Il presidente del Parco del Matese Girfatti incontra i sindaci e i referenti delle Comunità montane e associazioni: «Un programma concreto per il rilancio e lo sviluppo della zona»

0

Ieri sera, presso la sala convegni del Parco regionale del Matese, il presidente Vincenzo Girfatti ha incontrato i sindaci, i referenti delle Comunità Montane e delle Province per illustrare il programma di attività da porre in essere nell’imminente futuro. «Nell’incontro di ieri – ha affermato Girfatti – ho illustrato ai partecipanti un programma concreto di attività necessarie ed indifferibili per sviluppare il nostro amato Matese, tutti abbiamo condiviso idee e progettualità. La sfida del Parco Nazionale non può non avere come protagonista il Parco Regionale e per farlo bisogna ripartire da zero. Occorre approvare a breve lo Statuto, avere un Consiglio direttivo e una Giunta. Insieme agli amministratori, alle associazioni, ai cittadini e a tutti coloro che hanno a cuore il territorio, con fermezza e decisione, possiamo fare molto. È necessario avere degli indicatori per capire i flussi di visitatori, in modo da poter lavorare in maniera appropriata all’offerta turistica del territorio. Bisogna incentivare i giovani e soprattutto informarli sulle opportunità offerte da strumenti come il Microcredito, Selfiemployment ed altre misure. Mi farò promotore, come già fatto in passato nel Comune capoluogo e non solo, di un percorso formativo per gli amministratori volto alla conoscenza dell’Europa ed in particolar modo dei fondi comunitari. Il Parco rappresenta una straordinaria opportunità di crescita e sviluppo del territorio, non si può più perdere tempo. Nei prossimi giorni, inoltre, con amministratori e referenti delle associazioni mi recherò nei luoghi dove purtroppo il turismo ‘mordi e fuggi’ crea problemi notevoli, a partire dal deposito di rifiuti in strada senza il minimo rispetto per l’ambiente». I sindaci intervenuti alla riunione di ieri hanno espresso grande soddisfazione per quanto riferito dal presidente Girfatti e sono pronti a collaborare alla realizzazione di un progetto di rilancio dell’intero Matese.

COMUNICATO STAMPA

Share.