Caserta: finanziato progetto piazza antistante Reggia ed altri sul territorio provinciale

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 19 Gennaio 2017 16:15

La Piazza antistante la Reggia di Caserta, l'Anfiteatro Campano e l'Arco di Adriano a Santa Maria Capua Vetere. Sono alcuni dei siti che saranno restaurati grazie ai progetti ammessi dalla Regione Campania nell'ambito del Fondo di Rotazione finanziato con risorse del POC Campania 2014/2020.

La graduatoria del Bando è stata approvata oggi con decreto dirigenziale numero 2 dell'Ufficio Speciale "Centrale Acquisti" della Giunta della Regione Campania. A Caserta saranno sette i progetti finanziati per circa 4 milioni di euro, tra cui quello per la riqualificazione di Piazza Carlo III, l'enorme spazio antistante la Reggia Vanvitelliana spesso abbandonato al degrado.

Altri progetti riguardano l'efficientamento energetico delle scuole cittadine (interessate le scuole medie Giannone, Ruggiero, Leonardo Da Vinci, Dante Alighieri), il recupero di aree pubbliche.

"Si tratta - ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino - di un risultato importantissimo per la città di Caserta, che riceve circa 4 milioni di euro dalla Regione, ovvero il 10% del totale dei fondi messi a disposizione per l'intero territorio campano".

A Santa Maria Capua Vetere i progetti finanziati riguardano interventi di restauro conservativo, riqualificazione, recupero, completamento e valorizzazione dei più importanti siti storici, archeologici, monumentali e architettonici presenti, come l'Anfiteatro Campano, il Mitreo, l'arco di Adriano, il Palazzo Teti-Maffuccini - sul cui restauro in passato mise gli occhi anche la camorra come accertato dalla magistratura - e le strade di collegamento tra i predetti beni culturali. 

Caserta: inaugurata Scuola Internazionale contro crimine organizzato

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 19 Gennaio 2017 16:05

E' stata inaugurata a Caserta, alla presenza del Vice Capo della Polizia Matteo Piantedosi, la "Scuola Internazionale di Alta formazione per la prevenzione ed il contrasto al crimine organizzato", struttura interforze di fatto già attiva da oltre un anno.

"La formazione - dice Piantedosi - è fondamentale per rendere efficiente il settore della sicurezza, così come è importante che vi sia uno scambio di esperienze e informazioni tra le forze di polizia dei vari Paesi, europei e non. In tal senso la Scuola di Caserta rappresenta un punto di riferimento di notevole rilevanza, perché oggi fenomeni come la criminalità organizzata e il terrorismo sono certamente connessi. E poi l'Italia, e Caserta in particolare, hanno tanto da insegnare in tema di lotta al crimine organizzato".

Anche Luigi Soreca, direttore per la Sicurezza interna nella direzione generale Affari interni della Commissione europea, spiega che l'Italia è "il Paese di passaggio per tanti migranti su cui lucra il crimine organizzato, italiano in particolare. La dimensione europea del crimine passa proprio attraverso l'Italia". Soreca inoltre fornisce i dati sulla dimensione del fenomeno criminale a livello europeo: "in tutta Europa - dice - abbiamo contato 2600 organizzazioni criminali che hanno un fatturato annuo di 110 miliardi di euro; di questa montagna di soldi, riusciamo annualmente a congelare solo due miliardi e a confiscarne appena uno. La collaborazione fra i vari Paesi, dunque, è determinante".

Proprio la Scuola di Alta Formazione di Caserta, nell'ottica della collaborazione tra le diverse Forze di Polizia dei vari Stati, provvederà a ospitare e specializzare esponenti di rilievo di tutte le Polizie del mondo accomunate dal desiderio di individuare linee di comune interesse operativo, facendo perno sui presupposti normativi internazionali, quali quelli contenuti nella convenzione ONU di Palermo del 2000.

