Articoli filtrati per data: Gennaio 2017

Il Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Venezia, su ordine della Dda di Napoli, sta eseguendo nelle province di Roma, Napoli, Salerno e L'Aquila il fermo di 4 persone indiziate di traffico internazionale di armi e di materiale 'dual use', di produzione straniera. Si tratta di tre italiani e un libico accusati di aver introdotto, tra il 2011 e il 2015, in paesi soggetti ad embargo, quali Iran e Libia, in mancanza delle necessarie autorizzazioni ministeriali, elicotteri, fucili di assalto e missili terra aria. Due italiani convertiti all'Islam e 'radicalizzati', una coppia di coniugi di San Giorgio a Cremano (Napoli), sono tra i destinatari dei provvedimenti di fermo disposti dalla Dda di Napoli. Anche un loro figlio risulta indagato. L'indagine, coordinata dai pm Catello Maresca e Luigi Giordano, riguarda un traffico di armi destinate sia ad un gruppo dell'Isis attivo in Libia sia all'Iran. Agli atti dell'inchiesta vi sarebbe anche una foto in cui la coppia è in compagnia dell'ex premier iraniano Ahmadinejad.

Pubblicato in Cronaca

La Squadra Mobile di Caserta ha fermato a Maddaloni, su ordine della Dda di Napoli, Gaetano Cerreto di 35 anni, e Antonio Mastropietro, 39, con l'accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso commessa per conto del clan camorristico Belforte. Tra le aziende oggetto del tentativo la "Scuola Dolce&Salato" del noto chef Peppe D'Addio, azienda nella quale Mastropietro ha anche lavorato, ed a cui sarebbero stati richiesti 1000 euro. Le indagini hanno accertato che i due, in particolare Mastropietro, nel vuoto venutosi a determinare dopo gli arresti dei vertici della cosca, hanno preso in mano le estorsioni nella città di Maddaloni (Caserta), rivolgendosi nei periodi delle festività pasquali e natalizie soprattutto agli imprenditori della ristorazione. I fatti risalirebbero allo scorso anno. Gli operatori avvicinati più volte e minacciati pesantemente dai due emissari del clan si sono rifiutati in un primo momento di pagare, senza però denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine. Sono stati gli investigatori del Commissariato di Maddaloni e della Squadra Mobile della Questura di Caserta, che nel frattempo seguivano i movimenti di Mastropietro, ad intervenire evitando che gli indagati potessero tornare mettendo in pratica le minacce. Gli imprenditori, a quel punto, hanno denunciato Cerreto e Mastropietro. Quest'ultimo, hanno raccontato le vittime, avrebbe detto. "Ora a Maddaloni comando io, dovete pagare". I due indagati sono stati condotti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Pubblicato in Cronaca

­ Identificati gli autori della rapina, nella tarda serata di domenica scorsa, ai danni di una coppietta che si era appartata nel nucleo industriale di Fontanarosa, in provincia di Avellino, Armati di pistola e di un'ascia, due persone incappucciate costrinsero i due giovani a consegnare i telefoni cellulari e denaro in contante, prima di allontanarsi a bordo dello loro auto. I carabinieri hanno identificato due giovani di 21 e 20 anni, residenti a Mirabella Eclano (Avellino)e in seguito ad una perquisizione domiciliare in casa del 21enne, sono stati ritrovati i passamontagna usati per la rapina, insieme alle armi e ai cellulari rubati alla coppia. I militari hanno anche sequestrato oggetti in oro e argento, insieme a sette costosi orologi e denaro contante, presumibilmente provenienti da altre rapine. Il 21enne è stato arrestato e tradotto in carcere, mentre per il presunto complice è scattata la denuncia a piede libero

Pubblicato in Cronaca

Il Napoli ufficializza la cessione a titolo definitivo di Omar El Kaddouri all'Empoli. 

Pubblicato in Sport

Il Napoli ufficializza l'acquisto a titolo definitivo di Alessio Zerbin, calciatore classe 99 che arriva dal Gozzano.

 

Pubblicato in Sport
Martedì, 31 Gennaio 2017 18:37

Calcio Napoli: allenamento pomeridiano

Seduta pomeridiana per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri prepareranno il match contro il Bologna al Dall'Ara di sabato 4 febbraio, alle ore 20,45, per il posticipo della 23esima giornata di Serie A.

La squadra si è divisa in due gruppi. Coloro che hanno giocato titolari contro il Palermo hanno fatto corsa, lavoro di attivazione, lavoro aerobico e chiusura con partitina di calcetto.

Gli altri uomini della rosa sono stati impegnati in una prima fase di corsa, successivamente attivazione e lavoro aerobico e chiusura con partita a campo ridotto.

