Alla Sua presenza… Vangelo della Domenica di Guido Santagata

0

Domenica 22 Aprile 2018
IV Domenica di Pasqua, Anno B
+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 10,11-18):

In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore. Il buon pastore dà la propria vita per le pecore. Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde; perché è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, così come il Padre conosce me e io conosco il Padre, e do la mia vita per le pecore. E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare. Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».
Condividere la Parola…
Questa quarta Domenica di Pasqua è anche detta del Buon Pastore; la Chiesa tutta ci invita a pregare per le vocazioni, in particolar modo per quelle al sacerdozio e alla vita consacrata; la pagina di Vangelo proposta ci mostra la tenerezza e la bontà di Dio che come un pastore buono si prende cura di ciascuno di noi, ci conosce bene, conosce le nostre ferite e le nostre angosce, le nostre gioie e i nostri fallimenti, non ci abbandona, dona la propria vita per ciascuno di noi; nello stesso tempo è un pastore forte che non si arrende e combatte con noi, aiutandoci a allontanare i lupi che spesso vengono ad infastidire il nostro gregge. È un Padre tenero che ci guarda negli occhi, che ci penetra con la sua bontà e ci abbraccia con la sua misericordia donandoci la forza per andare avanti, per lottare, per vivere. Siamo chiamati a dare vita, come Cristo, lì dove siamo, nella nostra famiglia, sul posto di lavoro, tra gli amici, nella comunità, chiamati a dare Amore, chiamati a contagiare quanti ci circondano di bontà è tenerezza; l’Amore è l’unica cosa che se condivisa aumenta!

Share.