Al riguardo, sono già numerose le Nazioni che hanno aderito alla proposta formativa - tra le tante la Cina, l'India, lo Sri Lanka, l'Australia, il Canada, la Giordania, il Libano, il Burundi, la Nigeria e il Camerun - e che stanno inviando e invieranno Funzionari e Ufficiali delle proprie Forze di Polizie per frequentare i corsi di aggiornamento e di specializzazione.

Entro qualche settimana partirà anche un corso breve per la formazione dei funzionari di Europol che andranno negli hotspot allestiti per il controllo del fenomeno migratorio. Ma nel frattempo in questi mesi sono tanti i funzionari di polizia provenienti da tutto il Mondo che si sono venuti a formare a Caserta; oggi, alla cerimonia, c'erano funzionari polacchi, ma anche provenienti da Paesi Africani con il Camerun. "Nell'ultimo anno - spiega Michele Rocchegiani, direttore della Scuola di perfezionamento delle Forze di Polizia di Roma cui dipende quella di Caserta - abbiamo organizzato sette corsi sul crimine organizzato, in particolare su temi come la tratta di esseri umani o la criminalità economica, e fino a giugno, mese in cui si chiuderà l'anno accademico, abbiamo in programma altri sei corsi.

I docenti sono 40 mentre i funzionari che hanno preso parte ai corsi sono 200, due terzi dei quali provenienti dall'estero, precisamente da 38 Paesi". 

Meningite a Caserta, il bimbo sta meglio. Marino: "lunedì le due scuole saranno riaperte

Pubblicato in Attualità
Mercoledì, 18 Gennaio 2017 15:43

CASERTA - Allarme quasi definitivamente rientrato. Notizia dei giorni scorsi: un bambino di 4 anni colto da meningite e ricoverato al Cotugno di Napoli. Ma oggi arriva la notizia del miglioramento del suo stato di salute.
"A seguito di un sospetto caso di meningite in corso di accertamento, comunicatoci dall'ospedale "Sant'Anna e San Sebastiano" di Caserta, abbiamo deciso, a scopo precauzionale, di chiudere sia la scuola dell'infanzia (ingresso via Benevento) che la elementare (ingresso via Montale) dell'Istituto Comprensivo "Ruggiero - III Circolo"", scriveva il sindaco di Caserta Carlo Marino.
Oggi invece, lo stesso sindaco attraverso i social fa sapere: "Sta meglio il bambino casertano colpito da meningite, come mi ha confermato questa mattina la mamma nel corso di una cordiale telefonata.
Intanto è partita la sanificazione delle aule e lunedì le due scuole saranno riaperte".

Caserta: il Presidente del Coni Giovanni Malagò inaugurerà la nuova sede provinciale

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 18 Gennaio 2017 14:41

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò sarà giovedì 26 gennaio, alle 16.30, a Caserta per inaugurare la nuova sede provinciale in via Bramante 4. Ad accompagnare il massimo dirigente dello sport italiano il Presidente regionale Cosimo Sibilia e il componente di Giunta centrale Guglielmo Talento, che verranno ricevuti dal Delegato Provinciale Michele De Simone.

Alla semplice ma significativa cerimonia interverranno le Autorità istituzionali del capoluogo e della provincia, i dirigenti del Coni Campania, delle Federazioni e degli Enti di Promozione Sportiva di Terra di Lavoro, una rappresentanza degli atleti olimpionici medagliati.

"Già da qualche mese - sottolinea il Delegato provinciale Michele De Simone - ci siamo trasferiti dalla storica sede in via Colombo ai nuovi uffici di via Bramante che, pur se più contenuti rispetto agli spazi agibili, sono caratterizzati da una rinnovata efficienza funzionale, che consente alla casa comune degli sportivi di conservare il ruolo di tradizionale punto di riferimento, peraltro in una collocazione più agevole da raggiungere e con l'affacciata sul parco giochi e i giardini della cosiddetta piazza Padre Pio".

E' la terza volta che il presidente Malagò negli ultimi due anni viene a Caserta: nell'ottobre 2014 difatti presenziò alla finale nazionale del Trofeo Coni con tutto il Gotha sportivo italiano accolto per la cerimonia di apertura nella spettacolare cornice della piazza Carlo 3° di fronte alla Reggia; quindi lo scorso anno ha presieduto alla inaugurazione del Centro Sportivo Great Gym a Caserta Sud; giovedì tornerà in città per tagliare il nastro inaugurale della nuova sede del Coni nel capoluogo.

