Caiazzo: Creazione Festival, continuano gli eventi nell'Alto Casertano

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 14:58

Dal 6 all'8 gennaio tappa nei comuni di Castel di Sasso, Rocchetta e Croce e Castel Campagnano

Il documentario e il corto di fiction sono in fase di realizzazione, intanto proseguono gli eventi del ricco cartellone di CreAzione Festival, il Festival della produzione cinematografica d'autore organizzato dal Comune di Caiazzo e finanziato dalla Regione Campania nell'ambito del Programma Operativo Complementare (POC) 2014-2020.

Cinema, musica, teatro, incontri, mostre, degustazioni di prodotti tipici in 8 comuni dell'Alto Casertano. Dopo l'apertura ufficiale della kermesse dello scorso 21 dicembre nel comune capofila Caiazzo, sarà la volta dei comuni di Castel di Sasso, Rocchetta e Croce e Castel Campagnano.

Questi gli appuntamenti previsti con ingresso gratuito dal 6 all'8 gennaio: a Castel di Sasso venerdì 6 gennaio, alle ore 19.30, presso l'ex Chiesa S. Maria Assunta-Borgo Vallata sarà proiettato il video "Zappatori e Caroselli – viaggio cinematografico nella canzone napoletana"; alle ore 20.00 "Da Disney alla canzone napoletana", incontro spettacolo con la cantante e doppiatrice italiana Renata Fusco moderato da Michele Rosco; alle ore 21.15 concerto "Mo vene Natale" - Canti e poesie della tradizione natalizia a cura del chitarrista e musicista d'esperienza Franco Mantovanelli, il cui repertorio va dalla musica napoletana al jazz.

Sabato 7 gennaio a Rocchetta e Croce nella struttura sportiva di Val d'Assano alle ore 21 concerto dei Palasport, Pooh Official Tribute Band. Infine, domenica 8 gennaio alle ore 19.30 nella chiesa S. Maria ad Nives di Castel Campagnano è in programma il concerto "Gospel in Armonia" a cura del Coro Armonia.

"Ulteriori iniziative per promuovere l'immagine turistico-attrattiva dell'area denominata Alto Casertano", commenta il primo cittadino Tommaso Sgueglia, promotore dell'idea progettuale che ha come unico scopo quello di promozionare e diffondere le bellezze e le tradizioni di un territorio incontaminato e immerso nella natura.

Eventi davanti Reggia Caserta: scontro Comune-Sovrintendenza

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 29 Dicembre 2016 16:34

Prima la pista di ghiaccio tipo Cortina, poi le fontane danzanti con i giochi d'acqua, quindi il palco che occupa parte della strada di accesso. Sono giorni a dir poco complicati a Caserta per i rapporti tra la Reggia Vanvitelliana e la Sovrintendenza da un parte, e l'amministrazione cittadina dall'altra, con quest'ultima che - fanno notare dagli uffici della direzione del Museo patrimonio dell'Unesco - organizza eventi per il Natale davanti al Palazzo Borbonico senza raccordarsi con il padrone di casa, il direttore Mauro Felicori e, in un caso, senza neanche chiedere il parere alla Sovrintendenza retta da Salvatore Buonomo.

Per le tre iniziative in questione, inserite nel cartellone della kermesse casertana "Natale di Gusto", Buonomo, che per legge deve rilasciare pareri e autorizzazioni per ogni evento che si svolge nei pressi di un bene culturale come è appunto la Reggia, ammette che per "le fontane danzanti - poste in pizza Carlo III davanti alla facciata principale della Reggia - la pec del Comune di Caserta con la richesta di autorizzazione è arrivata alla nostra casella appena un'ora prima dell'inizio dell'evento, per cui la prima serata non è stata autorizzata; forse andavano di fretta, ma ora invieremo al Comune una nota in cui detteremo delle prescrizioni; fin da subito però - prosegue Buonomo - invito il sindaco Carlo Marino a riflettere sul fatto che per per ogni evento che si svolge davanti alla Reggia andrebbero coinvolte tanto la Sovrintendenza, che per legge deve rilasciare pareri, che la Direzione del Museo Reggia, anche perché l'evento deve tener conto della pregevolezza architettonica del Palazzo Reale.

