Caserta: Asl, dura presa di posizione della Conferenza dei Sindaci

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 23 Febbraio 2017 15:42

La Conferenza dei Sindaci della Provincia di Caserta, riunitasi nella giornata odierna presso gli uffici della Direzione generale dell'Asl, nelle persone di Marcello De Rosa, Antonio Papa, Giosuè Santoro e Giovanni Schiappa con un comunicato inviato alla stampa assume una posizione netta e precisa a sostegno dei Sindaci dei 104 Comuni della Provincia di Caserta che, a spregio di ciò che sarebbe la regola da seguire, i Direttori dei Distretti della Provincia non si confrontano con le Autorità Locali sui territori.

Infatti, in ogni Distretto sanitario, il Comitato dei Sindaci esprime il parere sul Programma delle Attività Territoriali prima che sia sottoposto all'approvazione del Direttore Generale, e concorre alla verifica del raggiungimento dei risultati di salute definiti nel PAT.
​Gia' l'Atto aziendale 2013 recitava che: "un efficace esercizio della funzione del Distretto quale centro dì riferimento sanitario della comunità locale, presuppone una completa e costante valorizzazione del ruolo delle autonomie locali".

​In sintesi il Comitato dei Sindaci di ogni Distretto sanitario rappresenta il cuore nevralgico per la gestione dei rapporti tra l'Azienda sanitaria locale e il mondo delle autonomie locali che compongono uno specifico distretto nell'ambito di un settore delicato quale quello della tutela e della promozione delle salute pubblica. ​Purtroppo, con rammarico, bisogna registrare l'assenza di contatti e/o il tentativo di coordinamento con i Sindaci, nel rispetto dei reciproci ruoli.

​Risulta superfluo ricordare il peso che i 104 Comuni della Provincia di Caserta dovrebbero invece avere nell'ambito dei distretti sanitari.
​Si registra - quindi - con amarezza, un silenzio pervicace e costante, connesso ad un operare solitario dell'istituzione sanitaria sui singoli territori. Infine, ​si ribadisce che il già citato Atto aziendale già prevedeva che ai Comitati dei Sindaci di ogni Distretto spetta "[...] la diffusione delle informazione sui settori socio-sanitari e socio-assistenziali e la promozione, a livello di indirizzo politico, delle relative attività in forma integrata e coordinata".

In merito, poi, ai prolungati ritardi nell'utilizzo delle necessarie professionalità (pediatri, psichiatri, neuropsichiatri infantili, pscicologi, ostetrici, etc.) presso gran parte dei distretti sanitari casertani, arrecando disagi notevoli finanche alla gestione della programmazione relativa all'utenza scolastica di ogni singolo Comune, ricordando che i ritardi dell'Asl si riflettono a catena su le altre Istituzioni territoriali, come ad esempio la Comunità scolastica; inoltre va evidenziata l'assenza di pianificazione delle attività socio-sanitarie nei rispettivi Ambiti Territoriali.

Nella seduta odierna, la Conferenza dei Sindaci ha affrontato la problematica relativa alla rete territoriale delle emergenze, ascoltando in audizione il Segretario Aziendale dell'ANAAO Giovanni Lettieri accompagnato dal Presidente dell'Ordine dei Medici della Provincia di Caserta Erminia Bottiglieri, decidendo di costituire una Commissione ad hoc per ipotizzare una soluzione relativa alle problematiche legate ai flussi e deflussi ospedalieri.

Altro argomento affrontato è stato quello delle criticità dei Consultori Familiari (UOMI) relative alle segnalazioni pervenute dai territori. L'organismo rappresentato dai Primi cittadini di Casapesenna, Falciano del Massico, Mondragone e Santa Maria La Fossa, richiede in tal senso l'audizione ad horas del Direttore Generale dell'A. S. L. Mario De Biasio, facendosi da subito parte attiva per una repentina risoluzione delle relative problematiche.

