Valorizzazione del Belvedere di San Leucio: pubblicata una manifestazione di interesse per attività didattiche universitarie nel settore della moda e del marketing

0

È stata pubblicata sul sito internet del Comune di Caserta la manifestazione di interesse all’assegnazione in concessione di valorizzazione di locali e di spazi del Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio. In particolare, è stato deciso di affidare l’uso di diversi locali situati al primo e al secondo piano del bene Unesco, destinandoli ad attività del settore didattico, finalizzata a formare e specializzare figure professionali da impiegare nella produzione serica e a creare un centro didattico-formativo a livello universitario, e ad attività del settore marketing, con la costituzione di un polo di riferimento per gli operatori del settore, dove poter ospitare servizi e strutture comuni finalizzate alla pubblicizzazione del prodotto serico e alla diffusione del marchio di San Leucio, integrate con la programmazione didattico-universitaria, nell’ambito della ricerca e della formazione professionale. Sono ammesse a partecipare a questa manifestazione di interesse tutte le istituzioni universitarie statali operanti nel campo della moda e/o del design.

Il progetto ricalca fedelmente quello originario del 1987, che prevedeva il riuso e la valorizzazione del Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio. Questa attività posta in essere dall’Amministrazione Comunale si inserisce nell’ambito di un percorso che intende trasformare il Belvedere in un vero e proprio polo della moda ed è in linea con il protocollo d’intesa che si firmerà lunedì prossimo con la Regione Campania e che prevede il recupero degli antichi telai e dell’antico mestiere del tessitore. In questo quadro va vista anche tutta l’attività prevista dai corsi di formazione messi in campo dalla Fondazione Sistema Moda, in programma dal prossimo ottobre presso il sito Unesco casertano e rivolta a giovani diplomati di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che potranno apprendere le tecniche di produzione tessile e di abbigliamento e poi lavorare presso alcune importanti aziende facenti parte della stessa Fondazione.

La manifestazione di interesse pubblicata oggi ha una scadenza fissata per il 17 agosto. Entro quella data dovranno pervenire delle proposte, che saranno vagliate da un’apposita Commissione comunale. L’Ente, poi, chiederà alla realtà prescelta di presentare un progetto di fattibilità. Tutta la procedura sarà terminata entro il mese di settembre in quanto ad ottobre è prevista la partenza dei corsi universitari.

COMUNICATO STAMPA

Share.