Recale: inaugurazione comitato elettorale "Recale Domani" con candidato sindaco Antimo Argenziano

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 06 Aprile 2017 17:52
Recale - Taglio del nastro per la sede elettorale del candidato sindaco Antimo Argenziano. L'inaugurazione del comitato ci sarà sabato pomeriggio, alle ore 18, in via Roma n. 26. Durante la manifestazione Argenziano, oltre ad aprire alla città i battenti del proprio "quartier generale", presenterà il logo della lista "Recale Domani" ed esporrà i motivi che lo hanno spinto a scendere in campo in prima persona in questa tornata elettorale. "Adesso tocca a noi – ha spiegato Argenziano – Alla nostra squadra che rappresenta un mix di esperienza e rinnovamento. Noi non proporremo libri dei sogni ma progetti semplici e soluzioni concrete a quelle che sono le reali istanze del territorio".

Carinola: inaugurata sede azienda distrutta da rogo

Pubblicato in Cronaca
Lunedì, 20 Marzo 2017 15:38

E' stata inaugurata oggi a Carinola (Caserta) la nuova sede della Cleprin, azienda di detergenti ecocompatibili degli imprenditori Antonio Picascia e Franco Beneduce, che negli anni scorsi più volte hanno denunciato, fatto arrestare e condannare gli estorsori del clan della zona.

L'azienda, nel luglio 2015, quando era nella vecchia sede ubicata nella frazione Maiano di Sessa, fu oggetto di un rogo doloso che la distrusse quasi totalmente. I due titolari qualche giorno dopo la riaprirono parzialmente; dopo poche settimane ricevettero inoltre una lettera minatoria, e fu loro assegnata una scorta, che fu revocata dopo pochi mesi nel febbraio 2016.

"Quando fu incendiata l'azienda - dice Picascia - facemmo una bella risata perché non volevamo darla vinta alla camorra, oggi però mi viene da piangere - prosegue emozionato - per il grande risultato conseguito grazie soprattutto alla rete di coop, associazioni e comitati che fa capo a Libera. Loro non ci hanno mai lasciati soli. E oggi possiamo dire che la camorra ha perso e il lavoro ha vinto".

Un risultato che i due titolari della Cleprin hanno raggiunto senza l'aiuto dello Stato, sebbene oggi fosse presente un rappresentante delle istituzioni, il vice-presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Luigi Gaetti (Movimento Cinque Stelle).

"E' un giorno importante - ha detto il senatore grillino - perché dà speranza ad un territorio e a tanti imprenditori che lavorano secondo le regole. Noi come Commissione stiamo facendo il nostro dovere, emanando risoluzioni e facendo proposte di legge, come quella che distingue tra collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia, ma spetta alle istituzioni territoriali, in primis le prefetture, fare di più".

Caserta: inaugurazione "Baby Pit Stop Unicef" alla Reggia del Vanvitelli

Pubblicato in Attualità
Lunedì, 06 Marzo 2017 17:55

Sarà Francesca Castelli, la mamma di Biella allontanata due mesi fa da un ufficio postale mentre stava allattando il figlio, la madrina del Baby Pit Stop UNICEF che verrà inaugurato mercoledì 8 marzo a partire dalle 10 alla Reggia di Caserta, uno tra i primi grandi musei italiani a dotarsi di un'area attrezzata per l'allattamento.

Il progetto, realizzato grazie all'intesa con Reggia di Caserta e ASL di Caserta, è tra le iniziative realizzate dall'UNICEF per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, in particolare l'art. 24 che tutela il diritto alla salute e si inserisce nell'ambito del Programma UNICEF «Ospedali e Comunità amici dei bambini» che prevede l'allestimento di aree attrezzate per accogliere le mamme che vogliono allattare i propri figli quando si trovano fuori casa.