Caserta: "Sport in Comune", il Coni rilancia la periferia

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 17:47

Caserta - Circa 70 amministrazioni hanno aderito in provincia di Caserta al progetto "Sport in...Comune", elaborato dal Coni d'intesa con l'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e che per questa prima edizione si svolgerà solo in Campania, nel ruolo di laboratorio sperimentale, lo stesso svolto proficuamente nell'ottobre 2014 con il "Trofeo Coni" per la prima volta allestito a Caserta.

Il progetto è specificamente rivolto a sollecitare l'impegno degli Enti locali per un rilancio delle attività motorie di base attraverso il coinvolgimento di tutti i riferimenti locali dell'associazionismo, del volontariato, del terzo settore". Al di là degli aspetti motori "Sport in...Comune" prevede momenti socio-culturali di aggregazione e, nello stesso tempo, opportunità conoscitive per un più agevole inserimento nelle normative in vigore quanto ad impiantistica sportiva e ottimizzazione delle strutture esistenti.

"Il nostro - sottolinea il Delegato Coni di Caserta Michele De Simone - è un ruolo di servizio non solo per promuovere attività sportiva a livello periferico, ma anche per creare una rete tra gli Enti locali per un proficuo scambio di esperienze e soprattutto per trasferire in tempo reale il know how relativo a leggi, normative e provvidenze da cui spesso sono esclusi i Comuni del Sud e anche della Campania per i ritardi e la incompletezza nella presentazione dei progetti, come di recente accaduto con le provvidenze relative al piano Sport e Periferie, di cui nelle nostre zone sono arrivate solo pochi spiccioli, anche per l'inadeguatezza delle istanze presentate".

La manifestazione è rivolta ai nati negli anni 2005, 2006 e 2007 e residenti in un Comune della provincia di Caserta, tesserati o non per una Federazione o un Ente di Promozione Sportiva. I Comuni con una popolazione residente inferiore a 1000 (mille) abitanti possono consociarsi con Comuni limitrofi aventi stessa densità demografica, allo scopo di formare o completare la rappresentativa. E' consentita la partecipazione mista maschile/femminile ed ogni ragazzo/a potrà, nei limiti consentiti dai regolamenti vigenti, prender parte ad un massimo di due discipline sportive.

La manifestazione è articolata con la partecipazione di 12 discipline sportive: Atletica, Bocce, Calcio, Ciclismo, Ginnastica ritmica, Judo, Nuoto, Pallacanestro, Pallavolo, Pattinaggio, Scacchi ) e Tennistavolo. In pratica sono stati scelti gli sport che possono essere disputati in qualsiasi condizione ambientale, e cioè strade, piazze, cortili, aree all'aperto.
Il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) aderisce alla manifestazione con attività promozionali di base, senza limiti di età, e con attività dimostrative per tesserati/e under 18. La manifestazione prevede anche una partecipazione di discipline sportive dimostrative, individuate in collaborazione con le Federazioni e gli Enti di Promozione Sportiva, cui potranno partecipare ragazzi nati dal 2005 al 2009.

I Comuni partecipanti al progetto verranno divisi in quattro fasce: fino a 3mila abitanti; da 3mila a 10mila abitanti; da 10 a 20mila abitanti; oltre 20mila, per cui sono previsti, nella prima fase, confronti tra le rappresentative della specifica fascia di appartenenza e, successivamente, con l'aggregazione dei vari gruppi in occasione delle finali provinciali e regionali.

 

Caserta: conferenza "Esperienza e Memoria" con Lucio Saviani

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 17:41

Caserta - Giovedì 23 febbraio 2017, alle ore 17.00, "La Canonica" ospiterà con la conferenza "Esperienza e memoria" il filosofo e scrittore Lucio Saviani. Coordina Anna Giordano, segue dibattito.

