Caserta, protocollo d’intesa tra Comune e Soprintendenza archivistica e bibliografica di Napoli e l’Archivio di Stato di Napoli

0

CASERTA – È stato siglato nel pomeriggio di ieri, 15 gennaio, un protocollo d’intesa tra il Comune di Caserta, la Soprintendenza archivistica e bibliografica di Napoli e l’Archivio di Stato di Napoli. A firmarlo il sindaco Carlo Marino e il Soprintendente, Paolo Franzese. L’obiettivo è quello di ottenere un’adeguata valorizzazione dell’archivio storico del Comune, realizzando un sistema efficiente di gestione dello stesso.

Il protocollo, che avrà una durata di dodici mesi, mira a mettere in atto una serie di iniziative, utilizzando una sinergia tra i diversi soggetti sottoscrittori. In particolare, si punterà a conseguire i seguenti risultati: la valorizzazione dell’archivio storico del Comune di Caserta; la promozione della conoscenza, presso il pubblico, del contenuto e del valore storico della documentazione, per favorirne e diffonderne la fruizione, nella prospettiva di istituire la sezione separata d’archivio; l’elaborazione e la realizzazione di un sistema di archiviazione e di gestione documentale fondato su corretti criteri archivistici; l’elaborazione e la realizzazione di un programma di formazione archivistica del personale addetto al sistema di archiviazione e di gestione documentale.

Nessun onere economico sarà a carico del Comune, che, nel caso, metterà a disposizione solo personale e strutture interne.

“Abbiamo lavorato in stretta sinergia con la Soprintendenza archivistica e bibliografica e l’Archivio di Stato di Napoli, – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – con i quali è stata avviata un’ottima collaborazione che porterà importanti frutti in tempi brevi. Ringrazio il Soprintendente Paolo Franzese, che sin dall’inizio del suo mandato ha messo Caserta al centro della sua azione, dimostrando grande sensibilità nei confronti delle istanze di questa terra. Sono in programma iniziative importanti non solo in campo archivistico ma anche bibliografico. Con questa intesa porremo le condizioni necessarie a valorizzare quei tanti documenti che costituiscono una parte fondamentale del patrimonio storico e culturale della nostra città”.

“Grazie al protocollo d’intesa siglato oggi – ha aggiunto l’assessore alla Cultura, Daniela Borrelli – riusciremo a raggiungere anche un altro obiettivo: far conoscere la nostra storia attraverso i tanti documenti importanti che costituiscono il tessuto connettivo del territorio. Inoltre, l’accordo ci consentirà di fornire un’adeguata formazione al personale che poi dovrà svolgere le attività di archiviazione. Solo con degli addetti preparati sarà possibile tutelare in futuro la documentazione storica a nostra disposizione”.

Share.