«Allattare al seno è un gesto semplice e naturale che tutte le mamme dovrebbero poter fare ovunque, ma che a volte risulta difficile, se non proibitivo - spiega Giacomo Guerrera, presidente dell'UNICEF Italia - L'obiettivo essenziale è creare una 'cultura dell'allattamento' nella comunità, nel contesto di una cultura dei diritti dell'infanzia. L'iniziativa dei Baby Pit Stop presso la Reggia di Caserta va in questa direzione».

Ubicato nella saletta attigua alla prima Retrostanza dell'Ottocento nei pressi della Sala del Trono, alla cerimonia di inaugurazione del Baby Pit Stop UNICEF parteciperanno il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori, il presidente del Comitato Unicef Caserta Emilia Narciso, il direttore sanitario dell'Asl di Caserta Arcangelo Correra e la presidentessa del Collegio delle Ostetriche della provincia di Caserta Maria Vigliotti.

«L'idea di allestire lungo il percorso degli Appartamenti Storici della Reggia di Caserta uno spazio confortevole per i più piccoli e per le mamme, si inserisce nel nuovo modello di museo che vogliamo proporre: un museo aperto a tutti e in grado di offrire un'esperienza piacevole», dichiara Mauro Felicori, direttore della Reggia di Caserta. «La collaborazione con altri partner istituzionali quali l'UNICEF e l'ASL – conclude - e con quanti hanno voluto sostenere l'iniziativa, ci riempie di orgoglio perché testimonia che la nostra Reggia è sempre più sentita come patrimonio di tutti e sempre più integrata nel territorio».

Il simbolo scelto per la giornata sarà la girandola «perché rappresenta la spinta propositiva che ogni bambino ha nei confronti del mondo dei "grandi"», spiega Emilia Narciso, presidente Comitato UNICEF Caserta.

«La proposta di realizzare insieme all'Unicef un'area attrezzata per accogliere le mamme che vogliono allattare i propri figli ci ha visti subito entusiasti. E questo perché – sottolinea Arcangelo Correra, direttore sanitario dell'ASL - anche l'ASL di Caserta è impegnata quotidianamente, come l'Unicef, nel costruire comunità migliori dove sia più semplice e sicuro vivere».

Al termine della cerimonia il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, partner dell'iniziativa, offrirà agli ospiti un pranzo nelle Regie Cavallerizze, realizzato dagli Chef stellati Rosanna Marziale e Giuseppe Daddio. «La collaborazione con l'Unicef nel nome dell'infanzia ci ha visto aderire con entusiasmo. – spiega Domenico Raimondo, presidente del Consorzio - Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop sarà invaso dai piccoli a cui attraverso il gioco insegneremo molto sulla bufala e sulla mozzarella, stimolando anche la loro creatività. Un'occasione anche per coinvolgere sempre più le giovanissime generazioni nell'ottica di una sana alimentazione».

 

Dal Sannio: inaugurata stamane la mostra "Le Janare tra storia e arte"

Pubblicato in Cultura
Lunedì, 06 Marzo 2017 15:56

Inaugurata stamani la mostra "Le Janare tra storia e arte", curata da Luigi Mauta e Domenico Facchino dell'Associazione culturale Arte Litteram, presso le sale espositive della Biblioteca Provinciale "Antonio Mellusi" di Benevento.

La mostra, promossa dalla Regione Campania - Settore 'Promozione e valorizzazione di Musei e Biblioteche' con il patrocinio della Provincia, si incentra sull'iconografia della donna ritratta come strega, fattucchiera, maga, janara ...

Ricco è l'apparato espositivo, distinto in numerosi pannelli per secoli: i visitatori possono così effettuiare un viaggio sul ruolo della donna nella storia dell'arte ed anche sulla sua funzione in rapporto alla religione.

"Le Janare tra storia e arte" si fonda su una ricerca storica e artistica del patrimonio bibliografico di Palazzo Terragnoli: al centro dell'interesse della mostra lo scenario socio-culturale dal Quattrocento al Novecento della donna accusata di stregoneria e di come alcuni artisti si sono rapportati all'argomento, a volte enfatizzando a volte giocando sulla sensibilità del pubblico (assai suggestionabile) dell'epoca.

