Parco Nazionale del Matese, Michela Visone risponde all’appello della Consulta del Matese

0

L’organizzazione della Consulta del Matese, costituita da oltre settanta associazione dell’area matesina ha invitato, mediante lettera aperta, tutti i candidati ad esporsi pubblicamente sulla questione “Parco Nazionale del Matese” e ad evitare le canoniche promesse illusorie preelettorali.

“L’obiettivo è quello di far decollare e volare ad alta quota il “Buon Parco Nazionale del Matese”, un’Area Naturale Protetta 2.0”, ottenere considerazioni preliminari dei candidati e, laddove occorra, evidenziare suggerimenti e criticità, alla luce degli impegni da prendere”. Hanno dichiarato i membri dell’associazione.
Il Parco Regionale del Matese necessita di certezze e progetti tempestivi. In vista del prossimo appuntamento elettorale, per il rinnovo del consiglio campano, urge la chiamata alle armi di tutti i candidati.

È noto a tutti l’atteggiamento assunto, dalla Regione Campania, nei confronti dell’ente Parco, nel corso dell’ultima legislatura targata De Luca. Sono state molteplici le mancate risposte, concrete e costruttive, ai quesiti e solleciti avanzati dal Ministero dell’Ambiente relativamente alle ultime fasi costitutive del Parco Nazionale del Matese, come ad esempio le proposte di perimetrazione e di zonazione dell’area considerata che hanno di fatto bloccato il completamento del percorso costitutivo.

Michela Visone, candidata alle prossime elezioni con la Lega salviniana, già attiva sul territorio, ha subito accolto la richiesta di partecipazione senza il benché minimo indugio.

“E doveroso da parte mia, anzi nostra perché coinvolgerò anche il candidato Gianpiero Zinzi, organizzare un incontro al fine di evidenziare tutte le criticità del caso e confrontarci sul delicato tema del Parco Nazionale. Noi amiamo il confronto e il dibattito pubblico e non ci sottraiamo ai nostri impegni”

Share.