Lucio Saviani è tra gli esponenti di maggior spicco dell'Ermeneutica in Italia, docente di Estetica Storia della filosofia e Fondamenti di Scienze Umane presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza e tra i fondatori della Società Filosofica Europea di Ricerca e Alti Studi.

Il prof. Saviani è un filosofo e raffinato cultore della scrittura, il cui rapporto ha sviluppato in numerosi saggi e articoli su riviste specializzate, nei quali ha trattato temi a lui cari: il limite, il gioco, il silenzio, la trascendenza, lo stile in filosofia. Con la sua attività di studio e di ricerca egli fa onore a Caserta, sua città natale, dove torna frequentemente con grande entusiasmo ogni volta che viene chiamato.

Per questa sua presenza costante nelle attività culturali casertane Lucio Saviani, tra l'altro anche Premio Olmo 2013, merita riconoscimenti, stima e gratitudine.

"La Canonica" è un sodalizio che intende sperimentare momenti di vita comune per promuovere nuove norme e criteri di conoscenza e convivialità.

Gli incontri del sodalizio si svolgono, salvo diversa comunicazione, presso il locale a piano strada dell'abitazione di Mons. Nogaro in piazza Ruggiero (alle spalle del comune primo portoncino lato sinistro guardando il comune).

 

Caserta: comunicato sfilata di Carnevale nel Quartiere Acquaviva

Pubblicato in Attualità
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 17:35

Caserta - Sabato 25 febbraio, dalle 10.30 il quartiere Acquaviva sarà animato dalla SFILATA DI CARNEVALE promossa da Comitato Città Viva e Centro Sociale Ex Canapificio. Moltissimi i cittadini da settimane impegnati nella costruzione della sfilata: le famiglie del Piedibus, i residenti di via Trento, i migranti e rifugiati del progetto SPRAR, i bambini dei nostri laboratori extrascolastici e tanti altri ancora.

La Sfilata porterà in strada la musica e i colori travolgenti della MURGA ballata da grandi e piccoli.

La partenza è alle ore 10.30 dalla piazzetta di via Trento e la sfilata si concluderà con giochi e festa nei cortili di via Trento. I cittadini in maschera attraverseranno il quartiere Acquaviva tra coriandoli e stelle filanti al grido di: "Scateniamoci - Liberiamo le energie, liberiamo gli spazi", che è lo slogan della festa.
Con questa Sfilata di Carnevale, vogliamo infatti dire BASTA alle catene e al degrado che caratterizzano troppi spazi chiusi della città tra cui l'Ex Asilo di via Barducci, l'Ex Biblioteca di via Roma e le villette come quella di via Avellino o via Arno. La strada migliore, nonché la più logica e conveniente per la città, è un'altra: affidare gli spazi abbandonati alle associazioni, ai cittadini attivi che dimostrano in modo chiaro di volerci svolgere attività senza scopo di lucro e, se possibile, di metterli a posto. Per questo, abbiamo presentato formale richiesta di gestire uno spazio, tra l'Ex Asilo di via Barducci e l'Ex Biblioteca di via Roma, alla luce del recentissimo Regolamento per i beni Mobili e Immobili.

Invitiamo tutti a partecipare e a scoprire le maschere e i personaggi fantastici che animeranno la Sfilata, patrocinata dal Comune e alla quale sono stati invitati anche Sindaco e Assessori.

info: 3661403238 www.comitatocittaviva.org

 

Caserta: Massimo Pica Ciamarra al Liceo Manzoni

Pubblicato in Eventi
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 13:59

Caserta - Sarà sabato 25 febbraio, alle 11, l'ultimo incontro del ciclo di quattro seminari sull'Architettura, Cultura e Territorio, svolto al liceo Manzoni di Caserta. Massimo Pica Ciamarra, personalità di spicco in ambito accademico nonché voce autorevole nel panorama dell'architettura a livello internazionale, sarà infatti l'ultimo ospite de "le Conversazioni" manzoniane.

