Anche il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano protagonista alla “Fiera di San Martino”

0

PIEDIMONTE MATESE – Un successo nonostante le avverse condizioni meteo, quello registrato anche quest’anno con la Fiera di San Martino a Piedimonte Matese. Ottima la collaborazione tra il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, presente con uno spazio informativo e Coldiretti che, insieme all’Amministrazione Comunale di Piedimonte Matese, è stata la cabina di regia anche dell’edizione di quest’anno.

Una “festa del ringraziamento” per gli agricoltori matesini, questo era la tradizionale Fiera di San Martino che si faceva tra la frazione Sepicciano e Piedimonte Matese, e questo è ritornata ad essere grazie anche al valore aggiunto del Sannio Alifano che ha potuto, ancora una volta, dimostrare anche ai non addetti ai lavori, l’importanza e la complessità dell’organizzazione e della gestione dell’irrigazione in agricoltura.

Piazza Roma, al centro del paese, è stata in particolare occupata dagli stand di “Campagna amica” allestiti e popolati da numerose Aziende agricole della Campania che producono generi agro-alimentari secondo gli standard di eco-sostenibilità che da tempo costituiscono il principio informatore dell’Associazione Coldiretti. Anche il Consorzio del Sannio Alifano è stato presente alla manifestazione, quest’anno per la prima volta, con uno stand a se riservato, aderendo con entusiasmo all’invito ricevuto per diffondere in un contesto aperto di non addetti ai lavori l’intensa attività che da anni svolge per la difesa e tutela dell’ambiente nonché per contrastare la desertificazione e l’abbandono del territorio rurale, favorendone la valorizzazione a fini produttivi.

Molto interesse, in particolare, hanno destato tra i passanti le attività svolte dal Consorzio, ormai da circa un decennio, attraverso la propria struttura tecnica nel settore della “Ricerca e Innovazione nell’agricoltura irrigua”. In particolare, il Consorzio ha partecipato ad una serie di progetti finanziati sia dalla Regione, con i fondi della Comunità Europea (progetto “IRRISAT”, riconosciuto tra le best practices per la sicurezza alimentare di Expo 2015), che direttamente dalla Commissione Europea nell’ambito dei programmi di ricerca e innovazione; l’ultimo in ordine di tempo, denominato “DIANA” – finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020 – vede la partecipazione del Consorzio come unica area pilota in Italia.

Attraverso gli studi effettuati, continuamente perfezionati nel corso di anni di sperimentazione in campo lavorando direttamente con le Aziende agricole, il Consorzio si è dotato di una piattaforma informatica che, con l’utilizzo dei satelliti e la collaborazione dell’Università di Napoli Federico II, lo mette nella condizione di poter fornire alle Aziende che lo richiedano un “consiglio irriguo” ossia una indicazione, un suggerimento sul momento più  opportuno per irrigare e soprattutto rispetto alla massima quantità di acqua da somministrare al campo in ogni  determinato adacquamento.

“Il Consorzio del Sannio Alifano – conclude il Presidente Santagata – è all’avanguardia nella gestione ottimale dell’irrigazione quale indispensabile presupposto per la diversificazione colturale e la diffusione di colture di qualità, più redditizie e meno idroesigenti, a tutto vantaggio delle Aziende agricole del proprio comprensorio”.

 

Share.