Mondragone: Carnevale, Melevisione e Teatro Nazionale dei Burattini

Pubblicato in Territorio
Venerdì, 24 Febbraio 2017 14:20

MONDRAGONE - L'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giovanni Schiappa ha previsto diverse attività in occasione del carnevale in Città. Domenica 26 Febbraio, in Piazza G. Schiappa presso la Villa comunale, si terrà lo storico spettacolo del Teatro Nazionale dei Burattini della famiglia Ferraiolo.

Martedi 28 Febbraio, in Piazza G. Falcone e V.le Margherita, arriva la "Melevisione" Milo Cotugno, oltre a giostre gonfiabili, spettacoli circensi, animazione ed altre attività per il carnevale dei più piccoli.

Per una maggiore tutela della sicurezza - soprattutto dei più piccoli - e dell'ordine pubblico, il Primo cittadino ha inoltre stabilito con propria ordinanza il divieto assoluto di utilizzo delle bombolette spry con materiale schiumogeno e altri oggetti fastidiosi o pericolosi come manganelli di ogni tipo e dimensione, fialette, uova, petardi fiaccole o spruzzi d'acqua di ogni genere.

"Abbiamo cercato di prevedere diverse attività – commenta l'Assessore al Turismo Salvatore – capaci di attrarre soprattutto i più piccoli e, conseguentemente, i loro genitori. Le manifestazioni previste – continua l'Assessore – sono di particolare rilievo artistico, sia per quanto riguarda lo storico spettacolo dei Burattini, sia per la Melevisione, molto amata dai più piccoli." Anche il Sindaco Giovanni Schiappa ha commentato le attività in programma: "Con le attività in programma e l'attenzione verso la sicurezza ed il rispetto delle regole, a carnevale non c'è bisogno di andare fuori porta. Le nostre famiglie, specie quelle con bambini piccoli, potranno divertirsi in città con gli eventi di Domenica e Martedi."

 

Mondragone-Falciano del Massico-Carinola: comunicato pendolari

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 02 Febbraio 2017 16:10

Le dichiarazioni dei dirigenti Trenitalia stridono con la realtà che vede ogni giorno i pendolari subire gravi disagi

Il comitato pendolari "Falciano – Mondragone – Carinola" con una lettera aperta risponde alle dichiarazioni apparse sul settimanale distribuito per i viaggiatori delle Ferrovie dello Stato

Ieri, tramite una lettera aperta indirizzata alla Dottoressa Barbara Morgante, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, abbiamo inteso manifestare il nostro senso di smarrimento nei confronti delle sue dichiarazioni apparse sul settimanale "Note".
Nell'articolo in questione la Dottoressa Morgante ci ha tenuto a ribadire che il cliente è la risorsa più importante e che l'obiettivo dell'azienda è quello di offrire viaggi sempre più confortevoli, senza cancellazioni, ritardi o servizi sostitutivi. Dichiarazioni senz'altro degne di nota, peccato che la rimodulazione degli orari ci consegna una realtà ben diversa dalle belle parole apparse sul settimanale. Anzi, l'applicazione dei nuovi orari, elaborati senza alcun tipo di confronto con gli utenti, ha mostrato quanto sia marginale per i vertici dell'azienda il coinvolgimento degli utenti, i quali si sono visti imporre una programmazione che con il sistema di cambio nelle stazioni intermedie ha istituito, di fatto, stazioni di serie A e stazioni di serie B.

A farne le spese sono sempre i pendolari che, oltre ai comuni disagi di treni stracolmi e in ritardo, devono far fronte a un servizio ogni giorno più scadente che mette in pericolo anche l'incolumità psicofisica dei viaggiatori.

Inoltre - continuano i componenti del Comitato – vorremmo far presente che alla prova dei fatti i servizi sostitutivi su gomma sono stati istituzionalizzati dopo l'entrata in vigore dei nuovi orari.
Ribadiamo con forza che il trasporto regionale è un servizio pubblico, pertanto la mission aziendale non è la ricerca del profitto ma la soddisfazione dei bisogni di tutti gli utenti e non dei clienti come erroneamente la Dottoressa Morgante definisce i viaggiatori del trasporto pubblico.

