza, se l’amore è con noi come possiamo dire non c’è salvezza? Si preoccupa dei suoi discepoli, li vede stanchi e oppressi ed è lui a dire fermati! riposati! Ogni tanto siamo chiamati al riposo, Gesù vuole il nostro bene, non ci vuole stanchi e depressi, per annunciare il Vangelo bisogna prima di tutto essere felici! Non sentiamoci in colpa se ogni tanto abbiamo bisogno di fermarci e staccare la spina; “Venite in disparte, voi soli” venite con me, per un po’ di tempo tutto per noi. Un tempo per staccare dal fare quotidiano e per imparare a stare alla presenza e all’ascolto del cuore di Dio, affinché il nostro cuore impari a battere allo stesso modo del cuore di Dio.

Share.