Articoli filtrati per data: Giugno 2016

Stamani, presso la sede del Comune, il sindaco di Caserta, Carlo Marino, ha incontrato il comandante della Brigata Bersaglieri "Garibaldi", Generale Claudio Minghetti. Da oltre vent'anni allocata nella città di Caserta, la Brigata ha costruito un rapporto molto forte con la città, che è cresciuto nel corso degli anni. Proprio questo legame storico e radicato è stato al centro dell'incontro tra il sindaco e il comandante, che hanno discusso della possibilità di realizzare iniziative condivise per rendere ancora più solido il rapporto tra le due istituzioni.

Un esempio chiaro che testimonia la sinergia tra il Comune e la "Garibaldi" è la manifestazione "Flik Flok", una mezza maratona internazionale giunta quest'anno alla diciassettesima edizione, un evento che valica i confini nazionali e dimostra il chiaro radicamento in città della "Garibaldi".

Nel corso del colloquio è stato sottolineato con particolare attenzione il connubio tra sport, militari e città. Il sindaco Marino e il generale Minghetti si sono impegnati a costruire un rapporto ancora più forte tra le due istituzioni.

"I militari – ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – sono la storia di questa città e rappresentano parte integrante della sua cultura. Ben 2500 famiglie ruotano intorno alla città e alla sua conurbazione, portano economia nonché occasioni di incontro con la città, con i suoi servizi e con le sue funzioni. Inoltre, la presenza del genio militare dà sicurezza alla città, che, grazie a questa struttura, è attrezzata ad affrontare anche eventuali situazioni di emergenza. Credo che la Brigata Garibaldi sia una grande risorsa per Caserta. Abbiamo in mente tante iniziative da mettere in cantiere e con il Generale Minghetti – ha concluso Marino – ho riscontrato una perfetta identità di vedute".

Pubblicato in Attualità

Il suggestivo giardino dell'Antica Hostaria Massa di Caserta ha ospitato lunedì sera 27 giugno la Cerimonia del Passaggio di Consegne del Rotary Club Capua Antica e Nova alla presenza di illustri personalità. Enrico Petrella, presidente della Camera di Commercio Italo-Macedone, è subentrato a Mariella Leonardi Uccella. È stata una cerimonia sobria ed al contempo solenne perché il Passaggio del Collare è un momento che segna una svolta tra due Presidenti ed il loro modo di vedere il Rotary, ma sempre nell'ottica della continuità con l'anno rotariano precedente.

Intenso, ma sintetico, il discorso di chiusura dell'anno di Mariella Leonardi Uccella che ha ripercorso i momenti ed i temi salienti della sua attività, scanditi dalle immagini più significative. Sotto la sua guida il Club, tra l'altro, è stato molto impegnato nel sociale affrontando temi caldi come il disagio giovanile, con due service sul bullismo e cyber bullismo e sulla legalità in due istituti comprensivi della provincia; l'umanizzazione della vita carceraria con la partecipazione a manifestazioni in istituti di pena e sostenendo, tra l'altro, uno stage formativo per pizzaioli nel carcere minorile di Airola; e la solidarietà e l'associazionismo. "Il più alto momento di cultura, formazione e umanità – ha sottolineato la Leonardi – è stata la visita di Sua Beatitudine Ignazio Younan, Patriarca della Chiesa Siro-Cattolica nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Santa Maria Capua Vetere per testimoniare la terribile persecuzione che stanno subendo i cristiani cattolici in Siria e in tutto il Medio Oriente e che ha visto una grande partecipazione di cittadini".

Dal canto suo, il neo presidente Enrico Petrella, dopo il Passaggio del Collare, ha inteso sottolineare che l'anno sociale, che si aprirà ufficialmente il prossimo I luglio, opererà nella continuità di azione con il precedente ed in sinergia con il direttivo che seguirà. Prima di passare ad illustrare gli ambiziosi progetti in cantiere, ha portato i saluti e gli auguri di un ottimo anno rotariano del Governatore Gaetano De Donato del quale ha anche annunciato a breve una visita, nonché i saluti del Governatore Emerito Francesco Socievole e del Socio Onorario Salvatore Striano. Presente all'evento l'assistente del Governatore uscente Vincenzo Megna.