"Le Janare tra storia e arte" sarà aperta al pubblico negli orari ordinari della Biblioteca Provinciale "Mellusi", ossia tutte la mattine dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00; i pomeriggi di martedì, mercoledì e giovedì dalle 14.45 alle 17.45.
La mostra chiuderà il 19 marzo.

 

Napoli: ministro Fedeli inaugura l'anno accademico della moda

Pubblicato in Attualità
Sabato, 18 Febbraio 2017 18:12

"La nostra creatività è il petrolio sul quale siamo seduti e la politica nazionale deve sostenere i legami tra scuola, strutture, studio e capacità di innovazione".

Lo ha detto il ministro della Pubblica Istruzione Valeria Fedeli, che ha inaugurato l' anno accademico dell'IUAD-Accademia della Moda di Napoli.

"L' Accademia - ha detto il ministro - sta rilanciando una grande tradizione di Napoli e dell' Italia. Qui, nel 1351, nasceva nella chiesa di Sant' Eligio, nel quartiere Mercato, la Confraternita dei Sartori.

Ed il "Trattato sulle tecniche sartoriali" realizzato dalla famiglia di sarti napoletani Caggiulo nel 1887 fu acquistato dal Ministero della Pubblica Istruzione e distribuito nelle scuole del Regno".

La Campania è al quinto posto tra le regioni italiane per numero di aziende del comparto moda, con 4130 imprese ed un export di 476 milioni annui, con un incremento del 7,5%.

L' Accademia della Moda conta 800 iscritti, in parte provenienti da Cina, Nord Africa, Turchia, Spagna, Portogallo e Grecia.

Dal Sannio: inaugurata mostra al Museo Arcos di Benevento

Pubblicato in Eventi
Venerdì, 10 Febbraio 2017 18:10

Inaugurata presso il Museo Arcos stasera la mostra "Km O Bologna/Londra incontra Benevento": Per la direzione artistica di Ferdinando Creta, cura scientifica Azzurra Immediato, ha aperto i battenti della stagione artistica 2017 di Arcos una esposizione di opere fotografiche.

Espongono Anna Rosati, Vittoria Amati e Azzurra Immediato che offrono una visione parallela e divergente del proprio quartiere e della propria città: Bologna, Londra e Benevento.

Km 0 Bologna/Londra è un progetto sviluppato dalle fotografe Vittoria Amati e Anna Rosati attraverso la fotocamera del loro smartphones per raccontare i due rispettivi quartieri: Porto a Bologna per la Rosati e Battersea a Londra per la Amati, entrambi storicamente legati da vie d'acqua. Da questo elemento naturale di congiunzione tra le due realtà nasce il confronto con le sponde dei fiumi che attraversano Benevento, città natale della curatrice del progetto Azzurra Immediato che, in questa occasione, oltre al lavoro critico, si è prestata alla fotografia a Km 0 della sua città.

La mostra resta aperta sino al 12 marzo 2017.

Caserta: inaugurata Scuola Internazionale contro crimine organizzato

Pubblicato in Attualità
Giovedì, 19 Gennaio 2017 16:05

E' stata inaugurata a Caserta, alla presenza del Vice Capo della Polizia Matteo Piantedosi, la "Scuola Internazionale di Alta formazione per la prevenzione ed il contrasto al crimine organizzato", struttura interforze di fatto già attiva da oltre un anno.

"La formazione - dice Piantedosi - è fondamentale per rendere efficiente il settore della sicurezza, così come è importante che vi sia uno scambio di esperienze e informazioni tra le forze di polizia dei vari Paesi, europei e non. In tal senso la Scuola di Caserta rappresenta un punto di riferimento di notevole rilevanza, perché oggi fenomeni come la criminalità organizzata e il terrorismo sono certamente connessi. E poi l'Italia, e Caserta in particolare, hanno tanto da insegnare in tema di lotta al crimine organizzato".