 

Caserta: rifiuti, oltre 50 commercianti hanno aderito alla raccolta differenziata dedicata

Pubblicato in Attualità
Martedì, 17 Gennaio 2017 16:09

Caserta - Sono oltre 50 i commercianti che hanno aderito al servizio di raccolta differenziata dedicata, attivo da ieri mattina e approntato dal Comune proprio per consentire agli esercenti, a partire da bar, ristoranti, pizzerie e rivenditori di frutta e verdura, di poter ottenere la raccolta quotidiana della frazione umida, del vetro e del cartone tutti giorni della settimana, dal lunedì al sabato (tranne la domenica, quando resta sospeso il servizio).

Il Comune, di concerto con la società concessionaria incaricata della raccolta rifiuti, sta intensificando l'attività di sensibilizzazione nei confronti degli esercenti, per potenziare ancor di più questo servizio. Per fruire delle nuove modalità, infatti, i commercianti dovranno registrarsi presso l'azienda concessionaria Ecocar chiamando il numero verde 800 135 221 o inviando una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . In tal modo la società potrà organizzare un efficiente percorso di raccolta quotidiano tra tutti gli esercizi commerciali accreditati.

Da ieri, poi, la Ecocar, per migliorare il servizio di raccolta differenziata, non effettua più il cosiddetto riassetto, ovvero non ritira più rifiuti diversi da quanto previsto dal calendario. Già da ieri mattina, infatti, sono stati rinvenuti, specie in prossimità di alcuni esercizi commerciali del centro storico, tanti rifiuti non conformi, che non sono stati raccolti. Si è provveduto ad apporre su questi sacchetti un volantino recante la scritta "rifiuto non conforme". Dall'Ufficio Ambiente del Comune è stato confermato che nei confronti dei trasgressori verrà adottato un comportamento intransigente, con l'irrogazione di severe sanzioni pecuniarie e una successiva segnalazione alle autorità competenti.

L'abbandono di rifiuti non conformi in strada, infatti, comporta non solo un deturpamento delle strade cittadine, con un'alterazione del decoro urbano, ma anche un costo a carico dei cittadini. Il Comune, infatti, per smaltire rifiuti non conformi deve sostenere delle spese aggiuntive ed estremamente costose, che vanno inevitabilmente a scaricarsi sull'intera cittadinanza attraverso l'aumento della tariffa relativa al tributo sui rifiuti.
Il Comune, quindi, da un lato continuerà la collaborazione già intrapresa con i commercianti, con le altre istituzioni e con i cittadini al fine di incrementare il servizio di raccolta differenziata, dall'altro perseguirà in maniera incessante tutti coloro i quali trasgrediranno le regole.

 

Caserta: Ludovico Martino, regista de "Il nostro Ultimo" al Duel Village

Pubblicato in Eventi
Sabato, 14 Gennaio 2017 15:48

La rassegna Independent Duel diretta da Christian Coduto riparte alla grande mercoledì 18 gennaio, alle ore 21.15, con la proiezione del film IL NOSTRO ULTIMO. In sala il regista Ludovico Di Martino pronto a rispondere alle domande del pubblico.

La storia è quella di due fratelli, Fabrizio e Guglielmo, coinvolti in un viaggio sui generis per esaudire l'ultimo desiderio della madre. Un film on the road dunque che ha come tema centrale la morte. La morte intesa come cambiamento e capovolgimento delle cose. 'Il Nostro Ultimo - racconta il regista - nasce dalla volontà, forse anche dalla necessità, di creare un'opera autarchica, che si ponga al di fuori di tutti i sistemi e i salotti che attanagliano il nostro cinema. Il tentativo estremo, una prima e ultima possibilità, per produrre un'opera prima con il poco che è concesso ad una generazione giovanissima e precaria in un Paese che sta invecchiando ma che non è disposto ad ammetterlo'.