Tante le personalità rotariane, rotaractiane, dell'innerwheel, istituzionali, civili e militari che sono intervenute alla cerimonia, insieme ai soci e a numerosi ospiti. Tra gli altri, Andrea Della Selva, già presidente del tribunale sammaritano, il Direttore del Pirotecnico di Capua Carlo Comune, Carmen Mascolo, Dirigente della Scuola Media di Macerata Campania, Crescenzo Muto presidente dei Lions Club Terra di Lavoro. Numerosi anche presidenti di club del distretto, tra i quali Luigi Iannettone di Sessa Aurunca, il socio onorario Guido Perrotta, la presidente ed il vicepresidente del Rotaract Raffaella Tartaglione e Fabrizio Arnone, nonché Mariarosaria Pizzo e Filomena Bernardo, presidente e presidente incoming dell'Innerwheel.

Intensa la programmazione targata Petrella che prevede convegni, dibattiti e numerosi service sui temi fondamentali del Rotary International. "Parteciperemo – ha spiegato il neo presidente – a ben sette progetti distrettuali e ad uno internazionale quale quello del Madagascar in partenariato con l'Associazione Avo del dottor Orfeo del quale saremo capofila, unitamente al progetto relativo all'intervento sul cristallino dei popoli migranti (Centro di Raccolta Fernandez di Castel Volturno ed altri)". Lo stesso Petrella ha anche ricordato che il Rotary nel mondo è una rete globale di volontari, leader nelle loro professioni, dediti a risolvere i problemi umanitari più pressanti: ne fanno parte uomini e donne di tutte le etnie, fedi e culture. In particolare il distretto 2100, del quale fa parte il sodalizio capuano, conta 100 club e 4000 soci; 49 sono i soci del Club Capua Antica e Nova che ha gemmato un Club Rotaract con 29 soci protagonisti di tante lodevoli attività.

"Pace e amicizia; sentieri senza fine", questo il motto scelto dal presidente del giovane Rotary Club Capua Antica e Nova, un sodalizio che quest'anno compie 5 anni, e che ha visto succedersi alla presidenza Angelo Di Rienzo, Adele Vairo, Carlo Iacone e Mariella Leonardi Uccella. Questa la squadra che affiancherà il presidente Petrella: vice-presidente il socio fondatore Rino Faraldo, prefetto Adele Vairo (past president), segretario Giuseppe Pilato, segretario esecutivo Marco Petrucci, (che dal I luglio sarà presidente incoming), tesoriere Franco Mercurio, responsabile della comunicazione Emilio Di Cioccio, responsabile della Formazione Gabriella Montanaro, responsabile della Rotary Foundation Pietro Pettrone. A proposito della Fondazione, il presidente ha annunciato di destinare la somma prevista per i "regali" proprio alla Rotary Foundation. È intervenuto anche il primo cittadino della città di Caserta Carlo Marino che ha sottolineato l'intenzione di costruire una comunità forte insieme alle Associazioni tra le quali proprio il Rotary. La serata si è conclusa con un momento conviviale.

Pubblicato in Attualità

"Nel 2013 abbiamo deciso di lasciare il Real Madrid perché volevamo cambiare aria. A Napoli arrivammo con grande entusiasmo, c'era un progetto ambizioso con Rafa Benitez in panchina, si parlava di miglioramento delle strutture, lotta alla Juve. A mio parere, però, il progetto non è all'altezza di Gonzalo".

