Caiazzo: Creazione Festival, continuano gli eventi nell'Alto Casertano

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 14:58

Dal 6 all'8 gennaio tappa nei comuni di Castel di Sasso, Rocchetta e Croce e Castel Campagnano

Il documentario e il corto di fiction sono in fase di realizzazione, intanto proseguono gli eventi del ricco cartellone di CreAzione Festival, il Festival della produzione cinematografica d'autore organizzato dal Comune di Caiazzo e finanziato dalla Regione Campania nell'ambito del Programma Operativo Complementare (POC) 2014-2020.

Cinema, musica, teatro, incontri, mostre, degustazioni di prodotti tipici in 8 comuni dell'Alto Casertano. Dopo l'apertura ufficiale della kermesse dello scorso 21 dicembre nel comune capofila Caiazzo, sarà la volta dei comuni di Castel di Sasso, Rocchetta e Croce e Castel Campagnano.

Questi gli appuntamenti previsti con ingresso gratuito dal 6 all'8 gennaio: a Castel di Sasso venerdì 6 gennaio, alle ore 19.30, presso l'ex Chiesa S. Maria Assunta-Borgo Vallata sarà proiettato il video "Zappatori e Caroselli – viaggio cinematografico nella canzone napoletana"; alle ore 20.00 "Da Disney alla canzone napoletana", incontro spettacolo con la cantante e doppiatrice italiana Renata Fusco moderato da Michele Rosco; alle ore 21.15 concerto "Mo vene Natale" - Canti e poesie della tradizione natalizia a cura del chitarrista e musicista d'esperienza Franco Mantovanelli, il cui repertorio va dalla musica napoletana al jazz.

Sabato 7 gennaio a Rocchetta e Croce nella struttura sportiva di Val d'Assano alle ore 21 concerto dei Palasport, Pooh Official Tribute Band. Infine, domenica 8 gennaio alle ore 19.30 nella chiesa S. Maria ad Nives di Castel Campagnano è in programma il concerto "Gospel in Armonia" a cura del Coro Armonia.

"Ulteriori iniziative per promuovere l'immagine turistico-attrattiva dell'area denominata Alto Casertano", commenta il primo cittadino Tommaso Sgueglia, promotore dell'idea progettuale che ha come unico scopo quello di promozionare e diffondere le bellezze e le tradizioni di un territorio incontaminato e immerso nella natura.

Alto Casertano: "I Piatti Tipici del Medio Volturno", kermesse al via

Pubblicato in Territorio
Lunedì, 10 Ottobre 2016 14:37

Il Concorso "I Piatti tipici del Medio Volturno" è ripartito alla grande! La sesta edizione si è aperta l'8 ottobre, con il primo appuntamento enogastronomico tenutosi presso il ristorante Del Borgo, a Castel di Sasso. Hanno partecipato circa 70 giurati, che hanno potuto valutare le prelibatezze presentate:

antipasto – fiore di ricotta di bufala con confettura di castagne, zuppa di fagioli, zuppa di cipolla di Alife, pappacelle farcite, sformatino di alici e formaggio, la pagnotta del Borgo;
primo – gnocchi di patate alle ortiche con baccalà e pomodori secchi;
secondo – arrosto di bufalo alla brace con melanzane a funghetto;
dessert – dolce alle castagne.

Il tutto accompagnato con dell'ottimo Casavecchia, vitigno autoctono che si trova solo nella conca di Pontelatone e che ha delle caratteristiche distintive che lo rendono diverso da qualsiasi altro vitigno a bacca rossa. Ciò gli è valso l'iscrizione nel Registro Nazionale delle Varietà di vini e l'inclusione tra le varietà raccomandate per la provincia di Caserta. Per quanto riguarda il nome, la leggenda narra che all'inizio del '900, in località Prea, sia stato ritrovato un ceppo di questa varietà vicino ad un vecchio rudere, per questo motivo "casa-vecchia".

Molto attenti nella valutazione sono stati i membri della giuria tecnica, formata da Maria Grazia Fiore, ideatrice del concorso, Presidente dell'associazione Pro Loco Caiazzo e dell'Unpli Caserta, Angela Cerreto, esperta di cucina locale, Manuel Lombardi, Presidente associazione Terra Mia-Coldiretti Caserta, Antonello Leonelli, rappresentante dell'Associazione Cuochi e Ristoratori Terra di Lavoro e Brian Liotti, dell'associazione I Templari del Gusto.