Nel film anche attori del calibro di Nunzia Schiano e Giobbe Covatta. Vincitore di sette premi in altrettanti festival nazionali e internazionali, tra questi il Miami Indie Fest e il New Jersey Film Festival Spring, 'Il Nostro Ultimo' è stato presentato in anteprima all'Arcipelago Film Festival di Roma. Il regista Ludovico Di Martino ha al suo attivo numerosi cortometraggi e anche una campagna pubblicitaria realizzata per il Ministero delle Pari opportunità.

LA TRAMA

Il Nostro Ultimo è la storia di due fratelli e delle loro vite piene di distrazioni. Quest'ultime soffocano la continua richiesta della madre, malata ormai da tempo, di essere portata al mare per un'ultima volta e di trascorrere una vacanza con loro due e Pierfrancesco, loro padre. Un giorno, dopo esseri scaricati l'uno sull'altro - per l'ennesima volta – la responsabilità di rispondere alla richiesta della madre, quest'ultima viene a mancare inaspettatamente. Fabrizio, affogato nel senso di colpa, si ritrova solo con Guglielmo e prende una decisione alla quale il fratello non potrà che dir di sì: portare la madre al mare, in Sicilia, per un'ultima volta insieme. E così fanno. I due partono all'insegna di questo folle viaggio, con la bara della madre legata al portapacchi di una vecchia utilitaria, alla volta del Sud. Tra vecchi e nuovi incontri, scopriranno il marciume del loro rapporto e, attraverso l'accettazione della morte della madre, riusciranno a viversi il viaggio come una vera e propria ultima vacanza di famiglia. Solo così la morte della madre si rivelerà l'unica e ultima possibilità di risanare il loro rapporto e le loro vite.

IL TRAILER

https://vimeo.com/170079563

 

Caserta: "Treni e rotaie", plastico della stazione esposto per un mese presso l'Assessorato

Pubblicato in Attualità
Venerdì, 13 Gennaio 2017 18:40

Il plastico raffigurante la stazione ferroviaria di Caserta, con il deposito in scala H0 (ovvero 1:87), quella di Sant'Angelo in Formis e uno scalo militare saranno esposti durante la prossima primavera per un mese presso la sede dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Caserta, con sede al Centro Servizi Culturali di Sant'Agostino in via Mazzini.

L'iniziativa, che sarà annunciata domenica 15 gennaio, s'inserisce in continuità con l'evento realizzato dal 16 al 18 dicembre presso la stazione ferroviaria di Caserta dal gruppo di appassionati "Treni e rotaie", con un'esposizione riguardante il mondo dei treni che ha riscosso un grande successo di pubblico.

Accanto all'esposizione del plastico, il Comune di Caserta organizzerà un contest fotografico sul tema "viaggi e rotaie", format vincente durante la tre giorni alla stazione del Capoluogo, e una serie di attività laboratoriali e didattiche volte ad una maggiore conoscenza della notevole importanza del mezzo ferroviario e delle tratte storiche presenti sul territorio casertano. L'iniziativa sarà illustrata con maggiori dettagli nella giornata di domenica 15 gennaio, in occasione della presentazione della linea "Reggia Express", che collegherà la città di Napoli al Palazzo Reale di Caserta. L'idea del Comune è proprio quella di unire idealmente in un unico percorso la "Express" con l'esposizione di "Treni e rotaie" presso l'assessorato alla Cultura, al fine di creare una sola grande attrazione.

"Siamo convinti – ha spiegato l'assessore alla Cultura, Daniela Borrelli – della necessità di creare percorsi turistici unici, che leghino i vari asset presenti sul nostro territorio. La Reggia rappresenta il grande attrattore, mediante il quale è necessario convogliare in città un importante numero di visitatori. Accanto a questa straordinaria risorsa il Comune intende realizzare una serie di iniziative capaci di consentire alla Reggia di 'entrare in città', portando benefici tangibili a Caserta, con l'arrivo di numerosi turisti che sappiano apprezzare anche le tante altre eccellenze presenti nella nostra città. Sono certa che l'esposizione presso l'Assessorato alla Cultura riscuoterà un grande successo, in piena continuità con quello ottenuto circa un mese fa dall'esposizione 'Treni e rotaie' presso la stazione di Caserta.