Lo ha detto Nicolas Higuain, fratello e manager dell'attaccante argentino del Napoli, in una intervista al quotidiano spagnolo Marca, ribadendo la posizione espressa nei giorni scorsi. "Napoli - prosegue Higuain - ha dato molto a Gonzalo e viceversa, ma il progetto è al di sotto delle sue aspettative. I giovani vanno bene, ma non per competere con la Juve. Gonzalo non rinnoverà il contratto, ne siamo sicuri considerando questa situazione del progetto. Abbiamo un contratto e lo rispetteremo, ma non cambieremo opinione".

Il fratello dell'attaccante ha spiegato che "non ho parlato con altri club, non stiamo valutando l'idea della cessione, non ci sono state offerte concrete'' ma ci sono 4-5 club che si possono permettere Higuain. 

Pubblicato in Sport

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato scoperto in un canale di scolo al margine di una strada provinciale a Pignataro Maggiore (Caserta). E' stato un cittadino a segnalare al 112 la presenza del corpo.

Sul posto i carabinieri e il medico legale hanno accertato che potrebbe trattarsi di un cittadino africano; al momento non sono stati trovati segni di violenza sul corpo. 

Pubblicato in Cronaca

Due dipendenti della DHI, azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Santa Maria Capua Vetere (Caserta) e in altri Comuni della provincia, sono stati fermati dai carabinieri su ordine della Dda di Napoli per estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Si tratta del 47enne Tommaso Del Gaudio, responsabile dei lavoratori, facente parte della famiglia cosiddetta dei "Bellagiò", ritenuta vicina al clan dei Casalesi, e del 34enne Raffaele Guerriero, consigliere comunale a Marcianise dove è stato recentemente eletto - la proclamazione non è ancora avvenuta - nella lista del Pd.

Per gli inquirenti, i due indagati avrebbero estorto ai vertici dell'azienda, con la minaccia di provocare proteste tra i lavoratori, somme non dovute che avrebbero gonfiato gli stipendi, in particolare quello di Del Gaudio, che avrebbero percepito tra aprile e giugno di quest'anno somme di quasi 3000mila euro accanto al salario "legittimo".

Le indagini sono partite ad aprile dopo una protesta di 24 ore dei dipendenti della società che lamentavano ritardi negli stipendi; il Comune di Santa Maria Capua Vetere multò per decine di migliaia di euro l'azienda.

Le successive indagini, che si sono avvalse anche di dichiarazioni di collaboratori di giustizia, hanno fatto emergere le condotte estorsive poste in essere verso i proprietari della società dal 47enne Del Gaudio, detto "masino", e la sua grande influenza tra i dipendenti dovuta soprattutto alla sua caratura criminale; Del Gaudio era già stato arrestato qualche mese fa, e poi scarcerato, in quanto accusato di aver sparato mentre era nell'auto dell'azienda ad un esponente di una famiglia rivale, quella dei Fava.

La Dhi, "Di Nardi Holding Industrial" Spa, è finita inoltre nell'occhio del ciclone nel marzo scorso per un altro appalto per la raccolta dei rifiuti, quello al Comune di Maddaloni; il titolare Alberto Di Nardi finì infatti in carcere (poi finito ai domiciliari, ndr) con l'ex sindaco maddalonese Rosa De Lucia, accusata di essere a "libro paga" dell'imprenditore che in cambio si assicurava continue proroghe al suo affidamento. 

