Idi di marzo: Giulio Cesare viene assassinato

0

Alle Idi di Marzo, vale a dire il 15 marzo del 44 a. C., durante una seduta senatoria, Giulio Cesare viene pugnalato a morte da un gruppo di congiurati guidati da Cassio e dal figliastro Bruto, i quali si ritenevano custodi della tradizione repubblicana e quindi contrari a qualsiasi forma di potere personale. Secondo la tradizione storiografica Giulio Cesare prima di essere trafitto dalle ventitré pugnalate esclamò “Tu quoque, Brute, fili mi! (“Anche tu Bruto, figlio mio”).

Share.