 

Mondragone: pranzo sociale della Befana con il sindaco Schiappa

Pubblicato in Territorio
Sabato, 07 Gennaio 2017 16:46

Si è tenuto quest'oggi presso il salone della Parrocchia di San Giuseppe Artigiano il pranzo sociale della befana organizzato dall'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giovanni Schiappa, con la partecipazione di diversi partner privati che hanno contribuito alla realizzazione dello stesso.

L'Assessorato alle Politiche sociali retto da Lucia Smirne, aldilà di ogni aspettativa, ha registrato la partecipazione di circa 180 persone, tra concittadini, connazionali e stranieri, in un clima di pacifico multiculturalismo, arricchito da canti e poesie lette dai partecipanti, oltre che dalla musica offerta dal dj mondragonese Ivan Tipaldi.

Le Parrocchie Cittadine, la Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile e tanti volontari hanno fatto da cornice a questo evento solidale.

"In questo periodo segnato da una cosi forte conflittualità multietnica – commenta il Sindaco Giovanni Schiappa – a Mondragone diamo prova del fatto che i valori cristiani dell'accoglienza e dell'altruismo non hanno colore e bandiere, riuscendo ad unire ciò che spesso la disperazione divide. In un momento cosi difficile, occorre operare un intelligente bilanciamento tra l'intransigenza sul tema del rispetto delle nostre regole e della nostra cultura e la necessità di non dimenticare mai chi si trova in una condizione di difficoltà. E' un po' questo – conclude il Sindaco Schiappa – il dettato da seguire per essere Amministratori seri e responsabili".

Mondragone: "Bandiera Blu" del litorale domizio; Schiappa, occasione storica

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 29 Dicembre 2016 15:00

Con il nuovo anno, per la Città di Mondragone, si concretizza l'avvio de "La Bandiera Blu del Litorale Domitio", il grande progetto di risanamento ambientale e di tutela del mare finanziato con fondi europei. Sedici milioni di euro stanziati per la costruzione di reti fognarie che miglioreranno gli impianti esistenti. Obiettivo migliorare la qualità delle acque e l'innalzamento degli indici di balneabilità.

La realizzazione del Grande Progetto è stata seguita dall'Arcadis ed il lotto funzionale che interessa Mondragone vedrà il Consorzio Cogest, quale aggiudicatario della gara europea, realizzare i lavori. Attesi i nuovi collettori fognari in tutte le zone periferiche ed in particolare a favore degli abitati di Pescopagano e LeVagnole, oltre che sulla Domitiana. Il Sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa rimane convinto che tali opere rappresentino "un'occasione storica per il rilancio del territorio".

A seguito del verbale di chiusura della validazione del progetto esecutivo, l' Amministrazione comunale di Mondragone rende noto che l'unico atto necessario all'inizio della realizzazione del Grande Progetto "La Bandiera Blu del Litorale Domitio" rimane la consegna dei lavori che dovrebbe avvenire tra Capodanno e l'Epifania, previo sopralluogo della direzione lavori con il consorzio di imprese da tenersi appunto nei primi giorni del 2017, confermando presumibilmente l'avvio da subito di ben tre cantieri sul territorio comunale di Mondragone.

Un primo a LeVagnole (in prossimità dell'antica colonia romana di Sinuessa conosciuta nell'antichità proprio per le eccellenti capacità terapeutiche delle sue acque termali), un secondo cantiere a Pescopagano (porzione di territorio in gran parte nata "spontaneamente" negli anni addietro ed ora in fase di acquisizione al patrimonio comunale dell'Ente) ed un terzo fra Pineta Prisconte o Pineta Nuova, prima ancora di iniziare ad intervenire a Stercolilli, Pineta Riviera, etc. e lungo l'intero tratto stradale della Domitiana.

Con il sopralluogo, appunto, si cercherà di adeguare il cronoprogramma del Cogest alle esigenze indifferibili della Comunità mondragonese. Proprio in relazione alla "Bandiera Blu del Litorale Domitio" e' dallo scorso mese di luglio che si fa attendere la risposta al Primo Cittadino Giovanni Schiappa da parte di Andrea Bianco, il Blue Flag National Operator per l'Italia di FEE, l'Associazione che assegna il riconoscimento della "bandiera blu" alle località di mare. L'oggetto del contendere fu una serie di cartelloni pubblicitari installati già da diversi anni dall'Assessorato al Turismo agli ingressi della Città cuore del Litorale domitio. Foto del mare pulito e della spiaggia su cui risalta lo slogan "Mondragone, la Bandiera Blu del Litorale Domitio".

