Sannio Alifano, Santagata parla di “un Consorzio che funziona”. Alfieri: “verso una nuova legge sulla bonifica che sia più efficace ed efficiente”

0

PIEDIMONTE MATESE – Massiccia presenza di ospiti, ieri 3 ottobre, ad accogliere il Capo della segreteria del Presidente della Giunta Regionale della Campania e Consigliere delegato all’agricoltura, Francesco Alfieri in occasione della chiusura della stagione irrigua 2018. Due i luoghi scelti per parlare di buone prassi: la Traversa sul Fiume Volturno ad Ailano e la sede del Consorzio a Piedimonte Matese. Entusiasta Maria Eremenenziana Gianfrancesco, Delegata Regionale presso il Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, che nel porgere i saluti di benvenuto ha esortato l’ospite, a “continuare a seguirci nel nostro percorso di crescita, nella crescita del nostro Consorzio, nella crescita del nostro Territorio”, annoverandolo tra coloro che nei problemi più che discuterne preferiscono occuparsi della soluzione. Di buone prassi ha anche parlato Vito Busillo, presidente ANBI (Associazione Nazionale Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e Acque Irrigue) Campania. “Abbiamo parlato di Telecontrollo e di innovazione in agricoltura”, ha precisato il Direttore Generale del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano Massimo Natalizio.

“Prima di parlare di irrigazione è necessario evidenziare l’importanza dell’agricoltura, soprattutto nelle aree interne, dove è doveroso precisare quanto debba essere un settore trainante per il territorio. In merito alla nuova legge sulla bonifica è necessario che sia più efficace, efficiente, dinamica e utile”. A dichiararlo l’ospite Francesco Alfieri.

Un pomeriggio interamente dedicato allo stretto rapporto tra agricoltura e irrigazione, durante il quale molto importante è stato parlare del nuovo Disegno di Legge Regionale sui Consorzi di Bonifica (D.G.R. n. 540 del 07/08/2018): “Nuove norme in materia di bonifica integrale e di riordino dei Consorzi di Bonifica”.

Incisivo il Presidente Alfonso Santagata: “Le attività di questo Ente sono da definirsi un modello e questo grazie al grosso spirito di sacrificio che ogni componente di questa squadra pone nel suo lavoro”. Non meno interessante è stato l’aspetto finanziario di cui ha disquisito il Presidente Santagata.

 

 

 

Share.