Protagonisti indiscussi della serata la carne di bufalo, la ricotta di bufala e le castagne di qualità Ufarella ... ai giurati l'ardua sentenza!
Prossimo appuntamento il 28 ottobre presso l'azienda agrituristica Fontana Bosco di Piana di Monte Verna. Per le prenotazioni contattare, massimo entro il giorno prima della data in calendario, l'associazione Pro Loco Caiazzo al numero 0823.862761, oppure via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Seguite gli appuntamenti su www.caiazzoproloco.it e su facebook: pro loco Caiazzo - gruppo piatti tipici.

ALVIGNANO: Oasi Campo Estivo, iscrizioni aperte fino al 30 giugno

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 01 Giugno 2016 11:24

Un'iniziativa per trascorrere la pausa estiva all'insegna dello svago, della creatività, di laboratori e giochi. Come consuetudine torna ad Alvignano (Ce) la proposta l'Oasi Campo Estivo, "un'alternativa alle mattinate asfissianti e ai pomeriggi noiosi per i nostri piccoli clienti", spiega lo staff. Piscine, balli, attività e anche degustazioni di prodotti e piatti che rispettano la vocazione del territorio per bambini dai 4 ai 12 anni. Il campo estivo si svolgerà presso la struttura di via San Giacomo dal 4 al 15 luglio, dal lunedì al venerdì (9.30/17.00). La quota di partecipazione 100 euro a bambino, le iscrizioni sono aperte fino al 30 GIUGNO 2016! Per info e iscrizioni basta chiamare ai numeri 0823/865007 e 349/3598585.

Alto Casertano innevato, gli esperti: E' non finisce qui"

Pubblicato in Territorio
Lunedì, 18 Gennaio 2016 14:37

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un nuovo avviso di avverse condizioni meteo per nevicate e gelate che si verificheranno a partire dalle 9 di domani mattina e per le 24 ore successive.

Le precipitazioni nevose più abbondanti, si legge in una nota, si verificheranno nel settore centro-meridionale della Campania: Alto Sele, Piana del Sele, Alto Cilento, Vallo di Diano e Basso Cilento, dove si attendono le maggiori quantità di neve.

Per le zone della Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, dell'alto Volturno e del Matese le nevicate saranno isolate e si verificheranno a quote superiori ai 400 metri. Alla stessa altitudine, nelle zone della Penisola Sorrentina, Monti di Sarno e Monti Picentini, sul Sannio e sull'Alta Irpinia, potrebbero verificarsi invece nevicate anche su aree più estese.

Sull'intero territorio regionale si segnalano gelate persistenti a quote superiori ai 500 metri di giorno e, dalla sera, anche a quote inferiori. La Protezione civile della regione Campania, che sta monitorando costantemente l'evolversi dei fenomeni attraverso il Centro Funzionale e la Sala Operativa raccomanda alle Autorità competenti di attivare o mantenere in essere le misure necessarie atte a contrastare il fenomeno, stabilite nei piani di emergenza per il rischio neve.

Alto Casertano-Molise: asse sotto tiro dell'Arma

Pubblicato in Cronaca
Venerdì, 08 Gennaio 2016 16:43

Nell'ambito di una serie di attività condotte dai Carabinieri in diverse zone della provincia di Isernia, due persone sono state denunciate all'Autorità Giudiziaria, eseguiti accertamenti su diciotto pregiudicati sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari per reati che vanno dal furto alla rapina, dalla truffa allo spaccio di stupefacenti ed altri reati contro la persona ed il patrimonio, e attuati inoltre numerosi posti di blocco lungo le arterie principali del territorio.

Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno denunciato per estorsione un 20enne del posto, in quanto attraverso gravi minacce proferite nei confronti della madre, si era fatta consegnare da quest'ultima una somma in denaro, per acquistare sostanze stupefacenti.

Le indagini sulla vicenda sono comunque ancora in corso anche per accertare se il giovane si era già reso protagonista di fatti analoghi mai denunciati in precedenza. Già nei prossimi giorni, a seguito dell'informativa redatta dai Carabinieri di Isernia, l'Autorità Giudiziaria potrebbe emettere una misura cautelare a carico del 20enne.