Un progetto patrocinato dall'Ordine degli Architetti di Caserta e che ha visto la partecipazione di prestigiosi relatori - Raffaele Cutillo, Iolanda Capriglione e Beniamino Servino – che hanno coinvolto l'attenta platea liceale accompagnandoli in attente riflessioni sul tema.

L'ultimo incontro di sabato, si svolgerà, alle ore 11, nell'aula magna del liceo Manzoni e la partecipazione di Massimo Pica Ciamarra sarà introdotta dalla Dirigente del liceo Adele Vairo e moderata dal caporedattore de "il Mattino" Lorenzo Calò.

<<La presenza di un prestigioso parterre che ha entusiasmato gli studenti ed ha ricevuto il plauso dei nostri docenti del Dipartimento di Storia dell'Arte e dell'Architettura – ha detto la Preside Adele Vairo – è sintomo dell'importanza che assume l'avvicinare i giovani al mondo delle professioni. Gli autorevoli ospiti che ci hanno supportato in questa occasione accrescono di senso e di valore il nostro lavoro per offrire agli studenti sempre più, e migliori, opportunità formative>>.

Caserta: il ministro Martina in visita al Consorzio Tutela Mozzarella Bufala Campana

Pubblicato in Attualità
Mercoledì, 22 Febbraio 2017 12:44

Il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina ha consegnato questa mattina il decreto di riconoscimento da parte del ministero del consorzio di tutela della ricotta di bufala campana Dop, costituito nel 2015. L'incontro si è svolto nella sede del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop.

Martina è stato accolto nella sede delle Cavallerizze all'interno della Reggia di Caserta dal presidente del consorzio della ricotta di bufala Dop Benito La Vecchia e dal presidente del consorzio mozzarella Dop Domenico Raimondo.

"Qui realizzato esperimento di interesse nazionale – dichiara il ministro Martina - La mozzarella Dop regina del comparto ma guai ad accontentarsi. Bisogna insistere sulla strada di sviluppo tracciato e sul modello di sinergia con i beni culturali e le altre risorse del territorio in un legame che rende tutti più forti."

Soddisfatto il presidente La Vecchia: "Siamo orgogliosi della visita del ministro – dichiara - da oggi siamo il soggetto ufficialmente incaricato di tutelare e valorizzare un prodotto straordinario, dalle tante potenzialità. Al lavoro c'è un gruppo di giovani imprenditori, che con passione si dedica alla produzione di ricotta di bufala campana Dop, settore che ha margini di crescita notevoli".

Il consorzio della ricotta è per ora composto da 7 soci (tutti produttori di mozzarella Dop, come previsto dalla legge) e i numeri della produzione 2016, attestati intorno ai 29mila chili, sono destinati a crescere. 

Proprio ieri il rapporto Svimez-Ismea ha rimarcato la centralità del settore della mozzarella Dop per l'economia del Mezzogiorno, sottolineando che "la Mozzarella di Bufala Campana è di gran lunga il prodotto a Indicazione geografica più rappresentativo dell'agricoltura meridionale, di cui rappresenta oltre il 50% del fatturato complessivo".

Il presidente Raimondo commenta così i dati dello studio: "Sono numeri che ci confermano il ruolo di traino che abbiamo al Sud e ci spingono a dare ulteriore impulso ai progetti di sviluppo della filiera che abbiamo messo in campo. Giovani e formazione sono il binomio chiave delle sfide che ci attendono, facendo sempre più rete con le istituzioni. In questo senso la vicinanza del ministro Martina e del governo sono un segnale fondamentale per il nostro comparto. A lui va un sentito ringraziamento".

Caserta: Commissione Tributaria Provinciale chiama a raccolta i Commercialisti

Pubblicato in Attualità
Martedì, 21 Febbraio 2017 16:48

Caserta - La Commissione Tributaria Provinciale ha organizzato per mercoledì 22 febbraio un incontro di studio sul tema: "Recenti orientamenti giurisprudenziali sul processo tributario". L'evento è stato promosso in collaborazione con l'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Caserta e con quello degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere.

