La Sigma Aversa ‘stecca’ il big match: la Videx Grottazzolina passa 3-1

0

AVERSA – Passa la Videx Grottazzolina. Il big match del PalaJacazzi premia i marchigiani che vincono 3-1 ma la Sigma Aversa, nonostante il ko, resta al terzo posto e può ancora gestire qualche punto di vantaggio sulle inseguitrici per ‘blindare’ quel piazzamento che significherebbe accesso alla Coppa Italia. Le ‘bocche di fuoco’ della squadra ospite hanno fatto la differenza mentre gli attaccanti normanni hanno avuto le polveri bagnate non riuscendo ad essere incisivi nei momenti decisivi della gara. Gara speciale per il 19enne Emanuele Maria Marra: nel secondo set per lui l’esordio in Serie A2 davanti ai tantissimi tifosi nel palazzetto normanno, una gara che non dimenticherà facilmente.
PRIMO SET. Il primo punto del match è della Sigma e lo firma Simeonov con un bel mani e fuori. Quando il bulgaro va in battuta Aversa riesce a trovare anche il primo +2 (5-3). La Videx però recupera e poi si va punto a punto. Quando il tabellone riporta il decimo punto dei padroni di casa c’è solamente un punto di vantaggio (10-9). Il muro di Giacobelli fa esplodere di gioia il PalaJacazzi per il 16-14 che costringe coach Ortenzi a chiamare time-out. Anche Morelli si fa rispettare a muro stampando il nuovo pareggio a 17. Primo sorpasso marchigiano un punto dopo (17-18) e questa volta è l’allenatore Bosco a richiamare i suoi per un ‘discrezionale’. A quota 20 la Videx ha 2 lunghezze di vantaggio da amministrare (18-20). L’ace di Fiori (decisione cambiata dopo la consultazione al video check) porta Grottazzolina sul +3 (18-21) e Bosco si gioca anche la seconda ‘chance’ di time-out. La pipe attaccata a rete di Libraro regala 5 set point agli avversari (19-24). Ne basta uno: muro di Salgado su Vigil e si cambia campo.
SECONDO SET. Come nel precedente parziale anche questa volta la Videx riesce a restare aggrappata nelle prime battute e si va punto a punto con nessuna delle due formazioni che riesce a prendere il largo. Il muro di Vigil regala il decimo punto alla Sigma e il primo +2 del set (10-8). I marchigiani prima pareggiano e poi passano anche in vantaggio grazie all’ace di Morelli (12-13). Quando il punteggio è sul 14-16 coach Bosco chiama time-out per cercare di lanciare la rimonta. Morelli attacca a rete e si torna in parità a 17. Esordio in Serie A, e quindi grandi emozioni, per il libero Marra che prende il posto di Vacchiano: ed è subito protagonista con ottime ricezioni e difese. Punto a punto, col calore del palazzetto che aumenta scambio dopo scambio. Nel momento decisivo del parziale gli ospiti piazzano il +2 (20-22) che porta Bosco a fermare ancora una volta tutto. Al rientro in campo fa tutto Vigil: attacco out e poi si fa murare da Morelli ed è 20-24. Chiude Richards con un tocco a rete dopo ricezione errata dei normanni (20-25).
TERZO SET. Sale in cattedra il capitano Libraro: due punti di fila e 6-4 per la Sigma. Ma è una sfida tiratissima e la Videx acciuffa subito i padroni di casa: 7-7. La prima squadra ad arrivare a dieci è quella del presidente Di Meo quando Giacobelli arriva in cielo e stampa il 10-9. C’è un grandissimo equilibrio e appena una delle due squadre prova ad allungare viene subito ripresa (12-12). Il muro a due formato da Pinelli e Vigil porta ancora +2 Aversa (14-12). Santangelo passa in diagonale piegando le mani al libero Calistri per il 15-12 e coach Ortenzi non ci pensa neanche un secondo chiamando time-out. Grandissimo attacco di Santangelo e 18-13: cinque lunghezze di distacco da amministrare. Richards con l’ace accorcia le distanze (18-15) e il tecnico di Aversa chiama ‘discrezionale’. E’ ancora Libraro a lanciare la Sigma: attacco solamente toccato dal muro marchigiano e 20-15. Coach Ortenzi chiama ‘tempo’. Ormai però il set ha un suo padrone. Si chiude 25-20 con la battuta out di Vecchi.
QUARTO SET. Ace di Santangelo (4-1) e primo tentativo di allungo per la Sigma. Quando il vantaggio normanno aumenta (8-4) coach Ortenzi è costretto a sfruttare il primo time-out del parziale. Santangelo però si becca due muri e Grottazzolina ringrazia: -1 e 11-10. Il pareggio arriva il punto dopo: Richards passa in diagonale e tutto da rifare per Aversa. Il black out continua e la Videx passa avanti (11-12) costringendo coach Bosco a fermare tutto chiamando time-out. Al rientro in campo Morelli trova l’ace e il +2 (11-13). Quando Morelli trova il mani out sul muro normanno il tabellone riporta 15-19. Muro di Salgado e Richards e +5 marchigiano (16-21). E’ sempre lo schiacciatore della Videx a regalare ben 6 match point passando in diagonale (18-24). Si chiude con Vecchi che sigla il 19-25. Grottazzolina vince 3-1.
SIGMA AVERSA – VIDEX GROTTAZZOLINA 1-3 (19-25; 20-25; 25-20; 19-25)
SIGMA AVERSA: Pinelli 2, Boesso, Santangelo 18, Vacchiano (L1), Grassi, Vigil Gonzalez 11, Libraro 13, Simeonov 6, Catena ne, Baldari, Marra (L2), Giacobelli 10. All. Bosco. Secondo all. Passaro
VIDEX GROTTAZZOLINA: Morelli 26, Brandi ne, Vecchi 7, De Fabritiis ne, Pison ne, Cecato 3, Calistri (L1), Romagnoli ne, Richards 21, Gaspari ne, Fiori 4, Salgado 9, Brandi (L2), Minnoni ne. All. Ortenzi. Secondo all. Cruciani
ARBITRI: Alberto Dell’Orso di Pescara e Giuseppe De Simeis di Lecce

Share.