Pubblicato in Cronaca

"Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze". Questo il giuramento che 4 milioni di Atleti Special Olympics conoscono molto bene. Lo recita un Atleta a nome di tutto gli altri in occasione di ognuno delle decine di migliaia di eventi organizzati ogni anno per loro. Special Olimpycs, un programma educativo che propone ed organizza allenamenti ed eventi per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Dal generale al particolare cos'è, appunto, Special Olympics? La si potrebbe definire una grande famiglia ma è necessario saperne di più per entrarne a far parte. A partire dal nazionale, fino ad arrivare alla costola regionale e poi provinciale, questa organizzazione ha al centro l'Atleta circondato da una vera e propria famiglia allargata che comprende dirigenti, educatori ed insegnanti, tecnici sportivi, volontari, che lo prepara nelle discipline sportive e lo avvia agli eventi di cui dovra' essere protagonista. Da pochi giorni una fresca linfa scorre nell'organizzazione campana con a capo il nuovo direttore regionale Antonio Gambacorta, funzionario e alto dirigente regionale. Organizzazione campana la cui sede si trova presso il Liceo Statale Alessandro Manzoni di Caserta nonché sede del CTS (Centro Territoriale di Supporto) con diligente Adele Vairo.
"Sono il nuovo Direttore Regionale di Special Olympics da circa un mese, - ha precisato Gambacorta - l'obiettivo è quello di dare nuovo impulso e diffusione al movimento in Campania. Lo considero un incarico prettamente di servizio in quanto la priorità è permettere la piena inclusione sociale di persone con difficoltà oggettive attraverso un'organizzazione che da anni ha potuto determinare i benefici dell'inserimento nella societa', quando venga agevolato dall'attività motoria e dallo sport in generale. Un occhio di riguardo sarà dato particolarmente a quei ragazzi che non sono già seguiti; vogliamo essere di supporto a realtà più sconosciute o di nuova formazione e porci come aiuto ai giovani e alle loro famiglie con personale specializzato. E per fare questo lavoriamo in team".
Ma quali sono i benefici dello sport sulle persone con disabilità intellettiva lo abbiamo chiesto a Pierluigi Gargiulo, consulente regionale Area Medico Psicologica e Pedagogica, che ha prontamente risposto: "Le correlazioni mente-sport come le correlazioni tra benessere sia fisico che mentale, sono una certezza in ambito scientifico. Così come un movimento muscolare regolare e costante si traduce in una produzione di neurormoni salutari e benefici. In particolare endorfine cerebrali, serotonina e dopamina, queste ultime due riconosciute a pieno titolo come garanti del piacere. A questo si aggiunge che l'attività motoria potenzia il tono e il trofismo dei muscoli portando al miglioramento dell'equilibrio, della postura e dell'autostima"
Instancabile il direttore provinciale Caserta Antonio Lepore che ha precisato: "Stiamo portando avanti una serie di contatti con Associazioni che si occupano di disabilità intellettiva e pluridisabilità per portare allo sport tutta una fascia di persone che ad oggi, pur avendone estremo bisogno, ne sono state escluse. Intendiamo collaborare in stretta sinergia con il Comitato Olimpico e Paralimpico, con Federazioni, Enti di Promozione, lavorando insieme al piu' ampio mondo dello Sport e della Scuola nella nostra regione. Il nostro approccio vuole essere educativo-formativo, piuttosto mirato ad utilizzare lo sport come mezzo di crescita e di inclusione sociale. Da ben tre cicli olimpici proponiamo infatti l'Unified Sport, nel Calcio, Basket, Volley, Bocce, Bowling, Badminton e lo stiamo sperimentando in altre discipline. Si gioca e gareggia insieme, superando le differenze, Atleti con e senza disabilità, per costruire un mondo migliore".

Pubblicato in Territorio

Il 30 giugno del 1978 nasceva Eleonora Abbagnato, ballerina e attrice italiana. Dal 2015 dirige il corpo di ballo dell'Opera di Roma. Esordisce in televisione a 11 anni, ballando in diretta in un programma presentato da Pippo Baudo. A 12 anni si trasferisce a Montecarlo, dove studia nella scuola di Marika Bresobrasova e nello stesso anno vince il DanzaEuropa. A 13 anni è in tournée con La bella addormentata di Roland Petit. Quindi viene ammessa nel 1996 ed appena maggiorenne entra nel corpo di ballo dell'Opéra. Nel 2007 partecipa anche come ballerina alla quarta edizione del reality show Ballando con le stelle, condotto da Milly Carlucci. Nel 2009 affianca Paolo Bonolis per la conduzione alla seconda serata del Festival di Sanremo.