Per la pista di ghiaccio, posta fino a pochi giorni fa nella piazza attigua all'ingresso principale della Reggia, avevamo dettato altre prescrizioni all'amministrazione comunale, chiedendo che la struttura andasse installata sul marciapiede di piazza Gramsci, ma così non è stato. E' giusto organizzare eventi per il Natale, ma nel rispetto delle norme" conclude Buonomo.

La pista, poggiata sul manto stradale, ovvero sull'antico basolato, è stata rimossa e al suo posto è spuntato un grande palco. Dal canto suo Felicori aveva già criticato la scelta di realizzare la pista di ghiaccio con un post polemico pubblicato su Facebook: "Una pista per il pattinaggio su ghiaccio davanti alla Reggia - aveva scritto - per di più corredata talvolta da musica da luna park, sta bene come starebbe bene davanti a San Pietro"; sugli altri eventi Felicori ha preferito non commentare.

Il sindaco Marino parla di "equivoci con la Sovrintendenza relativi alla comunicazione di alcuni eventi, su cui però abbiamo fornito gli opportuni chiarimenti"; sul mancato raccordo con la Reggia per l'organizzazione degli eventi, Marino afferma invece che "la sinergia è fondamentale ma sugli eventi di questo Natale in effetti siamo andati da soli, così come ha fatto la Reggia con il suo cartellone, per il quale non c'è stato alcun raccordo con il Comune" conclude il primo cittadino.

Capodrise: il Comune lancia il programma di eventi per le Feste

Pubblicato in Territorio
Martedì, 06 Dicembre 2016 14:23

Capodrise - Spettacoli, cultura, tradizioni, solidarietà. Dall'8 dicembre al 6 gennaio, il Comune di Capodrise ha organizzato "Emozioni Natalizie", il contenitore di eventi per le feste di Natale.

Il programma è stato allestito, oltre che dal sindaco Angelo Crescente, dall'assessore alla cultura Antonella Marotta e dalla consigliera comunale Luisa D'Angelo, in collaborazione con l'Istituto comprensivo "Giacomo Gaglione", la comunità parrocchiale Sant'Andrea Apostolo e Immacolata, il contro studi "Alcide de Gasperi", la pro loco "Forum di centro", l'associazione "Pro loco Capodrise", l'associazione "Persona", l'associazione "Alternativa 81020" e con il sostegno delle articolazioni provinciali di Coldiretti, Camera di Commercio, Confesercenti e Cna.

In cartellone, mercatini di natale, concerti, presentazioni di libri, rappresentazioni teatrali, giochi di strada, animazione per bambini e tanta solidarietà, con la Fondazione Ant e Unicef in prima linea. Tutti i quartieri saranno coinvolti, dal centro storico alle periferie.

Si partirà giovedì, al Parco Rodari, con una giornata (dalle 10.30 alle 19.30), dedicata ai più piccoli: arriverà Babbo Natale, accompagnato da maghi, mangiafuoci, mini e personaggi del pianeta Disney.

 

Capodrise: violenza sulle donne, giornata di eventi, testimonianze ed esperti a confronto

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 17 Novembre 2016 14:11

CAPODRISE - Per capire, per agire. In occasione della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, il Comune di Capodrise ha pianificato un pomeriggio di eventi, con il patrocinio della Provincia di Caserta, in collaborazione la parrocchia di Sant'Andrea Apostolo e Immacolata concezione, il centro studi "Alcide De Gasperi" di Capodrise, l'associazione "Volontà donna" di Marcianise, l'associazione "Arma Aeronautica" di Marcianise, il centro arte danza "Butterfly" di Caserta e con il supporto di artisti, atleti, cittadini.