Andrea Bianco, in una lettera indirizzata al Sindaco ne chiese l'immediata rimozione, ritenendola una sorta di pubblicità ingannevole perché Mondragone, pur avendo un mare pulito, non si e' visto ancora attribuire l'ambito riconoscimento poiché alla sua assegnazione concorrono anche altri fattori come quelli relativi alla ricettività ed all'accoglienza, di riferimento al privato prima ancor prima che al pubblico. "Il Comune - scrisse Bianco a Schiappa - non è stato riconosciuto e certificato come bandiera blu e quindi non può utilizzare quel titolo".

La tempestiva replica del primo cittadino fu particolarmente dura e, a quanto pare, diede i suoi frutti. Schiappa parlò di un intervento operato da Bianco "dopo una strumentale segnalazione ricevuta, a fronte della quale l'Organizzazione avrebbe fatto meglio ad informarsi più in dettaglio prima di intervenire". Poi ribadi la decisione di non rimuovere i cartelli incriminati "perché gli stessi non riportano alcun logo riconducibile all'Organizzazione, nè riportano la dicitura che necessita di un suo riconoscimento ed autorizzazione. Riportano esclusivamente la denominazione del Grande Progetto finanziato dall'Unione Europea per il tramite della Regione Campania, di cui il Comune di Mondragone è uno dei beneficiari" spiegava il Sindaco. A riprova delle sue affermazioni il Primo cittadino allegava alla mail inviata al rappresentante di Fee in Italia anche il frontespizio del progetto.

"Qualora fosse modificata la denominazione dell'intervento, dalla Regione o direttamente dall'Unione Europea, che certamente lo comunicheranno a noi come a tutti gli altri enti beneficiari, certamente provvederemo a rimuovere la cartellonistica in oggetto", concluse Schiappa, che poi invitava Bianco a visitare Mondragone, annunciando di "prendere certamente contatti con la sua rinomata Associazione, quando riscontreremo il rispetto anche degli altri criteri e degli altri parametri di assegnazione dell'ambito riconoscimento della Bandiera Blu".

 

Mondragone: Mare Pulito, continua controllo qualità delle acque

Pubblicato in Territorio
Martedì, 27 Dicembre 2016 15:44

Continua il controllo della qualità delle acque nei corsi d'acqua a Mondragone. L'attività delle due centraline idrometriche installate dalla società SMA Campania, ormai da circa sei mesi, in prossimità delle foci del Savone e dell'Agnena ha come scopo tenere sotto costante monitoraggio lo stato di salute dei due corsi d'acqua, tra i principali potenziali responsabili dell'inquinamento marino della Citta' cuore del litorale domitio.

I ponti su cui sono collocate le apparecchiature si trovano rispettivamente in via Sancello e sulla statale Domitiana. Tramite una serie di sonde collegate ad un data logger, permettono la rilevazione di oltre settanta parametri di natura chimica e fisica dell'acqua presente nei corsi monitorati. I dati sono costantemente inviati alla centrale operativa, ove vengono analizzati in tempo reale, per rilevare eventuali cambiamenti dei parametri e gestire le soglie di allarme, attivate in caso di superamento di alcuni limiti preimpostati. Si può così controllare l'eventuale immissione di sostanze inquinanti nel corso d'acqua e, attraverso la loro localizzazione, è possibile inviare squadre di tecnici per rilevare e segnalare l'accaduto a tutti gli organi competenti.

"Si tratta di un importante aiuto nella prevenzione nel contrasto agli sversamenti abusivi nei corsi d'acqua. Tutelare la risorsa mare rimane fondamentale per il rilancio del nostro territorio", afferma il Sindaco di Mondragone, Giovanni Schiappa. Una risposta concreta da parte dell'Amministrazione comunale di Mondragone, in previsione della stagione estiva, a chi continua a seminare allarmismo con notizie spesso false ed infondate sulla qualità delle acque del mare del litorale domitio che, invece, da diversi anni possono contare su una balneabilità eccellente.

