Capua: il Rotaract Capua Antica e Nova al forum "La Giustizia e Economia"

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 16 Febbraio 2017 15:00

Il Rotaract Club Capua Antica e Nova ha partecipato con una sua delegazione composta dal presidente Raffaella Tartaglione ed Antimo Basolillo al Forum "La giustizia e l'economia", che si è svolto sabato 4 febbraio presso l'Istituto Secondario Statale "Gaetano Filangieri" di Frattamaggiore, per avvicinare i ragazzi al mondo del lavoro. L'iniziativa, alla quale il Rotaract ha dato il patrocinio morale, è stata promossa dall'Associazione fra Commercialisti "Luca Pacioli" nell'ambito della XI edizione dell'assegnazione di borse di studio.

Ogni anno l'Associazione "Luca Pacioli" eroga borse di studio a studenti meritevoli iscritti all'Istituto "Filangieri" che vengono selezionati direttamente dalla scuola.

Durante la mattinata di cultura a Frattamaggiore, si è tenuta la presentazione dei libri 'Confessione di un giudice' di Domenico Mazzocca, 'Mali capitali' di Catello Maresca - pm Antimafia - e 'Le società pubbliche' di Francesco Fimmanò e Antonio Catricalà.

Al termine del convegno è stato consegnato al Rotaract Club Capua Antica e Nova un omaggio da parte dell'Associazione fra Commercialisti, Luca Pacioli. "Una bellissima manifestazione che denota come il contributo della società civile al futuro – ha detto la responsabile dei rotaractiani Tartaglione nel suo intervento - si dimostra anche attraverso piccoli, ma significativi gesti. Un plauso a questa associazione che stimola i nostri giovani alla formazione e all'apprendimento".

Queste le parole di Bruno Miele, Presidente dell'associazione di Commercialisti 'Luca Pacioli', agli studenti nel presentare il forum. "È necessario stare a stretto contatto con gli studenti perchè le scuole sono il vero serbatoio del futuro ed è da qui che bisogna ripartire per superare le difficoltà che oggi ci troviamo ad affrontare. Crediamo che il nostro territorio abbia grandi potenzialità, sia sotto il profilo pubblico che privato, ed è per questo che ritengo sia necessario avvicinare i giovani al mondo delle professioni".

Il Rotaract Capua Antica e Nova raccoglie fondi per "Angeli Prematuri"

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 09 Dicembre 2015 13:37

Ancora una grande e bella iniziativa sociale. Ancora una volta targata Rotaract Club Capua Antica e Nova.

"A cena con il gladiatore", è stato questo il titolo dell'evento a cui hanno preso parte quasi cento persone provenienti da tutta la provincia e che hanno permesso di raccogliere la cifra importante di 400 euro già destinati al progetto "Angeli Prematuri".

Scopo della serata, infatti, è stato quello di raccogliere fondi per l'acquisto di attrezzatura da donare isole neonatali per il primo soccorso dei bambini nati prematuri per ricreare attorno a loro l'atmosfera del grembo materno da cui sono stati troppo presto strappati. L'ospedale scelto è il Fatebenefratelli, reparto di Terapia Intensiva.

A rendere ancora più piacevole la serata, è stata la sfida di quattro coraggiosi ragazzi che hanno sfidato il "gladiatore": un mega panino da 3 kg con pulled pork, doppio cheddar, patatine, lattuga, pomodoro e tanti altri ingredienti che però ha avuto la meglio sugli sfidanti.

Santa Maria C.V.: successo per il convegno La Buona Scuola organizzato dal Rotary Club Capua Antica e Nova

Pubblicato in Cultura
Giovedì, 29 Ottobre 2015 15:46

Un successo il service promosso dal Rotary Club Capua Antica e Nova sulla "Buona Scuola" ospitato presso l'Aula Magna dell'Istituto Aveta Suore di Pompei a Santa Maria Capua Vetere e fortemente voluto dalla presidente Mariella Leonardi Uccella. Illustri i relatori e tanti gli ospiti intervenuti in sala, tra loro dirigenti scolastici, docenti, alunni, genitori e i soci del sodalizio che hanno approfondito la loro conoscenza sulla Riforma Scolastica approvata la scorsa estate. Ha moderato il convegno, dal titolo: "La buona scuola" - Legge 13 luglio 2015 n. 107", il giornalista Emilio Di Cioccio che ha introdotto i vari interventi dei relatori.