A Venafro, i militari della locale Stazione, hanno invece denunciato un 29enne di Monteroduni, in quanto si è reso responsabile di violazioni alla misura di prevenzione del divieto di accedere a manifestazioni sportive. Il giovane, che doveva presentarsi in caserma negli orari prescritti in cui erano in svolgimento partite di calcio, almeno in tre circostanze nelle ultime settimane, ometteva di ottemperare a quanto disposto dal provvedimento del D.A.SPO.

Accertamenti sono stati eseguiti inoltre su diciotto persone attualmente sottoposte agli arresti domiciliari e posti di blocco sono stati attuati in varie zone della provincia, in particolare nel centro abitato di Isernia e lungo le arterie di collegamento con i paesi dell'alto Casertano, quali Capriati al Volturno, Gallo Matese, Letino, Presenzano, San Pietro Infine e Ciorlano, controllati 75 mezzi in transito, identificate un centinaio di persone tra conducenti e passeggeri, e sottoposti a sequestro tre veicoli privi di copertura assicurativa.

Alto Casertano: Ferrovia Alifana tra le peggiori

Pubblicato in Attualità
Mercoledì, 16 Dicembre 2015 14:49

Un'Italia sempre più divisa in due, tra un'Alta Velocità davvero veloce e un servizio locale fatto di pochi treni, troppo vecchi ma sempre più costosi, che spingono i pendolari a ricorrere all'auto privata.

A delineare l'odissea vissuta ogni giorno dai circa 3 milioni di cittadini che usano i treni per raggiungere i luoghi di lavoro o studio è il report "Pendolaria" di Legambiente, che incorona la Roma-Lido di Ostia la peggior linea pendolare del Belpaese, seguita dall'Alifana e Circumvesuviana a Napoli e dalla Chiasso-Rho. Stando all'anticipazione del rapporto annuale, in Italia sono circa 3.300 i treni in servizio nelle regioni, con convogli di età media pari a 18,6 anni. I treni, inoltre, sono sempre meno,

Dal 2010 a oggi si stimano tagli pari al 6,5% nel servizio ferroviario regionale, con differenze notevoli a livello geografico. Il taglio è stato del 26% in Calabria, 19% in Basilicata, 15% in Campania, 12% in Sicilia. Il record di aumento del costo dei biglietti va al Piemonte, con un +47%, cui seguono il +41% in Liguria e il +25% in Abruzzo e Umbria. E questo "a fronte di un servizio che non ha avuto alcun miglioramento", sottolinea l'associazione ambientalista, che denuncia la "totale mancanza di una regia nazionale rispetto a un tema che non può essere delegato alle Regioni senza controlli".

Nella top ten delle peggiori linee per i pendolari si trovano anche la Verona-Rovigo, la Reggio Calabria-Taranto, la Messina-Catania-Siracusa, la Taranto-Potenza-Salerno, la Novara-Varallo, la Orte-Foligno-Fabriano e la Genova-Acqui Terme.

Piedimonte Matese: Gustus 2015, Buyer internazionali attratti dalle Eccellenze dell'Alto Casertano

Pubblicato in Territorio
Sabato, 05 Dicembre 2015 16:55

Persino dal Giappone. Dopo le delegazioni istituzionali e le migliaia di visitatori, anche i buyer internazionali hanno mostrato interesse verso le eccellenze enogastronomiche che il Gruppo Azione Locale (GAL) Alto Casertano ha portato al "Gustus", il salone professionale dell'agroalimentare e dell'enogastronomia di qualità, aperto fino al 5 dicembre alla Mostra d'Oltremare di Napoli.

Nello stand del GAL, al Padiglione 6, oltre cento prodotti del Marchio d'Area, che "distillano" il meglio che può offrire una terra sorprendente e generosa. Segno che la scelta del consorzio presieduto da Ercole de Cesare e coordinato da Pietro Andrea Cappella di essere presente a uno degli eventi fieristici più importanti d'Italia, l'unico nel Sud per ampliare la visibilità e le relazioni commerciali nel settore, era giusta.

