La riforma della disciplina degli Enti del Terzo Settore, Parco del Matese e Rotary Alto Casertano ripartono così

0

MATESE – L’appuntamento è per mercoledì 22 aprile a partire dalle ore 17:00 con un seminario informativo Webinar su piattaforma Zoom Cloud Meetings dal titolo: “La riforma della disciplina degli Enti del Terzo Settore”. L’incontro virtuale, organizzato dal Parco del Matese e Rotary Club Alto Casertano, con il qualche già da qualche mese è stato firmato un partenariato, vedrà la partecipazione di un ricco parterre di ospiti (programma in allegato).
Dopo i saluti del Presidente del Rotary Club Alto Casertano di Piedimonte Matese Attilio Costarella, il Presidente del Parco del Matese Vincenzo Girfatti introdurrà e modererà i lavori. Un nutrito parterre di ospiti (elencati sulla locandina) entrerà nel vivo dell’argomento.
“Prosegue l’attività informativa del Parco. Attività cominciata nel 2018 e rivolta alle tante associazioni del territorio, alla luce di una riforma che ha introdotto novità importantissime per il terzo settore. Con il Rotary Alto Casertano c’è ormai una grande sintonia su tematiche come questa e non solo, a dimostrazione della condivisione del progetto Matese Impresa”. Ha dichiarato il presidente Vincenzo Girfatti.
“Il Seminario che abbiamo fissato per il 22 Aprile – dice il dr Sergio Ferrajolo promotore dell’evento – sarà il primo cui seguiranno altri che terremo affrontando anche altri temi di economia, di fiscalità e di finanza, rilevanti per sollecitare le opportunità offerte dal territorio e cercando di contribuire al suo sviluppo anche attraverso l’informazio¬ne e la formazione. Sempre secondo i principi di gratuità e servizio alla comunità propri del progetto e dello spirito rotariano cui esso si ispira ed inquadra.
Con gli altri professionisti che terranno le relazio¬ni e che partecipano al Progetto “Matese Impresa”, abbiamo scelto l’argomento della Riforma degli ETS per illustrare alcuni dei cambia¬menti che riguardano un fenomeno, appunto il mondo del non- pro¬fit, che negli ultimi decenni ha subito una crescita esponenziale. Di¬fatti, l’evoluzione del sistema Mercato/Stato ha condotto alla prolife¬razione di soggetti intermedi operanti secondo la logica del non-profit e questo nel campo economico, sociale, religioso, per coprire spazi non più presidiati, per svariati motivi, dal Pubblico. Imprese sociali giovanili che hanno creato occupazione al Sud, offerta di servizi socio-sanitari a prezzi più contenuti, mantenendo un elevato standard qua¬litativo, offerta di servizi di supporto alla valorizzazione e promozione del turismo locale” “ La promozione turistica dell’intero territorio del Medio Volturno – aggiunge il dr William Mattei relatore del Seminario – richiede che si sviluppino e si sollecitino sinergie strategiche tra le strutture ricettive presenti e gli Enti del Terzo Settore che offrono fondamentali servizi legati allo svago e al tempo libero quali equiturismo, escursionismo, trekking, canoe, visite guidate ecc. guardando anche agli aspetti organizzativi e gestionali di tali Enti e la riforma della loro disciplina può essere una importante occasione”.

Share.