La possibilità per i più piccoli, poi, di accostarsi alla conoscenza e all'uso di un mezzo così affascinante come il treno, che aiuta anche a riscoprire la "lentezza", uno dei piaceri del viaggio, costituirà un sicuro arricchimento per la crescita dei nostri bambini, e così l'elaborazione di fotografie e di racconti a tema sarà uno stimolo cognitivo senz'altro positivo".

Caserta: raccolta differenziata nelle scuole, parte il piano straordinario

Pubblicato in Attualità
Venerdì, 13 Gennaio 2017 18:32

"Abbiamo avuto un incremento di cinque punti percentuali negli ultimi sei mesi per quel che riguarda la raccolta differenziata in città. Il trend è molto positivo e la crescita è dovuta soprattutto all'aumento riscontrato presso l'azienda ospedaliera e in alcuni rioni popolari. Sono soddisfatto di questi risultati, ma so che non basta. Il nostro obiettivo è raggiungere i livelli di raccolta differenziata delle città più all'avanguardia d'Italia".

Così si è espresso il sindaco di Caserta, Carlo Marino, nel corso di un incontro tenutosi presso la Sala Giunta del Comune con alcuni dirigenti scolastici degli istituti secondari di primo e secondo grado presenti in città per illustrare il nuovo piano di raccolta differenziata del Comune di Caserta, con i dettagli inerenti ad orari e modalità di conferimento dei diversi tipi di rifiuti.

Al vertice hanno preso parte anche gli assessori alla Pubblica Istruzione e all'Edilizia Scolastica, Daniela Borrelli, e all'Ambiente, Camillo Federico, oltre al direttore della sede di Caserta della Ecocar, il concessionario che svolge il servizio di raccolta rifiuti nel Capoluogo, Sirio Vallarelli.

Nel corso dell'incontro si è deciso di stabilire dei rapporti di stretta collaborazione con tutti i 36 plessi scolastici presenti sul territorio cittadino, al fine di approntare degli spazi dedicati al conferimento dei rifiuti differenziati, consentendo l'accesso alla Ecocar in modo da poter ritirare la spazzatura durante l'orario di apertura degli istituti. In questo modo, quindi, verrebbero del tutto eliminate le spiacevoli situazioni relative agli accumuli di rifiuti all'esterno delle scuole, specie negli orari serali e notturni.

"Abbiamo chiesto a tutte le realtà cittadine – ha aggiunto il sindaco – di collaborare per potenziare la raccolta differenziata e stiamo avendo ottimi riscontri. Sembra assurdo ma sono proprio le istituzioni pubbliche quelle più indietro. Ora, dopo gli ottimi risultati conseguiti con l'ospedale, toccherà alle scuole e a tutte le altre realtà pubbliche".

"Si tratta – ha spiegato l'assessore alla Pubblica Istruzione e all'Edilizia Scolastica, Daniela Borrelli – di un lavoro capillare svolto tra l'assessorato alla Pubblica Istruzione e quello all'Ambiente per sensibilizzare, attraverso gli alunni delle scuole, l'intera popolazione in merito all'importanza di una raccolta differenziata spinta, promuovendo dei veri e propri progetti di educazione alla cittadinanza. I più piccoli sono molto più sensibili rispetto ai temi del rispetto dell'ambiente e devono essere lo strumento per intervenire sui loro genitori".

L'assessore Borrelli, poi, ha annunciato che presto gli alunni, grazie alla collaborazione con la Ecocar, effettueranno delle visite in alcuni impianti per il riciclo di rifiuti, principalmente carta e materiale plastico. "Dopo gli ottimi risultati ottenuti all'azienda ospedaliera e presso i complessi di edilizia popolare del Rione Vanvitelli – ha affermato l'assessore all'Ambiente, Camillo Federico – ora dobbiamo agire lungo due direttrici importanti: le scuole e i commercianti. Sono certo che con la collaborazione dei dirigenti scolastici e degli insegnanti riusciremo a condurre una campagna capillare ed estremamente efficace, migliorando in maniera sensibile le percentuali della differenziata in città.