«Ora –rivela Cinzia Brandi, responsabile dell'area comunicazione del GAL –, bisogna lavorare per permettere al paniere di essere inserito nei circuiti di vendita della Grande distribuzione organizzata; un'opportunità per raggiungere quei consumatori geograficamente lontani, ma interessati al collegamento forte esistente tra i prodotti e la nostra terra: avranno così la possibilità di assaggiare vini, oli, formaggi, salumi, miele, frutta, ortaggi di un'area fertile e incontaminata, dove è ancora possibile vivere a contatto con la natura e dove l'attenzione verso i produttori e la filiera è altissima».

Con il Marchio d'Area, il GAL ha voluto rafforzare l'identità del territorio, raccogliendo le migliori espressioni enogastronomiche di una zona vasta e articolata che abbraccia ben 48 comuni, compresi tra il Matese, il Monte Maggiore e il Monte Santa Croce. Il marchio certifica la provenienza del prodotto, ma, soprattutto, il rispetto dei rigidi disciplinari elaborati a garanzia dei consumatori e degli ecosistemi dei territori. Inoltre, tutti i prodotti del paniere si distinguono per un segno grafico unico, che li rende riconoscibili. Il GAL è un consorzio senza scopo di lucro, nato nel 1992 per promuovere lo sviluppo rurale nell'Alto Casertano, con l'obiettivo di incrementare la capacità di negoziazione e di vendita, rafforzare i canali, la ricerca di nuovi mercati, valorizzare e promuovere una cultura enogastronomica vocata alla qualità.

Le azioni sono realizzate, secondo la metodologia "Leader", attraverso il Piano di Sviluppo Locale inserito nel PSR Campania 2007/2013 (Il progetto di valorizzazione e promozione promosso dal GAL è stato inserito nella Misura 411.1.c – Asse IV Leader).

 

Trasporto nell'Alto Casertano, incontro pubblico a Piedimonte Matese

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 02 Dicembre 2015 13:22

Domani 3 dicembre a Piedimonte Matese si terrà un incontro pubblico nell'auditorium comunale in Largo San Domenico, nel complesso monumentale di San Tommaso d'Aquino, a partire dalle ore 17.30, per dibattere ed affrontare in maniera seria e articolata una questione tutt'oggi fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle aree più interne della provincia di Caserta, del Matese in particolare, dove le attuali condizioni del trasporto pubblico costituiscono il punto debole di un territorio che ha bisogno, perciò, di attenzioni istituzionali e soprattutto di soluzioni concrete.

Tra gli interventi previsti nel dibattito, quelli del sindaco e presidente del Partito Democratico provinciale, Vincenzo Cappello, l'on. Gennaro Oliviero, consigliere regionale e presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania, e l'on. Luca Cascone, consigliere regionale e presidente della Commissione Trasporti della Regione.

Il convegno fa così seguito all'incontro che l'on. Oliviero tenne diversi giorni fa con Vincenzo Cappello e altri sindaci dell'Alto Casertano, in cui si discusse sulle necessità e i problemi del territorio, tra cui proprio quello dei trasporti, giungendo di comune accordo all'idea di un evento in cui affrontare in maniera più ampia e approfondita la questione, assieme all'on. Cascone.

Al dibattito di domani è prevista anche la partecipazione dei segretari regionali e provinciali dei sindacati CGIL – CISL e UIL, e di numerosi sindaci e amministratori di tutto l'Alto Casertano.

Alto casertano 'isolato', cavo danneggiato

Pubblicato in Territorio
Venerdì, 06 Novembre 2015 16:27

TIM comunica che è stato danneggiato un proprio cavo in fibra ottica ad elevata potenzialità trasmissiva nei pressi di Alvignano (CE), lungo la strada comunale Umberto I. L'incidente ha avuto ripercussioni sul traffico telefonico di rete fissa e mobile nei comuni di Alvignano, Caiazzo, Piedimonte Matese e Dragoni.

TIM ''non è responsabile dell'accaduto, e informa che i propri tecnici sono prontamente intervenuti e hanno già avviato le operazioni per la sostituzione della tratta di cavo danneggiata, lavorando senza soluzione di continuità''. L'intervento, di particolare complessità, ''sarà completato nella stessa serata odierna''.

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

Assunzioni di infermieri in Germania

Assunzioni di infermieri in Germania

89 aspiranti all'assunzione di infermieri in Ospedali di Amburgo (Germania) hanno partecipato staman...

da queste pARTI

JoomShaper