Il Cardinale Salvatore De Giorgi ricorderà Fra Umile Fidanza, sabato 3 marzo

0

GIOIA SANNITICA/ALIFE – In occasione dell’anniversario della morte di Fra Umile Fidanza, avvenuta il 3 marzo 1990, questo sabato i gruppi di preghiera Fra Umile Fidanza dedicheranno una giornata di preghiera al religioso matesino tanto caro ai fedeli della zona. Gli eventi in programma prevedono una visita al cimitero di Carattano, frazione di Gioia Sannitica dove si trovano le spoglie del frate, alle ore 8:00. Per le ore 10:30 è previsto il rosario e le confessioni mentre alle 11:00 ci sarà presso la cattedrale di Alife una Santa Messa che sarà celebrata dal Cardinale Salvatore De Giorgi e dal Vescovo della Diocesi Alife-Caiazzo Valentino Di Cerbo.

“Quello di Umile fu il nome scelto da lui stesso: ma egli era conosciuto da chiunque parlasse in dialetto come ‘u monaco ‘e S. Pasquale”. Così, Maria Carmela D’Andrea, autrice di “Fra Umile da Calvisi vive tra noi”, dice del frate francescano Giuseppe Fidanza.

Era il 1895 quando a Calvisi, piccola frazione di Gioia Sannitica, si unirono in matrimonio Alfonso Fidanza e Rosaria D’Amato. Da questo amore, il 14 giugno 1910 nacque Giuseppe, che sarebbe diventato un umile frate francescano. Sono note nella zona le sue testimonianze di fede, gli innumerevoli episodi di guarigioni miracolose predette dal frate di Calvisi.

“La fama di questo frate sta diventando molto grande e noi siamo orgogliosi di essere suoi concittadini”, a dichiararlo il sindaco di Gioia Sannitica Michelangelo Raccio.

 

Share.