Gioia Sannitica, anche un cimitero può dare lustro ad una comunità

0

GIOIA SANNITICA – “Sono stati affidati i lavori per l’ampliamento del cimitero di Auduni. Si tratta di un’opera importante e attesa da molto tempo. Nella passata Amministrazione fu acquistato il terreno ed ora si parte con la realizzazione delle infrastrutture. Infine è volontà dell’Amministrazione anche sistemare la zona di accesso. Il cimitero di Carattano è in via di completamento. La civiltà di un popolo si misura anche dal rispetto e cura per la memoria dei progenitori”. A dichiararlo il sindaco Michelangelo Raccio sulla sua pagina Facebook.

C’è da ricordare che Gioia Sannitica ha un territorio molto vasto e i cimiteri sono collocati in due frazioni, quello di Auduni e quello di Carattano. Entrambi sono stati oggetto di ampliamenti e ristrutturazioni e la sistemazione definitiva, in programma per entrambi, è prevista a stretto giro. Tali ristrutturazioni sono anche necessarie nell’ottica di accogliere i molti fedeli devoti a Fra Umile, il frate francescano seguace di San Pasquale Baylon Giuseppe Fidanza (che nacque a Calvisi il 14 giugno 1910). Dopo la sua morte, infatti, i fedeli che frequentavano fra Umile hanno costituito dei gruppi di preghiera, che diffondono la conoscenza della figura di questo frate minore terziario, il quale per mezzo secolo ha di fatto istituito e promosso, presso il convento dei frati minori di Portici, un’attività socio-pastorale che oggi noi chiameremmo “centro di ascolto” e/o “centro Caritas”. E sempre nel cimitero di Carattano c’è la tomba storica di Domenico Fiondella, Cavaliere del Regno D’Italia e primo proprietario del Palazzo Fiondella di Calvisi.

 

Share.