 

Mondragone: demografia, prima in Italia per tasso di natalità

Pubblicato in Territorio
Venerdì, 23 Dicembre 2016 16:50

Il Sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa ha commentato i dati forniti dalla Fondazione "Migrantes" della Chiesa cattolica, secondo cui la Città ai piedi del Petrino sarebbe la prima in Italia in quanto a fiocchi di nascita. Un dato molto positivo, se si considera che lo scorso anno - in Italia - ci sono stati circa 160mila decessi in più rispetto alle nascite. In Campania il tasso di natalità è di 8,7 ogni 1000 abitanti, rispetto ai decessi che sono 9,7 su 1000.

La notizia relativa all'alto numero di nascite a Mondragone è stata accolta positivamente dall'Amministrazione comunale ed è stata comunicata quest'oggi, 23 Dicembre, durante il brindisi di fine anno con il Primo cittadino Giovanni Schiappa: "Da fonti della Fondazione Migrantes apprendiamo che la nostra Città detiene il singolare primato di natalità in Italia: il tasso di nascite è superiore a quello relativo alla mortalità. Su ogni mille abitanti, infatti, abbiamo circa 10 nascite a fronte di 8,9 decessi. Si tratta, certamente, di una notizia molto positiva che ci fa ben sperare, perché dimostra che Mondragone è una Città viva ed in piena rinascita".

 

Mondragone: spettacolo, 20 allievi della Scuola "Note Danzanti" selezionati dal "Ballet of Moscow"

Pubblicato in Territorio
Venerdì, 23 Dicembre 2016 12:36

Mondragone -

La prestigiosa compagnia russa "Ballet of Moscow" di Mosca, ha selezionato 28 giovani allievi mondragonesi, appartenenti alla scuola professionale di danza "Note Danzanti" di Carmen D'Angelo e Anastasia Capizzi, per esibirsi il prossimo 16 Gennaio al Teatro delle Rose di Piana di Sorrento in "Lo Schiaccianoci", insieme ai 42 ballerini professionisti della Ballet of Moscow.

Le selezioni sono state effettuate dal maestro Andrey Lyapin ed hanno riguardato le migliori scuole di danza campane. Ecco l'elenco degli allievi selezionati: Damiana Siciliano, Caterina Storace, Erika Iodice, Maria Conte, Syria Lutrario, Sofia Marziali, Miriana Della Cioppa, Charlize Sorrentino, Rosa Freddino, Nicole Valente, Morena D'Angelo, Sara Pacifico, Asia Errico, Maria Letizia, Concetta Lettiero, Emanuela Malaspina, Angela Marizia, Karol Pagliaro, Alessia Palmiero, Giuseppe Ventrone, Mariarosaria Di Landa, Chiara Mastrominico, Gloria Caramanica, Rachele Miraglia, Gaia Picone, Flavia Celardo, Sabrina Pacifico, Arianna Valente.

"I migliori complimenti, da parte mia e dell'intera Amministrazione comunale – commenta il Sindaco Giovanni Schiappa -, per le nostre giovani ballerine e ballerini, che hanno saputo distinguersi fino al punto di essere stati selezionati dalla prestigiosa compagnia russa, anche grazie alla dedizione e alla passione delle insegnanti Carmen D'Angelo e Anastasia Capizzi. Siamo certi – conclude il Sindaco – che sapranno essere dei degni ambasciatori della nostra città."

 

Mondragone: la Solidarietà del Terzo Circolo ai bambini terremotati

Pubblicato in Territorio
Sabato, 17 Dicembre 2016 16:01

Mondragone - L'impegno solidale dei bambini di Mondragone per i bambini di Ascoli Piceno che hanno subito il terremoto. Cosi gli alunni del Terzo circolo didattico, guidati dalle loro insegnanti e dalla Dirigente Beatrice Tavoletta, hanno organizzato insieme lo spettacolo di solidarietà "La bella e la bestia" e canti natalizi, il cui ricavato dalle offerte degli spettatori verrà devoluto a realizzare un'iniziativa in favore dell'Istituto comprensivo Luciani SS. Filippo e Giacomo appunto di Ascoli Piceno.

Questo bellissimo atto di solidarietà è nato dalla voglia di solidarietà dei bambini e dallo spirito di sacrificio delle insegnanti che hanno organizzato lo spettacolo in orario extra curricolare, allestendo il teatro con l'aiuto dei genitori. Il Dirigente scolastico Tavoletta ha poi chiesto il sostegno dell'Amministrazione comunale per concretizzare questo aiuto.