Testimonial d'eccezione, una rappresentanza della Juve Caserta. Oltre al sindaco Angelo Crescente, la macchina organizzativa è diretta dall'assessore alla cultura, Antonella Marotta, dall'assessore alle politiche sociali, Enza Pero, e dalla consigliera comunale Luisa D'Angelo.

Il programma prevede il raduno in largo Sant'Andrea, di fronte alla chiesa grande, alle 18. Da lì inizierà la "Marcia dei grembiuli", in cui le donne partecipanti indosseranno il classico grembiule da cucina, come simbolo di difesa del proprio corpo. Alle 19, in aula consiliare, una tavola rotonda con rimandi all'attualità, storie, testimonianze ed esperti a confronto. Interverranno, per un saluto, il sindaco Crescente e il parroco don Giuseppe Di Bernardo. Poi, Antonella Pasubio di "Volontà donna" leggerà un brano a tema. Dunque, gli interventi, moderati da Tina Raucci, con Marika Orfanelli, presidente di "Volontà donna", Tommaso Iadicicco, presidente di "Arma Aeronautica", Francesca Sapone, consigliera per le parità della Provincia di Caserta, Giovanna Menditto, psicologa e psicoterapeuta, e Domenico Delle Curti, autore del libro "Perdona-Te, il segreto della serenità". Concluderà Antonella Marotta. In platea, sarà riservato un posto, contrassegnato da un cappotto rosso, a Pasqualina Sica, l'insegnante di Capodrise uccisa a martellate da un vicino, in seguito a una banale lite di condominio.

Prima del convegno, in piazza Aldo Moro, ballerini della "Butterfly" di Marianna Squillace, ossia Angelica Mangiacapra, Flavio Di Marzio e Mena Maltempo, animeranno una coreografia. E saranno, inoltre, allestiti, negli ambienti del municipio, un'opera scultorea di Pietro Maietta, un percorso pittorico a cura di Giustina Piccolo e un percorso fotografico a cura di Gaetano Montebuglio e di Michelangelo Tartaglione.

«L'intento della giornata – dichiara l'assessore Marotta – è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica. La violenza sulle donne non è un fatto privato, bensì un attacco efferato all'identità della persona e, come tale, all'identità della comunità intera».

 

"Napoli è Donna-Premio Lydia Cottone", tra i premiati anche Denise Capezza

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 14 Novembre 2016 16:51

Napoli - Un premio e nuovi progetti per Denise Capezza. Questa volta si tratta di un riconoscimento dedicato alle donne che lavorano con dedizione e successo dando lustro a Napoli e alla Campania. Domani, martedì 15 novembre nella sede di Confcommercio Napoli (piazza Carità, 32) la giovane attrice napoletana che ha interpretato "Marinella" in Gomorra2-La serie, sarà tra le donne premiate con "Napoli è donna - Premio Lydia Cottone", a cura di Terziario Donna Napoli.

Il riconoscimento è dedicato appunto alla scomparsa artista partenopea, Lydia Cottone, autrice (tra l'altro) del monumento a Salvo d'Acquisto in piazza Carità a Napoli. Molto apprezzata all'estero ma ancora poco conosciuta in città.

I riconoscimenti sono conferiti non solo a quelle donne che si sono contraddistinte, ciascuna nei propri ambiti, dando lustro e valore a Napoli ma che hanno guardato e guardano al Mediterraneo - tema di questa edizione - come luogo d'incontro di culture, di popoli, di ricerche, studi e anche di emozioni. Quattro premi speciali, nove premi di categoria e una novità: la premiazione di tre giovani donne talentuose segnalate dalle istituzioni e dagli enti interpellati da Terziario Donna Confcommercio Napoli.