E' rientrato Koulibaly dalla Coppa d'Africa. Il difensore azzurro ha svolto lavoro in palestra.

Strinic si è allenato col gruppo, differenziato per Tonelli.

Domani doppia seduta.

 

Pubblicato in Sport

Palermo sarà capitale italiana della cultura per il 2018.

Designata dalla Giuria presieduta da Stefano Baia Curioni, la vincitrice è stata annunciata oggi dal Ministro dei Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini.

Le altre finaliste erano Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo torinese, Trento e l'Unione comuni elimo-ericini.

Pubblicato in Cultura

Conservatorie dei registri immobiliari

Dal 1° febbraio cambiano gli orari di apertura al pubblico

Nuovi orari per i servizi di pubblicità immobiliare. Dal 1° febbraio, infatti, le Conservatorie dei registri immobiliari saranno aperte al pubblico, dalle 8.30 alle 13, dei giorni feriali, escluso il sabato. Lo prevede l'articolo 7-quater, comma 38, del decreto-legge n. 193/2016, inserito dalla legge di conversione n. 225/2016.

Resta ferma la chiusura alle 11 nell'ultimo giorno del mese.

Il nuovo orario, posticipato di mezz'ora rispetto a quello attuale (8-12.30), si riflette anche sulle formalità integralmente trasmesse per via telematica, che quindi si considereranno presentate:

· nello stesso giorno di trasmissione, di seguito a tutte le formalità presentate fisicamente allo sportello, se la trasmissione viene effettuata entro le ore 13;

· nel giorno successivo a quello di trasmissione, di seguito a tutte le formalità presentate fisicamente allo sportello, se la trasmissione viene effettuata dopo le ore 13.

La nuova normativa prevede anche la possibilità di ampliare l'orario di svolgimento dei servizi di ispezione ipotecaria e di rilascio di copie e certificazioni oltre la fascia oraria 8.30-13. Questo ampliamento sarà reso operativo successivamente, una volta definiti i necessari aspetti organizzativi.

 

Pubblicato in Attualità
Martedì, 31 Gennaio 2017 15:31

Sei consigli per dormire bene

Certamente vi sarà capitato di non riuscire a dormire bene qualche notte. E questo per svariati motivi: lo stress del lavoro, un esame imminente, un figlio con la febbre o una serata con gli amici andata troppo per le lunghe. L'importante è non farne mai un'abitudine, ma se qualche volta ti capita un imprevisto e non riesci a riposare bene e per il tempo necessario a ricaricarti, allora potresti trovare molto utili questi 6 semplici consigli che ti impediranno di cadere addormentato sulla scrivania del tuo ufficio!
1. Bevi tanta acqua
Quando siamo disidratati sentiamo di più la stanchezza, per questo motivo più acqua vuol dire anche più attenzione. Tieni una bottiglia d'acqua sempre a portata di mano, così non ti dimenticherai di bere durante la giornata.
2. Attivati!
Senti la palpebra calare? Alzati dalla sedia e fai un giro! Qualche rampa di scale o una passeggiata per i corridoi possono bastare.
3. Esci fuori!
Ancora meglio, vai a fare due passi all'aperto: i raggi del sole sono ottimi per alzare i nostri livelli di vitamina D e B nel sangue. Non puoi uscire? Avvicinati a una finestra e lasciati scaldare dai raggi del sole.
4. Mangia... il giusto!
Invece di rimpinzarti a pausa pranzo, fai tanti piccoli pasti durante il giorno. Evita i carboidrati che si bruciano subito e non ti aiuterebbero: meglio frutta, verdura, cereali e altre proteine.
5. Acqua fredda!
Il metodo della nonna: lavarsi il viso con l'acqua fredda! Per le donne che usano il make-up può bastare un cubetto di ghiaccio da passare su polsi e tempie.
6. Fai un "power nap"!
Alcuni studi hanno dimostrato l'efficacia del "power-nap": un pisolino da fare subito dopo aver bevuto un caffè, massimo 20-25 minuti. Questo è il tempo che impiega la caffeina per essere assorbita dal nostro organismo e dare i suoi effetti.
Mantieni le tue buone abitudini!
Una volta tanto è concesso a tutti fare uno strappo alla regola; l'importante è riprendere subito le buone abitudini di riposo. Il nostro organismo ha bisogno di riposare ogni notte per rigenerarsi.
Scopri adesso il sistema letto più adatto alle tue caratteristiche fisiche e migliora da oggi il tuo riposo!
AD ALIFE CI TROVI QUI

Pubblicato in Salute
Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 66

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

Assunzioni di infermieri in Germania

Assunzioni di infermieri in Germania

89 aspiranti all'assunzione di infermieri in Ospedali di Amburgo (Germania) hanno partecipato staman...

da queste pARTI

JoomShaper