"Siamo fieri del lavoro svolto dagli alunni – commenta l'Assessore alla Pubblica istruzione Lucia Smirne – e della grande sensibilità che hanno manifestato, grazie anche alla guida impeccabile delle insegnanti, nel rivolgere i loro pensieri ed il loro impegno verso bambini che hanno vissuto un momento bruttissimo".

Anche il Sindaco Giovanni Schiappa loda l'impegno di bambini ed insegnanti: "La generosità del Terzo Circolo, insieme alla disponibilità di Beatrice Tavoletta, ci consente di avviare un patto d'amicizia fondato sulla solidarietà, con una Città dalla grande storia e tradizione".

 

Mondragone: strade cittadine, interventi realizzati dalla giunta Schiappa

Pubblicato in Territorio
Giovedì, 01 Dicembre 2016 16:39

Mondragone - L'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Giovanni Schiappa rende noto alla cittadinanza che sono state ultimate diverse arterie stradali, site nella zona mare della Città, relative al progetto "Strade cittadine", con interventi di riqualificazione dei marciapiedi, rifacimento della pavimentazione stradale, ripristino e manutenzione della condotta fognaria, arredo urbano, alberatura e segnaletica verticale ed orizzontale.

Gli interventi in questione sono stati realizzati in via G. Carducci, via G. Leopardi, via L. Pirandello, via G. D'Annunzio, via S. Quadimodo, via G. Ungaretti e via D. Alighieri.

"Con la riqualificazione di queste strade – commenta l'Assessore ai lavori pubblici Valerio Bertolino – completiamo una serie di interventi nella zona mare di Mondragone, il cui volto sta radicalmente cambiando da diversi anni. Ci sono opere – spiega Bertolino – che fisiologicamente possono suscitare reazioni diverse nell'opinione pubblica, come ad esempio il ponte ciclo-pedonale che abbiamo installato sabato scorso e su cui tutti, anche i più scettici, si ricrederanno quando vedranno i propri figli attraversare in bici la Domitiana in condizioni di sicurezza. Questo tipo di interventi sulla strade cittadine, invece, mettono d'accordo un po' tutti: manto, segnaletica, marciapiedi, alberazione, arredo e manutenzione fognaria, rappresentano la base per una zona sita nei pressi del mare che, per troppi anni, è rimasta in uno stato di abbandono.

Il restyling di queste strade ha cambiato completamente il volto di una porzione di territorio, aggiungendosi ai tanti interventi portati a termine da questa Amministrazione comunale nel corso degli anni, come viale Europa, via Victorine Le Dieu, viale Campania, via Leonardo Da Vinci, oppure il completamento del Lungomare Sud, oltre che l'alberazione di tutta la zona mare, lo skate park per i più giovani ed i numerosi abbattimenti dei manufatti abusivi. Un'attività intensa – continua Bertolino – che è sotto gli occhi di tutti. Ma non è finita qui, perché altri interventi sono stati messi in cantiere da questa Amministrazione e che, nel giro di pochi mesi, vedranno la propria realizzazione".

Anche il Sindaco Giovanni Schiappa si è detto molto soddisfatto del completamento dei lavori presso le strade in zona mare: "In questa zona, cosi come in tante altre, abbiamo mantenuto le promesse e, talvolta, siamo andati anche oltre. Certo, chi si aspettava che questa Amministrazione risolvesse con una bacchetta magica i malanni degli ultimi cinquant'anni forse è rimasto deluso. Ma i mondragonesi sono un popolo maturo che riesce a percepire il cambiamento che abbiamo apportato negli ultimi anni, sempre e comunque compatibilmente con ciò che era possibile fare. Come ha giustamente sottolineato l'Assessore Bertolino, la zona mare in quattro anni è come nuova: i numerosi interventi che abbiamo programmato ed attuato ne hanno dato un aspetto completamente migliore e diverso. Senza dimenticare – sottolinea il Sindaco – che tra pochissimo avremo uno strumento d'importanza strategica straordinaria come il Piano Spiaggia, che ci porterà nella Mondragone del futuro. Da queste solide basi – conclude il Primo cittadino – continueremo il nostro cammino amministrativo, per vedere i nostri figli crescere in una Città con più opportunità, ordinata, civile e rispettosa delle regole."

