Droga: carabinieri smantellano due piazze di spaccio

0

CASERTA – Due piazze di spaccio di sostanze

stupefacenti sono state smantellate dai carabinieri a Vairano

Patenora, nell’Alto-Casertano, e ad Acerra, nel Napoletano.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa

Maria Capua Vetere, ha portato all’arresto di cinque persone –

Francesca Daniele di 24 anni, Aniello Galdiero di 36 anni,

Yuliya Shatalova di 42 anni, Giuseppe Sirignano di 40 anni e

Domenico Trezza di 34 anni – ed è stata denominata “Drug cake”

(torta di droga), perché uno dei principali indagati, Galdiero,

gestiva una pasticceria, di fatto inattiva, in cui pusher e

acquirenti si incontravano per ultimare la cessione dopo aver

preso contatti telefonici. Era quella la base operativa della

base smantellata ai carabinieri, che nel corso delle indagini

hanno sequestrato parecchia droga, tra cocaina, eroina, cobret,

hashish, e persino una piantagione di marijuana composta da 20

piante di alto fusto; a Vairano arrivavano acquirenti da

numerosi comuni, ma qualcuno riusciva anche a ricevere la droga

a domicilio. Dei cinque arrestati, due sono finiti in carcere e

tre ai domiciliari, mentre un sesto indagato è stato raggiunto

dalla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Pg. La

seconda base, ad Acerra, è stata scoperta seguendo il gestore

della piazza vairanese, che si riforniva di stupefacente nel

comune napoletano. Ad Acerra, è emerso, arrivavano per

l’acquisto non solo i pusher di Vairano, ma anche spacciatori e

acquirenti del comune casertano di Maddaloni e coloro che

risiedono nei comuni sanniti della valle telesina.

Share.