"Sono onorata di ricevere questo premio dedicato all'artista napoletana Lydia Cottone – dichiara l'attrice Capezza –. Una donna pittrice e scultrice partenopea di rilievo ma spesso dimenticata. Come accade per molte altre donne napoletane che ogni giorno esprimono il loro talento e le loro capacità nel mondo, trovando soddisfazioni più all'estero che in patria. In questo senso, mi ritengo fortunata ad essere rientrata a Napoli e ringrazio per il riconoscimento".

"Questa iniziativa rappresenta un'ulteriore attestazione all'impegno spesso silenzioso delle donne - ha spiegato Pietro Russo, Presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli - Nelle nostre imprese ormai il numero delle imprenditrici ha superato quello dei colleghi maschi ed anche quando l'impresa è nelle mani di un uomo dietro c'è il lavoro di una donna nella veste di madre, di moglie, di collaboratrice."

 

Calvi Risorta: incontro per raccontare gli eventi del 1943, bombe e rastrellamenti

Pubblicato in Eventi
Sabato, 28 Maggio 2016 12:52

Calvi Risorta - Il 4 Giugno si avvicina e finalmente avremo modo di parlare del lavoro che negli ultimi mesi, con l'aiuto di Lorenzo Izzo, appassionato di storia e impegnato da tempo nel recupero della memoria storica locale, abbiamo portato avanti per raccogliere fatti e cronache degli avvenimento dei giorni tra il 18 e il 23 ottobre 1943 a Calvi Risorta. Insieme a Lorenzo abbiamo intervistato chi ha vissuto quei momenti terribili e chi ha memoria di quanto è accaduto.

In quei giorni, tra il bombardamento degli inglesi di stanza sul lato Sud del Volturno e i tedeschi in fuga verso Cassino, tutto l'Agro Caleno ha vissuto uno dei periodi più duri dell'ultimo secolo.

Di tutto questo parleremo domenica 4 Giugno, alle ore 18, in occasione della manifestazione LIBrERiAZIONE, all'interno della Piccola Libreria 80mq, con un incontro in cui Lorenzo ci racconterà quanto riuscito a ricostruire dalle testimonianze raccolte.
Inoltre allestiremo una mostra fotografica di quei giorni a Calvi Risorta, con scatti provenienti dal NARA di Washington e dall'Imperial Museum di Londra.

Tutto è finalizzato ad un unico obiettivo, che portiamo avanti da diversi anni, cioè raccogliere quante più notizie possibili per riuscire un giorno a farne una pubblicazione che racconti come Calvi Risorta ha affrontato il fascismo, l'occupazione nazista e l'arrivo degli Alleati tra il 1922 e il 1945.

Per conoscere anche gli altri lavori di Lorenzo, consigliamo la visita de suo blog: www.lorenzoizzo.it

In conclusione alla giornata, dalle ore 21, si esibirà all'esterno della libreria, la storica band napoletana Blue Stuff.

Eventi: Tarantella for Africa, edizione 2016 in Irpinia

Pubblicato in Eventi
Mercoledì, 20 Aprile 2016 14:31

"Montemarano è un popolo in grado di alimentare il fuoco della tradizione, della solidarietà, della musica. Tarantella for Africa è una finestra sul mondo, insegna ad aprirsi ad altre dimensioni possibili, ad eliminare i pregiudizi e a costruire un mondo migliore all'insegna della riscoperta delle tradizioni e contemporaneamente della solidarietà tra i popoli della terra".

Sono le parole di Antonio Infantino, ospite d'eccezione di TFA 2015. Lo sciamano della musica popolare ha voluto essere testimonial del nuovo lancio promozionale della manifestazione che si svolgerà il 5-6 e 7 agosto 2016 nel centro storico di Montemarano. Seminari, concerti, gastronomia, tradizione, solidarietà nell'ambito del festival etnico - popolare che in poco tempo si è trasformato in un appuntamento irrinunciabile per il pubblico irpino e per quello dell'intera regione Campania.

