Bufala Village, venerdì si comincia con show cooking, teatro dei burattini, swing italo-americano e la personale di Paola Paesano

0

SAN MARCO EVANGELISTA – Un ricco programma quello a cui si sta lavorando in queste ore al Polo Fieristico A1 Expò di San Marco Evangelista dove, dal 24 al 26 luglio (dalle 18 alle 24), si terrà l’attesa seconda edizione del Bufala Village. Dopo la cerimonia di apertura per tutto il villaggio ci sarà un brulicare di eventi che culmineranno con l’esibizione degli “Spaghetti Style” Italian Swing Band. La swing band “Spaghetti Style” propone uno stile musicale del tutto originale, una bella rilettura del fantastico mondo dello swing italo-americano dei primi decenni del secolo scorso, con l’intento di reinterpretare e riproporre i classici della musica italiana conosciuti in tutto il mondo.
Per tutti e tre i giorni sarà possibile ammirare le suggestive opere di Paola Paesano “Profumo di Bufala”. L’artista è nata a Napoli il 24 febbraio 1957 e fino al 1987 ha vissuto a Bari dove ha terminato i suoi studi, trasferendosi poi a Casapulla (CE) dove tutt’oggi risiede. Dottoressa in Medicina Veterinaria, lavora da molti anni in Terra di Lavoro, precisamente presso la ASL CE. Maestra di Arte Presepiale già da molti anni, è specializzata nel modellato animale e da molto tempo si interessa con passione anche alla pittura. È dal 2005 socia dell’associazione “AMICI DEL PRESEPE” sez. di Napoli con la quale, annualmente partecipa a mostre e manifestazione, riscuotendo interesse e consensi. Il suo progetto “PROFUMO DI BUFALA” che ha come finalità la denuncia e la difesa del territorio, di tutta la filiera bufalina, e in maniera più generale, la denuncia di un disagio sociale , attraverso la rappresentazione artistica della bufala alla quale viene data voce; ma Paola, va oltre e attraverso la bufala lancia anche messaggi di speranza e di amore universale.
Ai fornelli per lo show cooking ci sarà lo chef Umberto Ventriglia. Umberto, docente di enogastronomia presso l’IPSEOA Vincenzo Gioberti di Roma, ma con alle spalle diverse esperienze nelle cucine del nostro Bel Paese, ci mostrerà come prepara la sua Genovese, che per l’occasione sarà realizzata con la Cipolla D’Alife presidio Slow Food e carne rigorosamente di bufala, che dopo un lungo “pippiare”, come la mamma gli ha insegnato, diventerà la farcia di un raviolo, che sarà servito con una spuma di mozzarella di bufala DOP, polvere di basilico e pomodorino confit.
Poi toccherà all’artista Giorgio Ferraiolo, premio alla carriera 2019 al Giffoni Film Festival per i 150 anni di attività della sua famiglia. Giorgio sarà direttore d’orchestra della marionetta di Pulcinella, la più celebre maschera campana della commedia dell’arte, per tutti e tre i giorni.
E questi sono solo alcuni dettagli delle numerose cose che ci saranno da fare e da vedere al Bufala Village 2020.

Share.