 

Mondragone: mostra contro la violenza sulla Donna presso l'ufficio del sindaco Schiappa

Pubblicato in Territorio
Venerdì, 25 Novembre 2016 16:01

Mondragone - In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l'Associazione V.E.R.I. in collaborazione con l'Amministrazione comunale, ha organizzato una mostra temporanea di simulazione della violenza presso il primo piano della Casa comunale di viale Margherita, ove sono siti gli uffici del Sindaco Giovanni Schiappa, alla presenza di delegazioni di alunni delle Scuole medie cittadine.

"Il Comune di Mondragone - commenta Clementina Ianniello dell'Associazione V.E.R.I. – esprime una grande sensibilità verso la tematica, e ciò che colpisce maggiormente è il lato umano del nostro Sindaco anche a prescindere della carica che ricopre. Lo abbiamo visto quest'oggi – continua Clementina Ianniello – riuscire a far partecipare i ragazzi in un contesto a loro sconosciuto, avvicinando l'Istituzione comunale ai ragazzi che presto si sono sentiti a loro agio. Il Primo cittadino ha lanciato loro un messaggio molto importante: è fondamentale parlare di questa tematica con i genitori perché questo tipo di violenza è quasi sempre sommersa, e nulla toglie che qualcuno di questi ragazzi potrebbe avere un episodio di violenza nella propria casa. Per questo motivo abbiamo chiesto loro di riflettere e di parlare con la propria famiglia di questo fenomeno, invitandoli ad aprirsi – anche a scuola – qualora dovessero notare qualsivoglia situazione di difficoltà di questo genere.

Grazie al grande impegno dell'Associazione, dell'Amministrazione comunale e di quanti in Città ci hanno accompagnato nel corso di questi anni, oggi possiamo dire che, anche per via del presidio costituito della Casa di V.E.R.I., Mondragone è un riferimento nazionale ed internazionale per la lotta contro la violenza sulle donne. All'interno della nostra casa accogliamo tutti, a prescindere dall'etnia e dell'estrazione socio-culturale.

Adesso – conclude Clementina Ianniello – ci aspetta una nuova sfida, che abbiamo raccolto e che insieme dobbiamo vincere: dare un'opportunità di vita, e quindi di reinserimento lavorativo, a quelle donne che vedono paralizzarsi la propria vita per colpa del più grande scempio che l'uomo possa compiere. Ridare un lavoro a queste donne, significa ridare loro l'autonomia, la libertà e la dignità di donna". A margine della mostra, poi, il Sindaco Giovanni Schiappa, alla presenza degli Assessori e del Segretario Generale, ha presieduto una seduta della Giunta comunale, deliberando proprio il riconoscimento delle iniziative adottate in Città - come l'illuminazione in rosso anche della sede comunale dei servizi sociali e culturali oltre che del murales di Veronica Abbate nella zona mare - con l'Associazione V.E.R.I. in occasione giornata internazionale contro la violenza sulle donne, consentendo alle delegazioni scolastiche di poter assistere eccezionalmente alla seduta, spiegando loro cosa e come stesse avvenendo il tutto.

"Le belle parole di Tina ci riempiono di orgoglio – commenta il Primo cittadino – e ci dicono che stiamo andando avanti nella giusta direzione. Il nostro progetto – continua il Sindaco – è sempre stato quello di fare di Mondragone un riferimento nazionale per le donne vittime di violenza. Come la stessa Tina ha ricordato, penso che ci stiamo riuscendo. L'iniziativa di oggi è stata, oltretutto, segnalata anche all'interno della campagna di sensibilizzazione dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani, proprio in occasione della giornata mondiale di oggi. Mi preme ricordare – conclude il Sindaco Giovanni Schiappa, Consigliere Nazionale Anci – che Mondragone è una Città impegnata contro la violenza di genere 365 giorni l'anno".

 

Pagina 1 di 8

Moda e Tendenze

Cerco Lavoro

Cercansi in Germania infermieri

Cercansi in Germania infermieri

Nuovo annuncio per possibilità di lavoro in Germania: questa volta si ricercano Infermieri professio...

da queste pARTI

JoomShaper