Dopo James Senese e Antonio Infantino, anche quest'anno gli organizzatori promettono spumeggianti sorprese. Grande protagonista ancora una volta la tradizione locale con una rappresentativa della tarantella. Tutta la comunità di Montemarano è già in fermento e tutti i musicisti locali hanno dato piena disponibilità a partecipare all'evento. In programma numerose attività culturali, tra le quali diverse presentazioni di libri, e iniziative di solidarietà. Amdos e Amos Irpinia, infatti, saranno al fianco delle donne con la tarantella rosa. Per i bambini, il divertimento è assicurato grazie all'angolo dei super eroi. Tra le novità dell'edizione 2016, il concorso Foto Festival Tarantella For Africa: in palio un pernottamento per due persone nel periodo del carnevale di Montemarano. Per ulteriori informazioni: www.tarantellaforafrica.it

Eventi: al MiSvago arriva il trombettista Giovanni Amato

Pubblicato in Eventi
Martedì, 19 Aprile 2016 14:27

Casoria - Si va verso la conclusione anche di questa quinta stagione delle Jam Session che si tengono ogni mercoledì al MiSvago di Casoria e continuano gli appuntamenti con ospiti di valore; questo mercoledì 20 Aprile 2016 a calcare il palco del ritrovo sarà il trombettista GIOVANNI AMATO. Ad accompagnarlo, come sempre, WALTER RICCI alla voce, ANTONIO CAPS all'organo hammond ed ELIO COPPOLA alla batteria.

La serata proseguirà con l'esibizione di tutti i musicisti presenti all'evento che avranno l'occasione di condividere il palco con questi grandi musicisti. Un evento da non perdere, aperto a tutti coloro i quali volessero partecipare.

L'evento è organizzato dall'associazione "Musicology" e curato dal cantante Walter Ricci, il batterista Elio Coppola e il pianista Antonio Capasso e si terrà ogni mercoledì dalle ore 21 fino a tarda notte.

La jam session del MiSvago si è sviluppata in maniera notevole in questi cinque anni e vi hanno partecipato musicisti affermati ma anche emergenti. Il gran numero di presenze registrate e il successo delle serate, hanno reso gli eventi del MiSvago piacevoli appuntamenti settimanali di grande scambio musicale e culturale tra gli "addetti ai lavori". La jam viene, infatti, frequentata non solo da un pubblico di musicisti, ma anche da spettatori che intendono trascorrere una piacevole serata sorseggiando un bicchiere di vino o gustando alcuni dei piatti del menù preparati dallo chef.

Anche quest'anno, la programmazione è stata molto ricca e variegata. Sul palco del MiSvago, si sono alternati svariati musicisti della scena campana e non sono mancati i tanti ospiti di fama nazionale ed internazionale che hanno arricchito gli appuntamenti del mercoledì. Già tanti i nomi per questa edizione: Emmet Cohen, Jerry Weldon, Craig Hartley, Alfonso Deidda, Dario Deidda, Flavio Boltro, Gianni d'Argenzio, Pietro Condorelli, Gegè Munari, Marco Ferri, Mirko Scarcia, Antonio Imparato, Salvatore Tranchini, Stefano Tatafiore, Domenico Sanna, Andrea Rea, Daniele Sorrentino, Andrea Santaniello, Virginia Sorrentino solo per citarne alcuni. E la stagione non si è ancora conclusa.

MI SVAGO CLUB, Strada Statale Sannitica 87, CASORIA. INGRESSO LIBERO.

 

Santa Maria C.V.: Ernesto Lama e Giovanni Esposito alla libreria "Spartaco"

Pubblicato in Eventi
Lunedì, 11 Aprile 2016 14:25

Santa Maria Capua Vetere: Domani martedì 12 aprile 2016, alle ore 18,30, gli attori Ernesto Lama e Giovanni Esposito e la Compagnia degli Ipocriti (in scena al Teatro Garibaldi alle 21 con lo spettacolo "Signori in carrozza") incontreranno il pubblico nella Libreria Spartaco di via Martucci a Santa Maria Capua Vetere (Ce). Ingresso libero in libreria.

