‘O pata pata ‘e ll’acqua, lo sapevi che…

0

Un temporale davvero straordinario quello che si è abbattuto nei giorni scorsi sul casertano ma anche sulla Campania in generale. Ebbene c’è un’esclamazione che ogni buon napoletano conosce che è tanto bizzarra quanto estremamente appropriata per descrivere degli straordinari fenomeni temporaleschi: “‘O pata pata ‘e ll’acqua!”. Numerose sono le ipotesi legate all’origine di questa coloritissima espressione fatto sta che si tratta senza alcun dubbio di un’espressione onomatopeica, ritmica e calzante per indicare l’approssimarsi di un forte temporale.
L’origine etimologica pare si faccia risalire al termine greco antico “parapatto“ (spargere tutt’intorno), ma alcuni pensano anche che derivi dal suono onomatopeico della pioggia battente (pat pat). Meno verosimile appare la teoria del “padre del padre dell’acqua”, (padre in napoletano si dice “pate“), che indicherebbe un diluvio ancora più forte.
Fatto sta che si tratta di una delle rare espressioni napoletane per le quali è impossibile trovare la “traduzione” in lingua italiana. Un’altra magia del napoletano, insomma.

Share.