 

Pubblicato in Accadde Oggi
Giovedì, 30 Giugno 2016 10:45

Oggi seconda edizione di "Asteroid Day"

Torna l'appuntamento per gli appassionati di asteroidi: il 30 giugno si celebra la seconda edizione dell'Asteroid Day, con moltissimi eventi organizzati in tutto il mondo e l'Italia nella veste di Paese coordinatore. Obiettivo dell'evento e' informare le persone sugli asteroidi e sollecitare i governi a finanziare la ricerca per aumentare la sorveglianza dei cosiddetti Neo (Near-Earth Objects), gli asteroidi piu' vicini alla Terra.

"L'Asteroid Day e' davvero una manifestazione importante – afferma Gianluca Masi, fondatore del Virtual Telescope Project e coordinatore dell'Asteroid Day in Italia – utile a fare il punto, con tutta la comunita', sulle attuali conoscenze nel campo degli asteroidi e del rischio d'impatto". Su questo tipo di asteroidi si sanno sempre piu' cose.

"Basti pensare – aggiunge Ettore Perozzi, responsabile delle operazioni presso il Centro coordinamento sui Neo dell'Agenzia Spaziale Europea – che dal 1898 al 2000 sono stati scoperti 1000 asteroidi. Negli ultimi anni si viaggia a un ritmo di 1000-2000 l'anno, e negli ultimi due anni, ben 1000 ogni 6 mesi". Nonostante i progressi, ce ne sono ancora tantissimi che non sono stati scoperti e molti aspetti importanti da studiare.

"Su una popolazione di circa 15mila Neo – continua Perozzi – solo del 15% si sa di cosa sono composti. E sapere se sono di ferro o roccia puo' fare una bella differenza ai fini di un eventuale impatto sulla Terra". Proprio su quest'ultimo aspetto l'Unione Europea ha avviato l'anno scorso il progetto NeoShield. Tanti gli eventi organizzati in tutto il mondo, dal Cile alla Spagna, dagli Usa alla Corea del Sud. In Italia diversi osservatori, planetari e associazioni presenti in Puglia, Emilia Romagna, Sardegna, Lazio, Toscana, Valle d'Aosta e Calabria, hanno raccolto l'invito del Virtual Telescope ad organizzare un proprio evento. Il Virtual Telescope ha inoltre organizzato una diretta streaming alle 21, che verra' trasmessa anche sul sito di Ansa Scienza e Tecnica, e una alle ore 1:00 del 1 luglio in inglese, con ospiti importanti, dove sara' possibile osservare dal vivo gli asteroidi di tipo near-Earth.

 

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 30 Giugno 2016 10:33

Crostata di frutta estiva

Crostata di frutta estiva

Crostata alla frutta ( per la frolla): Farina tipo 00, 300 grammi di burro, 150 grammi di zucchero a velo, 130 grammi di uova, tuorli 3, sale 1 pizzico.

Per il ripieno: Pesche 500 grammi, fragole 250 grammi, lamponi 200 grammi, zucchero 120 grammi, savoiardi 30 grammi.