Con i commercianti stiamo svolgendo un lavoro molto accurato, avendo approntato un servizio di raccolta dedicata che prevede il conferimento tutti i giorni della settimana".

Il riferimento dell'assessore Federico è al servizio che partirà lunedì 16 gennaio e che consentirà agli esercenti, a partire da bar, ristoranti, pizzerie e rivenditori di frutta e verdura, di poter ottenere la raccolta quotidiana della frazione umida, del vetro e del cartone tutti giorni della settimana, dal lunedì al sabato (resta sospesa la raccolta la domenica). Per fruire delle nuove modalità gli esercenti dovranno registrarsi presso l'azienda concessionaria Ecocar chiamando il numero verde 800 135 221 o inviando una mail all'indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

In tal modo la società potrà organizzare un efficiente percorso di raccolta quotidiano tra tutti gli esercizi commerciali accreditati. Nel corso dell'incontro odierno è stato anche deciso che l'azienda concessionaria del servizio non effettuerà più il cosiddetto "riassetto". La Ecocar, quindi, non ritirerà più rifiuti diversi da quanto previsto dal calendario. Al tempo stesso saranno aumentati in maniera massiccia i controlli da parte del Comune, con severe contravvenzioni irrogate a carico di chi conferirà tipologie di rifiuti differenti da quanto consentito dalla nuova organizzazione del servizio.

Caserta: con "Reggia Express" alla scoperta della mozzarella di bufala campana Dop

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 12 Gennaio 2017 14:47

Domenica partirà il primo "Reggia Express", il treno storico che condurrà per la prima volta i turisti da Napoli alla scoperta della Reggia di Caserta. Il Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop è partner dell'evento che punta a valorizzare le eccellenze del territorio e a promuovere un turismo slow.

I visitatori, oltre al tour di Palazzo Reale, saranno protagonisti di un vero e proprio viaggio tra i sapori. Saranno accolti nella sala Romanelli del sito Unesco e guidati dai vertici del Consorzio in una degustazione di bocconcini, trecce e affumicate, un affascinante percorso nella storia del principale prodotto a marchio Dop del centro sud Italia.

Sarà allestito anche un corner per conoscere da vicino anche la ricotta di bufala campana Dop, altra eccellenza del settore dalle grandi potenzialità.

Per l'occasione lo chef Giuseppe Daddio, della scuola di cucina "Dolce & Salato" di Maddaloni preparerà una serie di piatti, rielaborando con la sua creatività la bufala campana Dop.

"Questa iniziativa – commenta il presidente del Consorzio Domenico Raimondo – si inserisce nel solco del nuovo percorso del Consorzio, avviato con l'inaugurazione della nuova sede all'interno delle cavallerizze della Reggia vanvitelliana. Si consolida così la sinergia con i vertici del monumento. Noi puntiamo a coniugare sempre più i tesori culturali con quelli dell'enogastronomia, in un connubio che vede lavorare insieme le realtà del territorio per raggiungere obiettivi concreti di sviluppo".

"La mozzarella è uno dei formaggi più versatile in cucina, la definisco come la camicia bianca la abbino ad ogni abito – spiega lo chef Daddio – la differenza è nella scelta del prodotto, quella Dop è garantista, si serve nuda e cruda come porcellana bianca, si può coniugare con le più personali fantasie dal mare, terra e territorio. Esprime sempre il suo successo dalle sue consistenze morbide, calde e fresche".

Il direttore della Reggia, Mauro Felicori, rilancia l'appello a fare rete: "Il Reggia Express è un'ulteriore occasione affinché gli operatori del territorio possano lavorare fianco a fianco, in una vera operazione di marketing territoriale. Inauguriamo così un nuovo anno di eventi a Palazzo, pronti a nuovi traguardi dopo gli strepitosi risultati in termini di presenze ottenuti in quello appena trascorso".