Gli attori/lettori
Ernesto Lama (1965) napoletano, nella sua carriera di attore vanta spettacoli di grande importanza e prestigio, infatti lavora con registi del calibro di Roberto De Simone, con cui porta in scena: Festa di Piedigrotta di R. Viviani; L'opera buffa del giovedì santo ed Eden Teatro di R. Viviani; Le 99 disgrazie di Pulcinella; Mistero e processo di Giovanna D'Arco. È diretto da Armando Pugliese in Guappo di cartone di R. Viviani; Medea di Portamedina; e dal giovane regista Francesco Saponaro in La bottega dei sogni (1994/95); fino ad arrivare a Molto rumore per nulla e Il suicida. Oltre al teatro, Ernesto Lama partecipa anche a numerosi film e produzioni televisive.
Giovanni Esposito (1970) è un attore, comico e cabarettista italiano. Lavora in teatro, cinema e televisione. Inizia la sua carriera in televisione grazie al personaggio di Giovanni Cazzaniga sia al Pippo Chennedy Show che a Mai dire... assieme alla Gialappa's Band, nello stereotipo del tipico napoletano della medio-piccola borghesia. Da segnalare il sodalizio professionale coi comici Aldo, Giovanni e Giacomo. Interprete in teatro, televizione e al cinema, è adesso sul grande schermo nel ruolo del bidello nel film "Troppo napoletano" prodotto da Alessandro Siani.

Signori in carrozza! di Andrej Longo
Un'occasione straordinaria! Siamo nel dopoguerra, tra la fine degli anni '40 e gli inizi degli anni '50. Un gruppo di attori meridionali viene a conoscenza che stanno decidendo di ripristinare la linea ferroviaria denominata La Valigia delle Indie (India Mail) attiva tra il 1870 e il 1914; questo treno, postale-merci-passeggeri, partiva dalla Gran Bretagna e attraverso Francia e Italia, giungeva a Brindisi dopo 42 h e 30'. I passeggeri lasciavano il treno e si imbarcavano sul Piroscafo Postale Inglese, diretto a Porto Said e, dopo 17 giorni di viaggio, approdavano a Bombay. La notizia pervenuta al gruppo di artisti è che su questo treno e sul piroscafo, i passeggeri sarebbero stati allietati da uno spettacolo di varietà; quindi, si recano a Brindisi, dove sapevano di trovare ospitalità in un teatro semidistrutto dalla guerra. Giunti sul posto tentano di sistemarsi alla meglio in palcoscenico in modo da poter provare il piccolo spettacolo che avrebbero sottoposto alla compagnia ferroviaria. Grande sorpresa! Incontrano in palcoscenico quattro musicisti ed una famosa cantante-attrice che, avendo appreso la stessa notizia, erano giunti lì con lo stesso scopo. Iniziano le rivalità: ciascun gruppo è intenzionato a sfoggiare il suo repertorio provando pezzi famosi di artisti di varietà, macchiette, canzoni, ecc... con l'intento di affermare la superiorità degli uni sugli altri. La convivenza forzata fa nascere dei sentimenti e dei legami importanti e, alla fine, tutti comprendono che le differenze sono talmente poche e tali da poter preparare e proporre un unico spettacolo. A tirare le fila delle loro azioni, sarà uno strano personaggio che vive e ama quel teatro. Parte importante dello spettacolo è la musica dal vivo eseguita dal gruppo Musica da Ripostiglio con l'apporto di un pianista e di un violinista.

La compagnia "Gli Ipocriti"
Giovanni Esposito, Ernesto Lama, Paolo Sassanelli, Gaia Bassi, Marit Nissen, Ivano Schiavi, Sergio Del Prete. Piano Salvatore Cardone, violino Ruben Chaviano, chitarra Luca Giacomelli, percussioni Emanuele Pellegrini, chitarra e banjo Luca Pirozzi, contrabbasso Raffaele Toninelli, elaborazioni musicali Musica da Ripostiglio – Salvatore Cardone, scene Luigi Ferrigno, costumi Moris Verdiani, coreografie Carlotta Bruni, regia Paolo Sassanelli.