L'appuntamento è presso la sede della Commissione, Zona Saint Gobain, dalle ore 11 alle ore 14.

I lavori saranno aperti dai saluti del presidente della Commissione Tributaria Provinciale Michael Sciascia, dal presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti di Caserta Luigi Fabozzi e dal Vice Presidente Ordine Avvocati di Santa Maria Capua Vetere Franco Buco.

Quindi, gli interventi di Fabrizio Amatucci ordinario di Diritto Tributario Università della Campania Luigi Vanvitelli (L'esecutività del comando del Giudice), di Fabio Russo dottore di Ricerca di Diritto Tributario (La prescrizione del diritto a riscuotere l'imposta) e di Lucio Molinari Procuratore Militare Capo della Repubblica presso il Tribunale di Napoli (Prospettive di riforma della Giustizia Tributaria).

Caserta: Al Duel arriva "Spaghetti Story" di Ciro De Caro

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 20 Febbraio 2017 17:02

Come si pongono gli italiani davanti alla crisi economica? E i giovani disoccupati? Parte da qui, da questo interrogativo, la riflessione del regista Ciro De Caro e della sua opera prima 'Spaghetti Story'. Il film verrà presentato al Duel Village di Caserta mercoledì 22 febbraio, alle ore 21.15, nell'ambito della rassegna Independent Duel curata da Christian Coduto.

Una commedia - che è chiaramente un manifesto generazionale - incentrata sui temi del lavoro, delle prospettive e delle aspettative di un gruppo di giovani della periferia romana. Un film coraggioso e indipendente, veicolato attraverso i social network, che sta riscuotendo un notevole successo grazie al passaparola e alle rassegne cinematografiche.

La proiezione sarà preceduta da un videomessaggio del regista realizzato appositamente per il pubblico del Duel Village. Premiato all'Ischia Global Film Fest e al San Marino Film Festival, 'Spaghetty Story' ha conquistato anche il pubblico russo e quello islandese partecipando, in concorso, al Moscow International Film Festival e al Reykjavìk International Film Festival.

LA TRAMA

Valerio è un bravo attore ma si arrangia con impieghi part-time nell'attesa di poter vivere del proprio lavoro. Il suo amico Scheggia vive ancora con la nonna ma sa già come crearsi "una posizione". Serena è studentessa ma vorrebbe costruire una famiglia con Valerio. Giovanna lavora come massoterapista ma sogna di diventare chef di cucina cinese. Quattro giovani adulti dei nostri giorni che sembrano avere le idee chiare su chi sono e cosa vogliono ma di fatto restano ingabbiati nei propri schemi mentali. Ognuno giudica l'altro ed è cieco di fronte alle proprie esigenze e potenzialità. Quando la giovane prostituta cinese Mei Mei entra a far parte delle loro vite, tutto è costretto a cambiare rapidamente.

IL TRAILER

https://www.youtube.com/watch?v=TmHh7zdve7g

 

Caserta: prevenzione e lotta alla dipendenza dal gioco d'azzardo

Pubblicato in Attualità
Sabato, 18 Febbraio 2017 18:04

Caserta - Sensibilizzare su una tematica molto attuale quale la dipendenza dal gioco d'azzardo, che purtroppo investe un numero sempre maggiore di persone. Con questo obiettivo domani, domenica 19 febbraio, scenderà in piazza il camper "Capitan Uncino" messo a disposizione dal Dipartimento Dipendenze dell'Asl in collaborazione con il Comune di Caserta. Nella mattinata di domani (dalle 9 alle 13) in piazza Pitesti a bordo di questa struttura mobile sarà presente personale sanitario, unitamente a un team di psicologi, pronti a fornire gratuitamente informazioni e consulenze specifiche sul fenomeno della dipendenza dal gioco d'azzardo.