A fare gli onori di casa Mariella Leonardi, presidente del sodalizio, che ha ringraziato tutti gli ospiti intervenuti e i relatori, tra i quali l'onorevole Camilla Sgambato, componente della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, e la dirigente del Miur Campania, Luisa Franzese. La deputata sammaritana, nel suo intervento, ha toccato i punti essenziali della Riforma: si è soffermata sulle assunzioni che diminuiranno notevolmente il numero dei precari; sul ruolo del super preside; sugli investimenti nella scuola e in generale nell'edilizia; sull'importanza dell'inglese e delle scienze motorie nella primaria; sulla formazione digitale; sugli scatti di carriera, sulla meritocrazia ed anche sull'integrazione degli stranieri. La Sgambato, tra l'altro docente di scuole secondarie, ha parlato altresì dell'alternanza scuola – lavoro, grande novità della Riforma, su cui hanno relazionato anche la dirigente del Miur Campania Luisa Franzese e la preside del Liceo Manzoni di Caserta Adele Vairo. Quest'ultima ha, infatti, sottolineato come la scuola debba aprirsi al territorio ed alla collaborazione con le altre imprese per accompagnare lo studente in percorsi di alternanza scuola-lavoro, per permettergli di acquisire le competenze necessarie per il suo futuro.

"Una scuola – ha spiegato la dirigente Vairo - che non deve essere solo insieme di nozioni da acquisire, l'alunno deve imparare a fare in situazioni concrete. La Buona Scuola esiste già, ma – ha aggiunto – basta volontariato e più professionalizzazione!" Questo in sintesi il pensiero della dirigente del Liceo Manzoni di Caserta, presidente della Commissione Scuola del Rotary Club Capua Antica e Nova, che, nel contempo, ha chiesto all'onorevole Sgambato maggiori risorse per i dirigenti. Anche la responsabile del Miur Campania, Franzese, si è soffermata sull'importanza dell'alternanza scuola-lavoro:

"Gli studenti – ha chiosato – devono approfittare di questa opportunità perché in questo modo arricchiscono la loro stessa professionalità che – ha aggiunto - dovrà però essere valutata al termine del percorso". Dei cambiamenti introdotti dalla Legge 107 del 2015 per i docenti ha parlato nel suo intervento l'avvocato Carmen Izzo, docente di diritto al Liceo Amaldi di Santa Maria Capua Vetere, componente della Commissione Scuola del Rotary; del ruolo del sindacato ha parlato, invece, Pietro Pettrone, Segretario Confederale Uil, responsabile Commissione Pubblica Amministrazione del sodalizio, evidenziando alcune perplessità e criticità e, si è augurato che "sia veramente Buona questa riforma, ma - ha aggiunto - lo si può dire solo dopo, vedendo i risultati!" "Non si torna indietro!" Ha replicato dal canto suo la dirigente Franzese che ha ascoltato tutti gli interventi.

"La Buona Scuola – ha detto - è una scommessa. Ci saranno certamente dei cambiamenti da apportare e, sicuramente tanti contenziosi, ma noi non disperiamo. La legge è una nuova riorganizzazione, ci sono tanti tasselli da mettere insieme: i dirigenti saranno autonomi e avranno una grande responsabilità nel gestire le risorse umane per qualificare l'offerta formativa della scuola che dirigono, ma – ha concluso - devono ovviamente farlo in modo oggettivo".

Capua: Rotaract e Nova presentano lo spettacolo "Nova Satyrica"

Pubblicato in Territorio
Martedì, 06 Ottobre 2015 14:16
Il Rotaract Club Capua Antica e Nova presieduto dall’avv. Carmen Caldarelli, ha organizzato per venerdì 16 ottobre, alle ore 20:30 nella sala del teatro don Bosco di Caserta, la messa in scena dello spettacolo “Nova Satyrikà” del Laboratorio Teatro Classico diretto dal professore Massimo Santoro. L’evento, è stato organizzato per una raccolta fondi a favore del progetto “Poesia Sospesa” che mira ad identificare gli edifici confiscati alle mafie nella nostra zona e a collaborare con gli Enti Locali per riqualificarne uno per fini culturali. L’idea è quella di ricreare l’atmosfera del caffè letterario di più di un secolo fa, dove artisti provenienti da tutto il mondo si scambiavano commenti ed idee. Riproporlo, oggi, significa creare un’alternativa alle spersonalizzanti realtà virtuali. Il caffè letterario non è un semplice bar o una semplice biblioteca: è un’atmosfera, capace di coinvolgere tutte le generazioni di animi più sensibili. Lo spettacolo “Satyrikà”, invece, ben noto agli addetti ai lavori per i numerosi premi guadagnati, è riadattato dal Satyrikon di Petronio, di cui conserva fedelmente i canoni del genere della satira. Un’opera di elevato spessore filologico e teatrale, quella messa in scena dai ragazzi del Laboratorio Teatro Classico, la cui struttura portante è quella di un grosso carrozzone circense, dal quale gli attori fuoriescono e si trasformano all’occorrenza in personaggi diversi, e la tramatura musicale, insistente e a tratti ossessiva, diventa il filo conduttore che cuce e lega le varie sequenze che compongono l’intera rappresentazione. Non resta che ricordare l’appuntamento di venerdì 16 ore 20:30 al don Bosco per contribuire a questa vincente ed importante iniziativa messa in campo dal Rotaract Club Capua Antica e Nova.

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

da queste pARTI

JoomShaper