Caserta: primo forum Benessere Salute e Bellezza, una tre giorni per star bene

Pubblicato in Salute
Mercoledì, 11 Gennaio 2017 16:48

Sarà una tre giorni dedicata allo star bene la prima edizione del Forum Benessere, Salute e Bellezza in programma il 13, 14 e 15 gennaio al Plaza Golden Tulip di viale Lamberti a Caserta. Presidenti Scientifici del Forum BSB sono il professor Francesco d'Andrea e il professor Massimo Amato.

Il Forum rappresenta una grande opportunità di aggiornamento professionale, nonché un momento d'incontro e scambio tra diversi settori che lavorano tutti con le stesse finalità: benessere, salute e bellezza. L'iscrizione al Forum è gratuita e il corso è accreditato ECM. La tre giorni è organizzata dalla BSB di Donatella Cagnazzo e Bianca D'Angelo.

L'apertura dei lavori è in programma per venerdì 13 gennaio, alle ore 9. La cerimonia di inaugurazione si terrà, invece, alle ore 13 nella Sala Leonardo da Vinci.

Partner del Forum BSB sono l'Università degli Studi di Napoli Federico II, l'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, l'Università degli Studi di Salerno, la Camera di Commercio e Confindustria Caserta e il Comune capoluogo.

Il Forum BSB è anche prevenzione. Infatti, sabato 14, dalle 15 alle 19, e domenica 15, dalle 10 alle 13, è possibile prenotare una ecografia senologica gratuita. Il Centro Igea Sant'Antimo, nell'ambito della campagna di prevenzione dedicata alle donne, mette a disposizione, in queste due giornate, macchinari e personale altamente qualificato per offrire ecografie mammarie gratuite. Per prenotazioni e info 3467806077.

"Negli ultimi anni - sottolinea il professor Francesco D'Andrea, specialista in Chirurgia Plastica dell'Università Federico II di Napoli - il concetto di benessere si è sempre di più collegato con il concetto di salute e la bellezza si è inserita a pieno titolo in questo binomio quale bene primario irrinunciabile. Da tale considerazione è nata l'idea di organizzare un Forum che, approfondendo in maniera trasversale tutte le tematiche che contribuiscono al miglioramento della qualità della vita, rappresenti un momento di aggiornamento e di confronto professionale in un campo estremamente vasto ed in continua evoluzione.

Il Forum si articolerà in sessioni scientifiche che prevedono l'intervento di autorevoli relatori di fama nazionale ed internazionale, che tratteranno le principali attualità nei vari ambiti della medicina e chirurgia estetica, trattamenti antiage, alimentazione e salute e dermatologia e cosmeceutica con particolare riferimento ai più moderni protocolli terapeutici ed alle nuove tecnologie applicabili nei singoli settori".

Per il professor Massimo Amato, specialista in odontostomatologia all'Università di Salerno, "l'intento è stato quello di cambiare la metodologia classica dell'organizzazione di un evento. 

Esperienze professionali diverse ma la ricerca è di un linguaggio specialistico per i tecnici e di uno per le persone comuni, che vorrebbero delle risposte alle loro domande, chiare, dirette, immediate.

Nasce così l'idea di BSB, B come Bellezza, una necessità contemporanea, S come Salute, un bene assoluto e primario, e ancora B come Benessere, ciò che vorremmo quotidianamente tutti e per ognuno di noi. Perciò un Forum che possa dare alla classe medica specialistica, in contemporanea, una visione attuale d'insieme della Chirurgia Plastica, della Medicina Estetica, dell'Odontoiatria Estetica, ORL, Flebologia ed alimentazione e nutrizione, della Dermatologia e delle altre branche che esprima le possibilità, le alternative, i vantaggi e la predicibilità del risultato. Ma anche un'apertura al pubblico che potrà avere degli spazi di confronto con gli specialisti per sapere, per capire, per scegliere".

Pagina 1 di 66

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

da queste pARTI

JoomShaper