Anche Luigi Soreca, direttore per la Sicurezza interna nella direzione generale Affari interni della Commissione europea, spiega che l'Italia è "il Paese di passaggio per tanti migranti su cui lucra il crimine organizzato, italiano in particolare. La dimensione europea del crimine passa proprio attraverso l'Italia". Soreca inoltre fornisce i dati sulla dimensione del fenomeno criminale a livello europeo: "in tutta Europa - dice - abbiamo contato 2600 organizzazioni criminali che hanno un fatturato annuo di 110 miliardi di euro; di questa montagna di soldi, riusciamo annualmente a congelare solo due miliardi e a confiscarne appena uno. La collaborazione fra i vari Paesi, dunque, è determinante".

Proprio la Scuola di Alta Formazione di Caserta, nell'ottica della collaborazione tra le diverse Forze di Polizia dei vari Stati, provvederà a ospitare e specializzare esponenti di rilievo di tutte le Polizie del mondo accomunate dal desiderio di individuare linee di comune interesse operativo, facendo perno sui presupposti normativi internazionali, quali quelli contenuti nella convenzione ONU di Palermo del 2000.

Al riguardo, sono già numerose le Nazioni che hanno aderito alla proposta formativa - tra le tante la Cina, l'India, lo Sri Lanka, l'Australia, il Canada, la Giordania, il Libano, il Burundi, la Nigeria e il Camerun - e che stanno inviando e invieranno Funzionari e Ufficiali delle proprie Forze di Polizie per frequentare i corsi di aggiornamento e di specializzazione.

Entro qualche settimana partirà anche un corso breve per la formazione dei funzionari di Europol che andranno negli hotspot allestiti per il controllo del fenomeno migratorio. Ma nel frattempo in questi mesi sono tanti i funzionari di polizia provenienti da tutto il Mondo che si sono venuti a formare a Caserta; oggi, alla cerimonia, c'erano funzionari polacchi, ma anche provenienti da Paesi Africani con il Camerun. "Nell'ultimo anno - spiega Michele Rocchegiani, direttore della Scuola di perfezionamento delle Forze di Polizia di Roma cui dipende quella di Caserta - abbiamo organizzato sette corsi sul crimine organizzato, in particolare su temi come la tratta di esseri umani o la criminalità economica, e fino a giugno, mese in cui si chiuderà l'anno accademico, abbiamo in programma altri sei corsi.

I docenti sono 40 mentre i funzionari che hanno preso parte ai corsi sono 200, due terzi dei quali provenienti dall'estero, precisamente da 38 Paesi". 

Caserta: il Presidente del Coni Giovanni Malagò inaugurerà la nuova sede provinciale

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 18 Gennaio 2017 14:41

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò sarà giovedì 26 gennaio, alle 16.30, a Caserta per inaugurare la nuova sede provinciale in via Bramante 4. Ad accompagnare il massimo dirigente dello sport italiano il Presidente regionale Cosimo Sibilia e il componente di Giunta centrale Guglielmo Talento, che verranno ricevuti dal Delegato Provinciale Michele De Simone.

Alla semplice ma significativa cerimonia interverranno le Autorità istituzionali del capoluogo e della provincia, i dirigenti del Coni Campania, delle Federazioni e degli Enti di Promozione Sportiva di Terra di Lavoro, una rappresentanza degli atleti olimpionici medagliati.

"Già da qualche mese - sottolinea il Delegato provinciale Michele De Simone - ci siamo trasferiti dalla storica sede in via Colombo ai nuovi uffici di via Bramante che, pur se più contenuti rispetto agli spazi agibili, sono caratterizzati da una rinnovata efficienza funzionale, che consente alla casa comune degli sportivi di conservare il ruolo di tradizionale punto di riferimento, peraltro in una collocazione più agevole da raggiungere e con l'affacciata sul parco giochi e i giardini della cosiddetta piazza Padre Pio".

