“KLIMT Experience” a Napoli, viaggio nei sogni della Vienna che fu

0

Grande successo per la mostra multimediale “KLIMT Experience”. Uno spettacolo unico nel suo genere, che mette insieme musica, immagini digitali, oggetti fisici e realtà virtuale. Inoltre, grazie ad un’app sviluppata appositamente da Orwell per i visori di realtà virtuale Oculus VR, l’immersività diventa 3D e consente di “entrare” all’interno di quattro quadri.
Questo percorso interattivo è stato allestito all’interno della suggestiva Basilica dello Spirito Santo, a Napoli, ed ha aperto i battenti al pubblico il 20 ottobre.
Entusiasmare e meravigliare il pubblico di ogni età: sono questi gli obiettivi dichiarati di Crossmedia Group – società che ha ideato e prodotto il format con la direzione artistica dello storico dell’arte Sergio Risaliti, l’apporto creativo di Stefano Fomasi e di Time4Fun.
L’evento, in collaborazione con le associazioni Medea e Mediterranea, è patrocinato dal Comune di Napoli.
È quindi l’idea di ‘opera d’arte totale’ ad attraversare come un filo rosso questa inusuale esposizione.
Il percorso si apre con un’area introduttiva didattica che precede la “Sala Immersiva” e l’incantevole “Sala degli specchi”, una sezione che avvolge e abbraccia letteralmente gli spettatori.
Soprattutto, al centro di questo percorso c’è la Vienna di Klimt. Una città in tumulto, enigmatica e contraddittoria, che ben incarna lo spirito della Belle Epoque, tra modernità e antichi riti, valzer, musica dodecafonica e nevrosi. L’intera esperienza artistica del periodo sembra contrassegnata dalla coscienza di vivere e sognare su un terreno pieno di crepe, la realtà diventa allora un paravento illusorio che nasconde un groviglio di dubbi, incertezze, aggressività e desideri repressi. Vienna è così al centro di sperimentazioni pittoriche, musicali e letterarie che mirano a una profonda innovazione.
Klimt decide di affidare alla figura femminile il messaggio più emblematico di questa nuova arte.
Le sue donne assumono con disinvoltura pose accattivanti e sognanti, con sguardi talvolta languidi. Eroine pericolose e conturbanti come la Giuditta, che stringe tra le mani la testa mozzata del generale Oloferne che minacciava la sua città.
A rendere perfetto questo “ happening interattivo” ha contribuito anche il prezioso supporto dell’Ufficio Stampa della Mostra – la ADR Communication.
Un plauso spetta dunque al rigoroso lavoro di Anna Di Risio ed Emma Di Lorenzo. Un elemento che dona un valore aggiunto ad un evento dal respiro internazionale, che trascina i visitatori in una vertigine di luci, colori ed emozioni.

Klimt Experience:
Dal 20/10/ 2018 al 3/02/2019
Orari: da martedì a domenica 10.00 – 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00) – il lunedì 14.00 – 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)
Prezzi: Intero 13,00 €; studenti, over 65 e portatori di handicap 10,00 €; 5 /12 anni 8,00 €; under 5 gratuito
Per ulteriori informazioni: klimtexperience.com

 

Eleonora Belfiore

Share.