I prossimi incontri in libreria:

• Venerdì 15 aprile 2016, ore 18, Lo psicologo in libreria. Una sera con... FABIO IANNIELLO.
• Mercoledì 20 aprile 2016, ore 18, Scrittori in carta e ossa. Una sera con... FRANCESCA VITELLI
autrice del libro "Di lava e d'acciaio".
• Venerdì 22 aprile 2016, ore 19, Note a piè di pagina. Una sera con... il cantautore TOMMASO PRIMO. Presenta Raffaele Calvanese. Evento in collazione con RITMI URBANI (corso Garibaldi Santa Maria Capua Vetere - Ce).

 

Prata Sannita: Eostre, tra le dee nessuna le è pari

Pubblicato in Eventi
Giovedì, 24 Marzo 2016 12:44

Prata Sannita - L'odore della primavera ricorda il verde della natura, i versi degli animali, il rumore dell'acqua che scorre attraverso le pietre, sotto un antico ponte che attraversa il fiume. Di sera le luci sono quelle delle stelle e della luna che riflette sul borgo, all'ombra del castello. Posto magico, luogo d'amore e di promesse, di voci, di sensi, di sguardi che, superando il tempo e lo spazio, richiamano l'energia positiva del bello, del vero, del sano che vince, superando tutto con la forza dell'amore.

E' un luogo non solo da immaginare ma anche da vedere, ai piedi del borgo di Prata Sannita dominato dal castello. C'è il fiume Lete che arriva dalle montagne attraversato da un antico ponte romano a schiena d'asino, una grotta e un antico mulino. E' qui che, sabato 2 aprile, alle 18, con il patrocinio del Comune di Prata Sannita, sarà inaugurata la mostra d'Arte contemporanea intitolata "Eostre, tra le dee nessuna le è pari".

L'esposizione e la regia del vernissage sono a cura di Roberta Muzio e Maria Antonietta Tortola. L'evento è dedicato alla dea Eostre, divinità germanica, simbolo di vita, fertilità, nascita da cui deriva il termine dei popoli celti Ostara, cioè l'equinozio di primavera. Sarà una festa di poesia, musica e danza con la partecipazione straordinaria del critico d'arte Gennaro Petrecca e di Gianni Spallone, professore di letteratura spagnola. Si esibiranno l'attore e cantante Vittorio Del Cioppo, lo scrittore e poeta Sergio Marchetta, entrambi molisani, la musicista sannita Rosanna Fanzo, tra le poche in Italia a suonare la viola d'amore a chiavi o nyckelharpa, e la ballerina isernina Andrea Lorena Cianchetta. I versi saranno del poeta casertano Giuseppe Bocchino e la conduzione affidata alla giornalista Maria Antonietta Tortola.

Esporranno il pittore isernino Vincenzo Amicone e la casertana Simona Materi, designer di gioiello contemporaneo.

Un ponte da rinsaldare tra il Molise e questa parte così vicina e simile della provincia casertana. Un legame antico da ricordare attraverso la visita, a partire dal pomeriggio di sabato 2 aprile, alle ore 16, con raduno nel largo antistante il convento di San Francesco, di angoli suggestivi quali l'antico monastero, la chiesa di San Pancrazio e la cipresseta di Fontegreca, patrimonio dell'Unesco.

Collaborazioni di settore come Spazioarte Petrecca e nel campo della formazione nel turismo quale FtLab e Viaggiomania, nonché locali quali il Gruppo archeologico Prata Sannita e Love Matese. Un pomeriggio di arte, natura e scoperta offerto ai visitatori e, in conclusione, un assaggio dei prodotti vegetariani della terra sannita.

Pagina 1 di 2

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

da queste pARTI

JoomShaper