Parco del Matese, il 2020 comincia con buoni propositi

0

MATESE – Con deliberazione di giunta regionale del 30/12/19 il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha sancito l’”Individuazione, ai sensi del DM 17 ottobre 2007 del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dei soggetti affidatari della gestione di Zone Speciali di Conservazione (ZSC) e delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) designate ai sensi della Direttiva 92/43/CEE “Habitat”, del relativo regolamento di attuazione di cui al DPR 357/97 e della Direttiva 2009/147/CE “Uccelli”.

Nelle zone d’interesse comunitario della Rete Natura 2000 rientrano anche 5 aree ricadenti nel Parco Regionale del Matese: Matese Casertano (ZSC/SIC); Matese (ZPS); Fiume Volturno e Calore Beneventano (ZSC/SIC); Le Mortine (ZPS); Pendici meridionali del Monte Mutria (ZSC/SIC).

Natura 2000 è una rete di siti di interesse comunitario (SIC), e di zone di protezione speciale (ZPS) creata dall’Unione europea per la protezione e la conservazione degli habitat e delle specie, animali e vegetali, identificati come prioritari dagli Stati membri dell’Unione europea

“Finalmente oltre alle funzioni previste dalla normativa regionale vi è la gestione piena dei siti individuati”. Ha dichiarato il presidente del Parco Regionale del Matese Vincenzo Girfatti.

 

Share.