E' la terza volta che il presidente Malagò negli ultimi due anni viene a Caserta: nell'ottobre 2014 difatti presenziò alla finale nazionale del Trofeo Coni con tutto il Gotha sportivo italiano accolto per la cerimonia di apertura nella spettacolare cornice della piazza Carlo 3° di fronte alla Reggia; quindi lo scorso anno ha presieduto alla inaugurazione del Centro Sportivo Great Gym a Caserta Sud; giovedì tornerà in città per tagliare il nastro inaugurale della nuova sede del Coni nel capoluogo.

 

Aversa: inaugurazione nuovo Centro di Salute Mentale

Pubblicato in Territorio
Mercoledì, 04 Gennaio 2017 14:06

Martedì 10 gennaio, alle ore 11.00, in Viale Europa 6 ad Aversa l'inaugurazione del nuovo Centro di Salute Mentale (CSM) competente per i distretti sanitari n. 17 di Aversa e n. 18 di Succivo.

Dopo la significativa esperienza del CSM ubicato nel palazzo Orabona di Aversa, conclusasi nel 2014, è rimasta viva l'esigenza di ricostruire un contesto operativo che favorisse le pratiche di una salute mentale realmente territoriale. In seguito a importanti lavori di rifacimento edilizi e impiantistici, è finalmente pronto il nuovo CSM di Viale Europa, dove saranno garantite ai pazienti le prestazioni sia ambulatoriali che territoriali, e dove troveranno collocazione un Day-Hospital per la gestione delle acuzie psichiatriche e un Centro Diurno per le attività di riabilitazione psicosociale.

Sarà aperto per 12 ore al giorno in tutti i giorni feriali. Valore aggiunto: la struttura è di proprietà della ASL, cosa che consentirà all'azienda di risparmiare sulla spesa per il fitto precedentemente sostenuta. All'inaugurazione saranno presenti il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Direttore Generale della ASL Caserta Mario De Biasio, il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Caserta Luigi Carizzone, il Sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro.

Calvi Risorta: inaugurazione della REMS

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 15 Dicembre 2016 13:58

Recenti disposizioni legislative (DPCM 01/04/2008, Leggi 17/02/2012 n. 9 e 30/05/2014 n. 81) hanno consentito la chiusura degli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari), mostruosi ibridi istituzionali nati nel clima culturale lombrosiano dell'Italia ottocentesca, il cui definitivo superamento rappresenta un completamento della legge Basaglia del '78, che operò la storica chiusura degli Ospedali Psichiatrici "civili" e attivò i servizi territoriali per la salute mentale.

Con l' apertura della REMS (Residenza per l'Esecuzione della Misura di Sicurezza) definitiva di Calvi Risorta, si completa una parte importante del processo di superamento degli OPG. Nel panorama nazionale, gli interventi realizzati in Regione Campania sono stati significativi ed efficaci, considerando la chiusura degli OPG di Napoli (21/12/2015) e Aversa (15/06/2016).

In questo percorso, l'impegno assicurato dalla ASL Caserta è stato rilevante, anche per aver assicurato - con il fondamentale concorso delle comunità locali - la realizzazione di tre REMS provvisorie, temporaneamente operative e risultate essenziali per il raggiungimento di questi obiettivi di civiltà.

Ma non bisogna dimenticare che si avvia un'altra fase, ancor più significativa: verso la progressiva riduzione e chiusura delle strutture provvisorie, le ordinarie attività dei servizi sanitari, il massimo interscambio tra le strutture. E soprattutto verso l'integrazione dei singoli nelle comunità di appartenenza, in direzione della piena attuazione della riforma.

Martedì 20 dicembre (h 10:00 - 12:30) l'inaugurazione della REMS (Via Bizzarri 31, Calvi Risorta).

Sono previsti interventi del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del Direttore della ASL Caserta Mario De Biasio, del Commissario Straordinario del Comune di Calvi Risorta Umberto Pio Antonio Campini, del Responsabile della Sanità Penitenziaria ASL Caserta dott. Giuseppe Nese.

Pagina 1 di 3

Salute e Benessere

Moda e Tendenze

da queste pARTI

JoomShaper