Per spennellare: Uova 1

Preparazione: Per preparare la crostata di frutta estiva, inziate dalla pasta frolla: in un mixer mettete farina, zucchero a velo e burro tagliato a pezzetti freddo di frigorifero e frullate; quando otterrete delle briciole fini come sabbia, unite anche i tuorli. Frullando ancora si formeranno delle briciole molto più grosse: a questo punto trasferite il composto su di un piano di lavoro e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigorifero per almeno mezz'ora. Nel frattempo lavate e sbucciate le pesche, tagliatele a fettine e poi a pezzetti, poi versatele in una padella insieme assieme alle fragole mondate. Aggiungete lo zucchero e infine unite i lamponi. Fate cuocere a fuoco dolce fino a che la frutta non si sarà ammorbidita e asciugata (circa 20 minuti), quindi trasferitela in una pirofila e fate raffreddare. Nel frattempo stendete la frolla aiutandovi con un mattarello, fino ad ottenere uno spessore di circa mezzo centimetro, foderateci una tortiera del diametro di 24 cm, poi eliminate la pasta in eccesso con un coltellino e tenetela da parte perchè servirà per formare le losanghe. Bucherellate la superficie della sfoglia con i rebbi di una forchetta, sbriciolateci sopra i savoiardi, che aiuteranno ad assorbire i liquidi rilasciati dalla frutta durante la cottura, e coprite con il composto di frutta, spalmandolo uniformemente, fino a ricoprire tutta la superficie. Formate delle striscioline con la pasta frolla avanzata e disponetele incrociate sulla crostata, formando delle losanghe. Sbattete un uovo e spennellate le striscioline di pasta, quindi infornate in forno statico preriscaldato a 180° per circa 40 minuti (oppure in forno ventilato a 160° per circa 20 minuti). Mettetela a raffreddare su una gratella e la vostra crostata di frutta estiva è pronta per essere servita.

Pubblicato in Lara Gusta

Il liceo Manzoni di Caserta si è aggiudicato il bando di concorso finanziato dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca volto a sostenere progetti per l'inclusione degli alunni con disabilità.

Unico in tutto il meridione, il liceo Manzoni diretto dalla preside Adele Vairo, così come faranno le altre due realtà scolastiche di eccellenza vincitrici del concorso (un istituto romano ed uno milanese), sperimenterà l'innovativo format di "front office" sull'inclusione scolastica.

Si tratta di realizzare un'attività di front office e la costituzione di un board di esperti a supporto di tale attività, coinvolgendo le istituzioni scolastiche e il mondo dell'associazionismo del territorio. In pratica il progetto consiste nel raccogliere tutte le richieste di supporto e di chiarimento che giungono alle scuole sia dalle famiglie che dagli stessi studenti e, successivamente, di raccoglierle in un archivio indicizzato allegando le relative risposte.

Partner del Miur l'associazione FISH, Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap, associazione partner del Ministero, che altro non è che un'organizzazione a cui aderiscono alcune tra le più rappresentative associazioni impegnate sul tema a livello locale e nazionale. Allo scopo di implementare le attività la delegazione guidata dalla Preside Adele Vairo e dalla referente professoressa Fausta Sabatano, è stata ricevuta dal Presidente Nazionale FISH Vincenzo Falabella e da Raffaele Ciambrone, Dirigente dell'Ufficio VII -Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione.

Un protocollo d'intesa, quello firmato dal Manzoni, che oltre a consentire di attrarre sul territorio casertano nuove risorse anche economiche, è un vero e proprio sugello di un'attività già da tempo avviata dal prestigioso liceo casertano sul territorio. Già scuola polo del Centro Territoriale di Supporto (CTS), il Manzoni ha infatti attivato numerosi percorsi di formazioni dei docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità per la promozione di figure di coordinamento su proposta di Fausta Sabatano, docente esperta coordinatore delle attività del Cts Caserta presieduto dalla preside Vairo con relatori di eccezione come: Roberto Farnè, Professore Ordinario di Didattica e Pedagogia speciale presso l'Università Alma Mater di Bologna, direttore della Rivista Infanzia, punta di diamante dell'editoria di settore; Maura Striano, Professore di Pedagogia generale e sociale e Responsabile della Sezione di Pedagogia - Centro di Ateneo SINAPSI.

Come poi non ricordare il corso di formazione "Sportello Autismo", un'occasione di riflessione teorico-metodologica su questo delicato ed emergente tema. Enorme l'adesione delle scuole del territorio a tutte le iniziative promosse dal liceo, a testimonianza del grande interesse e della consapevolezza del delicato e fondamentale ruolo del docente all'interno della comunità scuola.

Pubblicato in Cultura
Pagina 1 di 56

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

da queste pARTI

JoomShaper