L'esperimento verrà riproposto anche sabato 25 febbraio, quando il camper stazionerà in piazza Margherita dalle ore 19 alle 24.

Questa iniziativa fa seguito a diversi provvedimenti già adottati dal Comune, in primo luogo alla delibera numero 144 dello scorso 30 dicembre, con la quale è stato approvato un regolamento per l'insediamento delle attività di sala pubblica da gioco e per l'installazione di giochi leciti in pubblici esercizi. Con questo strumento viene disciplinato in maniera organica tale settore, prevedendo dei parametri precisi e restrittivi per l'apertura di nuove sale da gioco, con il chiaro obiettivo di prevenire e combattere il fenomeno della dipendenza dal gioco d'azzardo.

A promuovere l'attività del camper, in stretta sinergia con il Dipartimento Dipendenze dell'Asl di Caserta, è stata l'assessore comunale all'Innovazione nei Servizi Demografici e nei Rapporti con il Cittadino, Rita Martone. "Questa iniziativa – ha spiegato – fa parte di una serie di azioni volte a prevenire e a contrastare queste dipendenze che, purtroppo, sono in notevole crescita e riguardano tutti in maniera trasversale, uomini e donne di qualsiasi ceto sociale. Grazie al regolamento approvato dalla Giunta, a questa iniziativa realizzata in collaborazione con il Dipartimento Dipendenze dell'Asl e a tanti altri progetti che metteremo in campo, intendiamo combattere con forza la ludopatia.

Un fenomeno, questo, che rappresenta una vera piaga, un'enorme fonte di problemi per tante famiglie del territorio. Siamo certi – ha concluso Martone – che l'azione di contrasto potrà portare al raggiungimento di ottimi risultati, ridando speranza a quelle tante persone che stanno vivendo un momento di grave difficoltà".

Caserta: la rubrica "Il Salotto a Teatro" ospita Tato Russo

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 17 Febbraio 2017 16:28

Caserta - Tato Russo, attore ma anche regista e scrittore, sarà l'ospite del prossimo appuntamento de "Il Salotto a Teatro" ideato e condotto da Maria Beatrice Crisci. L'incontro è in programma sabato 18 febbraio, alle ore 18.30, nel Comunale di Caserta.

Tato Russo e la sua compagnia saranno ospiti di questo nuovo incontro, aperto al pubblico con ingresso libero come tutti gli altri eventi del ciclo. E di veri e propri eventi si tratta. Si potrà interloquire con gli attori, fare domande e scoprire le possibili chiavi di lettura prima che vada in scena «Gran café chantant». Lo spettacolo, scritto, diretto e interpretato da Tato Russo, avrà inizio alle ore 20.45. La replica è per domenica con la pomeridiana delle 18. Con questa pièce si inaugura la sezione dei «Percorsi partenopei».

"Il Salotto a Teatro", incontri tra i protagonisti della scena ed il pubblico, nasce con lo scopo di contribuire a superare la barriera tra palcoscenico e platea, mettendo in diretto rapporto registi, attori, autori con gli spettatori e con tutti quanti amino il mondo teatrale.

Conoscendo la trama dello spettacolo, la sua genesi culturale, le caratteristiche della regia, l'interiore approccio interpretativo degli attori, il pubblico potrà ancora meglio apprezzare la rappresentazione e scorgere cosa ci sia sotto la maschera di scena. Si tratta sicuramente di una bella opportunità artistica e culturale che permette al pubblico di conoscere da vicino gli artisti in scena al Teatro Comunale "Costantino Parravano".

Pagina 1 di 69

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

Cercansi in Germania infermieri

Cercansi in Germania infermieri

Nuovo annuncio per possibilità di lavoro in Germania: questa volta si ricercano Infermieri professio...

da queste pARTI

JoomShaper